Pubblicità

venerdì 18 gennaio 2008

Tramvia, via al referendum

Tramvia: indetto ufficialmente per la giornata del 17 febbraio prossimo il referendum consultivo sulle linee 2 e 3 della tramvia (la 1 - cioè quella da Scandicci al centro - si farà). Sono 2 schede: una per la linea 2 (cioè quella Novoli-stazione-Duomo-San marco-Libertà) e una per la linea 3 (cioè quella Careggi-Statuto-Strozzi-Fortezza).
Ma la domanda raggelante mi si pone: se per caso dicono tutti di no? che succede? si blocca tutto?
(Vanna: tu che ne sai di più che mi dici?)
Comunque voi che potete votare (io no uffa! sono residente a Impruneta!) ricordatevi che se la volete dovete votare NO, se invece non la volete dovete votare SI. Semplice no?

68 commenti:

  1. Sicuramente io vado a votare, ma pultropo l'italia è un paese di menefreghisti fannulloni. Scommetto che tanti non andranno a votare perchè dicono: ci sarà qualcuno che ci andrà!

    Ma i termini del referendum quali sono? Si deve raggiungere una quota minima di schede votanti o si guarda la differenza di voti pro o contro?

    RispondiElimina
  2. lo sai che non ne ho idea?
    sarei curiosa di saperlo!

    RispondiElimina
  3. Cara Nelli,

    trattasi semplicemente dell'ennesima presa per i fondelli dei nostri 'emeriti' Dominici & co. per uscire a testa alta dal secondo mandato (se non sbaglio nel 2009 ci risono le elezioni amministrative).

    1. il referendum in questione essendo 'consultativo' ha praticamente valore zero.

    2. come in passato per altre situazioni (mi viene in mente il centro commerciale a Gavinana per esempio) verrà in ogni caso 'manomesso' per far risultare che i fiorentini vogliono tutte e 3 le linee della tramvia, anzi vogliono pure la 4 e la 5 magari...

    3. non so dire se sia meglio o peggio trovare una scusa per giustificare l'arresto (o cmq la dilazione) dei lavori per le linee 2 e 3 quando tali lavori sono già operativi da più anni causando i disagi che tutti sappiamo: fermarli dopo aver tanto patito lasciando irrisolti i problemi a chi gioverebbe?

    4. se poi vogliamo discutere sulle scelte fatte a suo tempo anche per la linea 1 o per la fattibilità del progetto tramvia nel suo complesso e sulla sua reale convenienza per i fiorentini dello stesso e sull'averla considerata la soluzione dei problemi piuttosto che un nuovo problema aggiunto a quelli preesistenti potremmo andare avanti all'infinito.

    5. Al di là di questo referendum, che personalmente considero semplicemente l'ennesima spesa assurda da parte del comune utile solo ai fini politici di chi sta 'governando', quello che sarebbe molto più importante è ricordarsi di tutto ciò quando ci sono le elezioni nel 2009 (e cmq ad ogni relativa scadenza): è troppo facile lamentarsi della qualunque e non fare niente di concreto per cambiare le cose quando si può. E' l'unico potere, sebbene minimo, che ci è rimasto per farci rispettare, e non usarlo mi sembra veramente triste.

    'Postmetto' che il mio ragionamento non ha niente a che vedere con lo schierarsi da una parte politica o dall'altra - a me onestamente non fanno abbastanza pietà entrambi quelli del panorama fiorentino e per una ragione molto semplice: a sinistra, se così si può definire, per quello che fanno o non fanno, e dall'altra parte perchè nonostante in consiglio comunale porti avanti un comportamento a dir poco scellerato da ormai non so quanti decenni a destra non riescono nemmeno a proporre un'idea o una persona alternativa decente e presentabile.

    Quello che interessa a me e dovrebbe, credo, interessare a tutti i cittadini è risolverli gli n problemi che ci sono a Firenze, non certo perdere tempo e sprecare soldi, che spesso nemmeno ci sono, per non concludere nulla mentre quelle che sono questioni risolvibilissime (con la volontà di farlo) si trasformano in insormontabili man mano che passa il tempo senza fare nulla di concreto.

    Scusate lo sfogo - spero di non aver abusato dello spazio - ma credo proprio che a nessuno piaccia essere preso per il didietro, men che meno dal consiglio comunale della propria città....: preferisco vivere.

    SurferHL

    RispondiElimina
  4. Veramente il referendum non l'ha voluto Domenici, ma Razzanelli, quindi, fra tutte le colpe che ha questo sindaco, quella del referendum-fuffa non è colpa sua.
    Ora non ho tempo, dopo articolo meglio.
    Intanto: W la tramvia! :)

    RispondiElimina
  5. grazie degli interventi.

    vi chiedo solo la cortesia di mantenere un tono civile e rispettoso.
    non tanto per me (che anzi tendo a essere fumina) ma più che altro per non costringermi a censurare i commenti.
    non vorrei mai che qualcuno mettesse l'occhio su questo blog e mi facesse causa per diffamazione. o mi costringessero a chiudere il blog.

    quindi ok, via libera a pareri, idee, opinioni.. ma usando toni e argomentazioni pacati. lo so che sarebbe più divertente dare via libera alla creatività della lingua fiorentina.
    ma qui purtroppo non si puo' :(

    è l'unica richiesta che ho.

    RispondiElimina
  6. Martin,

    forse non mi sono spiegato bene: Razzanelli sarà pure chi l'ha voluto, ma chi ne beneficia realmente....?

    E, come ho già scritto nel commento precedente, non è che faccia molta differenza che l'abbia voluto l'uno o l'altro: sono assolutamente identiche le 2 persone citate quanto a realismo e praticità nel risolvere le questioni che vengono poste e cioè hanno valore pari a zero, almeno secondo me.

    Quando vuoi possiamo pure approfondire...leggo regolarmente il blog

    SurferHL

    RispondiElimina
  7. Ok Nelli,

    mi scuso se ho usato qualche termine colorito che può essere considerato 'non pacato'....volevo essere pacatissimo, ci mancherebbe...:-)

    SurferHL

    RispondiElimina
  8. Lo sai come va a finire no? All'italiana....che se dici SI', va bene si continua...se dici NO, va bene si continua lo stesso...questi abbiamo e questi ci teniamo....

    RispondiElimina
  9. Lapo( non Elkann)18 gennaio 2008 14:07

    ciao a tutti,il mio pensiero sulla tramvia Nelli lo conosce molto bene visto che ne abbiamo parlato di persona molto spesso tra una piega ed un'altra ...diciamo che Martin mi ha rubato le parole puntualizzando che il referendum farsa l'ha voluto Razzanelli ( senza nemmeno specificare bene cosa vuol fare nel caso in cui le linee 2 e 3 venissero bloccate)...indubbiamnete la situazione del trafico di firenze è molto grave pero' è anche vero che qualcosa andava pur fatto.non ricordo una firenze libera dal traffico prima dell'inizio dei lavori della tramvia.cmq concordo cn voi della poca chiarezza e assoluta scarsa "simpatia" della attuale giunta..mi rammarico pero' soprattutto del pensiero tipico fiorentino ovvero "prima critico e poi mi informo".
    non so voi ma io di avere nella mia citta' un mezzo pubblico che potra' essere veramente efficente sono contento...mi scuso se mi sn dilungato,spero di trovare persone anche di idee diverse ma con cui sara' piacevole confrontarsi....

    RispondiElimina
  10. Ecco cosa penso io: questa città è asfissiata dal traffico, e l'unica soluzione è potenziare il trasporto pubblico, in ogni sua forma.
    La tramvia, poi, è anche più "pulita" degli autobus.
    Certo, la gestione dell'informazione ai cittadini è stata molto carente, ed è l'unica "colpa" che imputo all'amministrazione comunale.
    Ma l'opposizione alla tramvia, spinta da vari interessi non sempre riguardanti "l'interesse generale" dei cittadini, ha giocato molto sulla disinformazione.
    Infatti non è vero che il biglietto della tramvia costerà dieci euro, non è vero che sarà circondata da cordoli alti 90 cm, e non sono vere molte altre cose.
    Al di là della cattiva informazione della giunta, però, penso che la tramvia sia una cosa buona e giusta, anzi necessaria.

    Sul perché del referendum "dopo i'fochi"?
    Beh, facendolo in tempo chi l'ha promosso doveva assumersi la responsabilità della cosa, ora invece può usarlo come uno strumento politico e propagandistico contando sull'inefficacia del referendum stesso.

    Voi sareste contenti che dopo tanti sacrifici e soldi pubblici spesi le linee due e tre della tramvia fossero eliminate? Io no di certo!

    Sempre pronto a discutere civilmente e pacatamente, ci mancherebbe :)

    RispondiElimina
  11. Intendiamoci, io pure sono d'accordo se viene fatto ogni tanto qualcosa di utile per la città....ma, a parte il discorso referendum che mi fa soltanto sorridere, nutro e ho sempre nutrito seri dubbi sull'effettiva efficacia della tramvia...ovviamente, spero assolutamente di sbagliarmi..

    RispondiElimina
  12. Lapo( non Elkann)18 gennaio 2008 14:51

    Grande Martin continui a spiegare(meglio di me)il punto della questione.
    la mia critica sul pensiero tipico fiorentino basato sulla non-conoscenza è questo.trovo assurdo, a dir poco, sentire critiche a questa benedetta tramvia basate sull'ignoranza e sulle falsita'...ancora piu' assurdo che queste falsita' spesso sono divulgate e avallate da importanti organi d'informazione ( qualche giornale specialmente).
    siamo arrivati addirittura ad insinuare che la tramvia inquinera'!!!mai visto un mezzo elettrico che inquina ehehehe
    faccio un esempio molto semplice.io abito in viale talenti quindi zona nevralgica e disastrata dai lavori per la tramvia,ogni mattina in moto per andare al lavoro vedo macchine con una sola persona all'interno che 90% dei casi si sta recando al lavoro per poi tornare sempre da solo a casa.mi chiedo tutte queste persone con la tramvia avranno il buon senso e la brillante idea di utilizzare un mezzo p ubblico puntuale ecologico e veloce per fare il solito tragitto? mi auguro proprio di si e mi auguro che tanta critica basata sulla disinformazione venga spazzata via dalle prime corse della tramvia.
    cmq la giunta comunale ha commesso un errore un po' grossolano nel non pubblicizzare maggiormente il progetto cn tutti gli aspetti positivi che ha, rendendosi cosi molto vulnerabile a critiche e strane leggende nate sulla tramvia...

    RispondiElimina
  13. Probabilmente il referendum sarà una presa di giro, comunque io voterò perchè sono totalmente contraria alla tranvia, o almeno a come è stata pensata per Firenze!

    RispondiElimina
  14. La petizione indicata da questa publicità che apparisce adesso in alto sul blog, non la capisco.

    Sarà che a certe persone piace di più l'arancione degli bus che passano adesso davanti al Duomo tutto il giorno rispetto al design dell'tram?

    Spegiatemi...

    RispondiElimina
  15. Lapo! che piacere leggerti! sono strafelice che hai deciso di commentare!!! immaginavo che su questo argomento tu avessi qualcosa da dire.

    allora: io avrei diverse critiche da fare all'amministrazione relativamente alla tramvia, e non soltanto per la scarsa capacità di comunicazione.

    saltando il discorso dei costi di cui non sapendo nulla preferisco stare zitta (si legge di tutto sui giornali).

    mi domando: se non era possibile fare interventi meno invasivi, (come la tramvia di Berlino che a momenti non ti accorgi che ci sono i binari!)
    i due sottopassi alle cascine e alla fortezza non hanno risolto nulla a livello di traffico (per ora) e sono quanto di più brutto potessero fare a livello di architettura. senza parlare di quella specie di aborto che doveva portare a un parcheggio sotterraneo, ritenuto oggi superfluo.

    mi domando: se si poteva evitare di buttare giù tutti quegli alberi (ok erano malati, ok erano vecchi, ora gran parte verranno ripiantati.. ma davvero non c'era altro modo?)

    mi domando: se questi percorsi risolveranno i problemi.
    la direttiva careggi - stazione è già ben servita ora dall'ataf. mentre altre zone continueranno ad essere scoperte. se da viale talenti devo arrivare al galluzzo, la tramvia ci fa poco..

    infine mi domando: perchè non si poteva fare la metropolitana. (se c'è a roma che basta scavare 1 metro e trovi un capitello..)

    detto tutto questo, come detto a Lapo, saro' ben felice di ammettere i miei sbagli. ora sono un po' scettica ma per la prima volta sarei felicissima di sbagliarmi.

    RispondiElimina
  16. ah ringrazio surfer e tutti quanti per aver rispettato il mio desiderio di pacatezza :)

    RispondiElimina
  17. Lapo( non Elkann)18 gennaio 2008 17:15

    Ciao Nelli,sapevo che ti saresti aspettato un mio post sull'argomento, del resto non ti ho mai nascosto il mio interesse sul tema tramvia.
    vorrei chiaririti il mio punto, io sostengo la tramvia in quanto la reputo l'unico mezzo pubblico valido ed attuabile(come del resto stanno facendo le altre citta' europee).
    la metropolitanta a firenze non si poteva fare come hai detto tu per il prezioso sottosuolo di firenze( la metro di roma risale a molti anni fa quando forse le belle arti o non esistevano o chiudevano gli occhi piu' facilmente).
    anche facendo la metropolitana il caos traffico per i lavori sarebbe stato uguale o maggiore( parola di ingegneri che lavorano al progetto di firenze).
    ovviamente io non sto elogiando il comune per non aver commesso errori tecnici nel progetto,sicuramente ci saranno, ma non sono cois' gravi come vogliono farci credere qualche politico o simpatizzante di comitati.comitati che per lo piu' difendono gli interessi di privati che la reale salute della citta', soprattutto nella tua zona Nelli...credimi ci ho parlato molto con alcuni di loro e è roba da farti cadere le braccia...
    Poi scusa Nelli...per me la linea 1 sara' perfetta!!!!scendo alla stazione e sono gia' nel mio bel negozietto nuovo!!! anzi colgo l'occasione per ricordarti del tuo parrucchiere!!(scherzo)

    RispondiElimina
  18. quoto michela e quoto nelli - i punti focali sono proprio questi:

    1. al di là del fatto che sarebbe assurdo azzerare tutto con i lavori al punto in cui sono ed i soldi che sono stati spesi nel frattempo i dubbi sulla reale capacità del progetto tramvia di risolvere i problemi di traffico a Firenze se non addirittura di crearne di più gravi permangono....e pure io spero tanto di sbagliarmi, non avete nemmeno idea quanto.

    2. quando ci sarà la prossima scadenza elettorale usiamo quel poco potere che ci rimane e ragioniamo a mente fredda su quali sono le conseguenze delle scelte che sono state fatte durante gli ultimi anni: poi ognuno tiri le proprie somme e, soprattutto vada oltre, al di là delle bandiere (di qualunque colore siano) - non è una partita di calcio o qualsivoglia evento sportivo - che purtroppo ormai sono diventate un argomento sterile, e rifletta sui veri motivi delle scelte di cui sopra e su quello che hanno prodotto o produrranno.

    Lungi da me poi attaccarmi alla disinformazione e strumentalizzazione mirata che in parecchi utilizzano nemmeno troppo sottobanco: lo considero pure peggio dell'opera svolta dalla giunta perchè mirante unicamente a distruggere invece di essere costruttivi.

    RispondiElimina
  19. Lapo( non Elkann)18 gennaio 2008 17:56

    complimenti a tutti voi...per la prima volta si affronta il problema tramvia su punti di vista diversi ma pacificamente.Infatti la mia piu' grossa paura sta proprio nel fatto che in molti di quelli che nn la vogliono siano poi talmenti ottusi che nel caso in cui funzioni non la usino per partito preso.
    concordo cn surferhl sul atto che il voto è l'unica arma che ci è rimasta usiamola bene
    ma soprattutto usiamola perche' non andare a votare è un'offesa soprattutto per chi questa liberta' non ce l'ha nemmeno!!!

    RispondiElimina
  20. ma la tram-via(dos) ???
    ;-)

    RispondiElimina
  21. Dal venerdì 1° febbraio entrerà in vigore l'ampliamento della zcs 6 nella zona del Bobolino e delle Due Strade.
    I confini della nuova zcs 6 saranno quindi: piazza Gaddi, lungarno del Pignone, piazza Paolo Uccello, via del Pignoncino, via della Casa, via Pisana (porzione), piazza Pier Vettori, viale Raffaele Sanzio, via del Monte Oliveto, viale Aleardi, via Burchiello, via San F. di Paola, via di Bellosguardo, piazza San Francesco di Paola, via del Casone Tasso, via Pindemonte, via Foscolo (porzione), via Metastasio, via Prati, via delle Campora (porzione), via San Ilario a Colombaia, via Senese (porzione), confine centro abitato, via Ciolini, confine centro abitato, confine zcs 7, confine ztl E, piazzale di Porta Romana, viale Petrarca, piazza Tasso, viale Pratolini, viale Ariosto, Borgo San Frediano, via Sant'Onofrio, lungarno Soderini, lungarno Santa Rosa, via della Fonderia, via Sogliani...


    I residenti potranno sostare in tutta la zcs 6 con le consuete regole: gratuitamente nelle strisce bianche (vietate ai non residenti) e blu a sosta promiscua (come indicato dalla cartellonistica a inizio carreggiata) mentre potranno sostare gratuitamente solo dalle 18 alle 9 nelle strisce a rotazione veloce (sempre indicate dalla segnaletica verticale).

    Gli utenti che hanno sede di lavoro non saltuario (pendolari) in una delle strade facenti parte della zcs 6, potranno avere agevolazioni tariffarie per la sosta qualora sistematicamente il proprio ingresso al lavoro sia antecedente alle 7 o l'uscita dal lavoro sia posteriore alle 20.30.

    Nella zcs 6 dalle 8 alle 20, la tariffa oraria di sosta è di 1 euro nelle strisce blu a sosta promiscua ed 1 euro la prima ora e 2 euro dalla seconda nelle strisce blu a rotazione veloce.

    Durante le ore notturne, dalle ore 20 alle 8, invece, la tariffa oraria è di 0,50 euro nelle strisce blu.

    RispondiElimina
  22. sono davvero molto contenta di questa discussione.

    lapo ti sei scatenato! spero che non ti limiterai a commentare solo questo post eh eh

    grazie anche a surfer.

    e concordo con entrambi, al di la degli schieramente, il voto è l'unica nostra arma.

    RispondiElimina
  23. cmq
    mi par che firenze.repubblica.it abbia assunto una posizione evidentemente PRO tramvia ...

    RispondiElimina
  24. Lapo( non Elkann)18 gennaio 2008 18:26

    Nellli lo ripeto sn contento anche io del tono della discussione,purtroppo adesso sn in ferie forzate e ho piu' tempo per commentare attivamente.cmq non manchero' d farlo anche su altri argomenti( ma non le palline del golf in arno!!!!)

    ma chi è il simpaticissimo ma anche piu' che simpaticissimo Lapo elkann? complimenti per le battute eheheh

    RispondiElimina
  25. Premettendo che alla fine la tramvia non mi dispiace e secondo me non sarà tutto quello schifo che dicono in giro, sono dell'idea che una metropolitana sarebbe stata la soluzione migliore e con un reale accorcio dei tempi di percorrenza ed ampliamento.
    Inoltre avrebbe rotto le scatole molto meno dei lavori per le strade di adesso.
    Sicuramente ci sarebbero state ugualmente manifestazioni, utili e non.
    Io che vivo senza mezzi di trasporto rapidi, tranne la bici, mi ritrovo sempre a dover prendere tempi di percorrenza moooolto ampi per fare tutto. Gli autobus fanno schifo, beh forse non tutti, ma molti di quelli che prendo non sono all'altezza e faccio prima ad andare a piedi.
    Spero che con tutti i soldi che ci spendiamo non ci costi troppo dopo e funzioni davvero, altrimenti andrò a piedi come sempre.
    Il tutto sperando di essere ancora a Firenze quando inizieranno a circolare.

    RispondiElimina
  26. Lapo( non Elkann)18 gennaio 2008 18:54

    Sabino è vero repubblica si è schierata decisamente PRO tramvia.dicamo invece che la testata storica d firenze raccontando un po' di falsita si è schierata decisametne contro la tramvia....

    RispondiElimina
  27. ho vissuto a Firenze per parecchi anni fino usando macchina, bici e mezzi pubblici e la discussione mi interessa molto.

    Ma vorrei parlare di quello che e accaduto nella mia citta di origine dov'e stata fatta una tramvia 10 anni fa.

    Tanti argomenti che vengono fuori quando se ne parla a Firenze mi ricordano quelli che sentivamo allora. Oggi pero la tramvia funziona, e la gente la usa. La tramvia e completamente e facilmente accessibile a tutti: anziani, disabili, genitori con carozzina e bambini picoli.

    Il progetto metro c'era anche sul tavolo da noi, molto piu complicato, molto più caro (citta con fiume, storica, etc). La scelta tram vs metro è stata determinata all'occasione del' elezione del sindaco. Quello che sosteneva il progetto metro ha perso.

    Adesso cosa abbiamo: tramvia, 3 linie, attraverso o intorno centro storico (nella parte medievale il tram non arriva, ma e ben circondata). ZTL piccola, ma tante stradine completamente pedonale. Posti di parcheggio sottoterra per chi deve arrivare in pieno centro con la macchina cmq. Tanti posti di parcheggio a tutti i termini della tramvia, al confine della citta: biglietto più parcheggio a costo accettabile.

    Insoma: una scelta chiara e determinata di limitare il traffico macchina al minimo (che a Firenze non è stato fatto, l'organizzaione dello sistema ZTL serve molto male quest'obbiettivo), più volonta di svilupare tutte le alternative possibile (tram bus e bici). Anche se non piaceva a tutti a l'inizio, ovviamente.

    Meno macchine in circolazione e in strada, ma più posti di sosta sottoterra in citta e al'estremita della tramvia, molto piu economici. Quello che viene in macchina da fuori non si ferma se li costa uguale andare a parcheggiare in centro, anche se diventa una battaglia per i pochi posti disponibili.

    In alcune piazze che da bambina mi ricordavo puzzolante di fumo di auto e piene di vecchi autobus, si cammina a piedi, si va a bici senza pericolo, c'e spazio per tutti. Ed è bello. Come sarebbe bello vedere l'angolo Duomo - via Cavour senza tanto rumore e puzzo di traffico.

    Ma temo che non c'e posto per il numero di macchine di adesso più la tramvia.

    (scusatemi x lunghezza e errore di lingue!)

    RispondiElimina
  28. Per la questione metropolitana: una metro, per funzionare bene, ha bisogno che la distanza tra le fermate sia almeno di 800 mt, altrimenti tra scendere e aspettare il treno per le persone, e tra partire e fermarsi per il treno, non è più "tempisticamente" conveniente.
    Firenze è un buco, con una fermata ogni 800 mt in 4 fermate hai coperto tutta la città!
    E sapete quanto costa fare una metropolitana? Taaaanto di più, ve l'assicuro, per un'opera che non avrebbe risolto molto.

    Per quanto riguarda la linea 1, sapete quanto ci metteva il bus a venire da Scandicci la mattina imbottigliato nel traffico tra viale Talenti e Ponte della Vittoria? La tramvia ha tracciato certo e strada libera!
    E sarà lo stesso per le altre due linee.

    E' dura per tutti, ma se vogliamo vivere meglio dovremmo togliere il fondoschiena (politically correct per nelli :D ) dai sedili per le macchine e usare di più il trasporto pubblico, e concentrare le nostre proteste sul fatto che il trasporto pubblico sia potenziato ed efficiente, e che non finisca alle dieci di sera!

    RispondiElimina
  29. Nonostante il referendum sia inutile, io andrò a votare e metterò NO, perchè a questo punto dei lavori è una presa di giro bloccare tutto. Non so se la Tramvia era la scelta migliore, ma so che ormai è giusto finirla e prego per loro che abbiano fatto bene i calcoli per i progetti. Per la 1 da scandicci e la 2 da novoli sono d'accordissimo,lo stesso i progetti per Gavinana, è la 3 di rifredi e statuto che mi lascia perplessa...
    comunque per il passaggio al Duomo sono d'accordissimo e non vedo l'ora che la facciano, perchè vedere passare 700 autobus inquinanti al minuto mi fa proprio schifo.
    e comunque i fiorentini non ce la fanno a non usare la macchina, o come mai?? non si fa nemmen due passi a piedi.. cioè io no, io mi muovo o scooter o autobus e piedi, ma vedo che cmq il fiorentino medio la macchina la usa sempre e cmq. e non va bene :)

    @ tiusha di che città sei?

    RispondiElimina
  30. Scusate, ma sono scettico sul fatto che la costruzione della metropolitana sia molto più costosa. Qualsiasi problema inerente alle tratte può essere risolto tranquillamente.

    Fra l'altro costruendone una puoi ricavare l'ammontare necessario per costruire un'altra o ampliare in modo costruttivo le tratte preesistenti.

    certo, bisogna pensare ad un investimento a lungo termine.

    So che per esempio quando costruirono il primo ponte sul Bosforo ad Istanbul con il pedaggio guadagnarono così tanto che decisero di costruire il secondo per migliorare la circolazione. Adesso addirittura c'è l'idea di farne un terzo. Certo lo so che sono due cose molto differenti ma può essere di esempio.

    Certo se poi la gente ci specula oltre ogni misura e basta non si arriva a nulla.


    Concordo con il fatto che sia necessario potenziare il trasporto pubblico anche nelle ore notturne. Certo mettere anche gli autisti nella possibilità di operare in modo adeguato e sicuro non guasterebbe.

    RispondiElimina
  31. Indipendentemente dal pensiero sull'opportunità e i modi di realizzazione della tramvia mi domando una cosa sulle proteste anti-tramvia: dato che la decisione di costruire la tramvia ha ormai ben SEDICI anni (infatti è datata addirittura 1992), perchè tutta questa sollevazione popolare solo ora?

    RispondiElimina
  32. In alcune zone ci sono già i binari. Forse (umorismo macabro) il referendum andava fatto un pò prima. O no? Vabbé, votiamo. Illudiamoci che qualcuno faccia finta di ascoltarci. Tanto questa 'consultazione' chi la paga?

    Nel 2003 (non da diretto interessato), fui spettatore di una tragicomica assemblea pubblica tra i commercianti della zona Pignone-Monticelli-Soffiano ed alcuni esponenti dell'amministrazione comunale (tutto minuscolo). palazzo vecchio (minuscolo pure questo) aveva appena deciso di modificare la mobilità di una decina di vie in modo arbitrario e francamente cervellotico. Molti commercianti rischiavano di chiudere (e molti lo hanno fatto). Davanti alle proteste legittime e disperate, la risposta di Matulli (Elena, si può scrivere?) fu: CI AVETE VOTATO? PEGGIO PER VOI. NOI ANDREMO AVANTI.

    Ora il referendum? Mah. Boh. Bleah.

    RispondiElimina
  33. Ciao a tutti....sono indecisa su tutto quello che riguarda la tramvia....ma come sempre aspetto di vedere se veramente dimezzerà il traffico cittadino.
    Ma purtroppo linea 1 2 o 3 chi sta alle Piagge come me della tramvia poco se ne fa e continuerà a prendere la macchina.
    Saluti a tutti

    RispondiElimina
  34. Ciao, faccio i complimenti a tutti i partecipanti di questo Foro per l'interessantissimo scambio di punti di vista. Sono anche io di Firenze e, a parte tanti voci discordanti tra loro e mai dette nello stesso posto, non avevo mai avuto il piacere di partecipare ad uno scambio di opinioni cosi. Io non sono molto informato sul caso fiorentino proprio perchè non riuscivo a farmi un idea oggettiva nel mezzo a tante voci, molte volte faziose. Ad oggi io sono Pro Tramvia ma solo perchè, viaggiando spesso all'estero, mi sono veramente accorto di quanto un mezzo pubblico efficente e affidabile possa cambiare il modo di vivere la città. Non sono uno di quelli che pensa che avremo dei guadagni immediati, tutt'altro. Penso che i primi segnali positivi veranno tra molti anni, probabilmente avremo piu grane che piaceri nel futuro prossimo, MA penso che se non si comincia mai e si sta sempre con il piede sul freno, "non si saprà mai come sarebbe potuto essere". Cambiare le mentalità e le abitudini sono una cosa lunga e laboriosa ma io credo che a lungo termine e, sempre se tutto verrà fatto per bene, la tramvia diventerà un valore aggiunto, non il contrario.

    ^_^

    ps brava Nelli !

    RispondiElimina
  35. Nelli Nelli sono troppo d'accordo te....NON ERA PIU' LOGICA UNA BELLA METROPOLITANA???????? DUE LINEE: NORD-SUD, EST-OVEST...sottoterra a Firenze si trova di tutto? bene...vogliamo ricordarci il "meraviglioso" pavimento di plexiglas piazzato in Piazza Signoria all'epoca dei lavori di rifacimento? Bello sì....poi hanno ricoperto tutto...il gusto quale è stato? Farti vedere cosa c'era sotto...e poi? Qualcuno di voi è stato ad Atene? Hanno la metropolitana e il problema del "cosa c'è sotto" lo hanno risolto benissimo e in modo che passando per i corridoi della metropolitana si possa vedere ciò che c'era....mi chiedo: perchè a Firenze non si può fare?????? per mancanza di soldi? Di cervellki che ci pensino? di voglia?...mah.....più ci penso più mi viene la bile....

    RispondiElimina
  36. Dimenticavo...Nelli, siccome l'atteggiamento del Comune di Firenze & Co. in merito alle meraviglie che Firenze potrebbe offrire e che purtroppo sappiamo come vengono "curate" mi manda assolutamente in bestia....ti ricordi il Museo degli Uffizi? In che condizioni versa? Ecco....mi urta che la facciano tanto lunga appena fanno un buco in terra e trovano un pezzo di anfora di 5 mm e poi se ne freghino delle condizioni in cui lasciano andare quello che già sta fuori terra!!!!!

    RispondiElimina
  37. vero Miki, me lo ricordo !!!
    comunque a Roma stanno scavando anche ora, per capire dove far passare la nuova linea di metropolitana (ho visto in Piazza Venezia gli scavi per "sondare" eventuali reperti)..
    mi viene in mente il caso di Perugia che fra le scale mobile ha pezzi di mura romane.

    non mi parlare di piazza signoria. che ancora oggi se penso a quello che c'è sotto e che è stato ricoperto di cemento.. mi sale la rabbia.

    ma non parliamo di altre cose. torniamo a noi. alla tramvia.
    sono sorpresa che ci siano molti a favore. ma spero davvero che tutti questi entusiasmi siano ripagati dai fatti.
    è la speranza che abbiamo tutti noi.
    anche perchè ormai i lavori sono cominciati.. :)

    pero' è vero che dovranno cambiare tante cose. la mentalità di chi gira solo in auto, la capacità delle autorità di trasmettere sicurezza e affidabilità, la sensibilità di TUTTI verso i temi dell'ambiente. e una maggior attenzione a chi l'auto la usa sì, ma per lavoro! persone che lavorano in centro e si trovano 1 volta al mese uno scipero dell'autobus non rinunceranno mai al motorino!

    anche perchè la tramvia, come ha detto la ragazza che viene dalle Piagge, non sarà per tutti. i miei genitori che vengono dall'Impruneta, e passano dal Galluzzo, continueranno a usare la macchina. idem chi viene da Gavinana, Bagno a Ripoli, il Gignoro. la mia amica che viene da Vallina e va al lavoro con lo scooter come potrà usare mai un mezzo pubblico?
    a queste persone il Comune deve dare soluzioni, non limitarsi a proibire.

    sono davvero curiosa di vedere cosa succederà. ma vorrei avere un po' di ottimismo come molti qui dentro!

    pero' sono molto felice che tutti riescano a esprimere il loro punto di vista in modo pacato.

    per paolo: grazie! ma il bravo lo devo dire io a tutti.

    RispondiElimina
  38. Belinda ha detto...

    Un referendum dopo mesi che hanno iniziato a fare i lavori...il sindaco di Firenze e tutti i suoi scagnozzi confermano quanto poco siano interessati ai problemi fiorentini

    ...vergogna loro e chi continua a sostenerli!

    RispondiElimina
  39. Belinda, il referendum mica l'ha chiesto il sindaco!!!
    Razzanelli ha raccolto le firme e da statuto del comune di Firenze il referendum è obbligatorio!!!
    Chiediti invece perché Razzanelli, che tiene tanto allo spreco di soldi per la tramvia, non si preoccupa dello spreco dei soldi di un referendum inutile!!!

    RispondiElimina
  40. In una città "di fiume" come Firenze sottoterra c'è anche l'acqua, eh! ;)

    RispondiElimina
  41. Eh, va bene l'acqua Martin...ma per la strada ci stavano bene anche gli alberi!!!!!! E poi scusa...siamo nel 2008...io credo che ce la potremmo fare ad adeguarci un po'!!!!! Mica l'acqua sottoterra ce l'avrà solo Firenze!!!;)

    RispondiElimina
  42. Beh, se ci scorre un fiume, è più facile ;)

    Aggiungo: sai come si costruisce una stazione della metro? Scavando una enooooooorme buca nel posto in cui vai a costruirla (chi è stato a napoli di recente ha visto piazze completamente sventrate per la realizzazione della nuova linea della metro).
    Quindi, altro che stravolgimento del centro storico!
    Poi avresti una fermata almeno ogni 500 metri, e quindi con poche fermate hai finito la linea della metro.

    Poi ci sono, oltre alle falde acquifere, le conformazioni geologiche "inscavabili" (è successo per il parcheggio di paizza Ghiberti, più piccolo per questo motivo!), il trasporto dei materiali di scavo, ecc.
    Altro che disagi per la tramvia!

    E poi, secondo me, bisogna smetterla con questa retorica degli alberi.
    Lungo il tracciato Statuto-Via vittorio emanuele, dove gli alberi sono nel mezzo, piantati su un'aiuoletta ridicola, la gente parcheggia a cavalcioni sulle radici da anni, la maggior parte delle ferite degli alberi fiorentini sono causate dalle "botte" degli automobilisti parcheggiatori ecc... e ora ci preoccupiamo degli alberi?
    Gli alberi saranno ripiantati in maggior numero, saranno di tipo più adeguato a sopportare lo smog cittadino, e saranno in "aiuola protetta" come hanno fatto in viale morgagni... ci vorrà un po' poer rivederli cresciuti (e quelli di viale morgagni sono compunque già grandini), ma poi saranno meglio di ora...

    RispondiElimina
  43. Ammiro il tuo ottimismo!!!! Ma continuo a essere scettica...e se cominciassimo ad andare tutti in bici?????? Però il Comune deve spendere per rifare le piste ciclabili!!!!!!!

    RispondiElimina
  44. Beh, pensa agli anziani, alle mamme con bambini, ecc... mica si può andare tutti in bici :)

    Comunque sono d'accordo, la bici e l'aumento delle piste ciclabili sono un'altra delle priorità per una mobilità sostenibile!!!

    Nei progetti collaterali alla tramvia c'è la creazione di un tot di km di ciclabile: in via di Novoli l'hanno già realizzata, praticamente...
    Ah, e bisognerebbe chiedere di poter salire sul tram in bici, come succede già in alcune città europee... così uno arriva in centro in tram e poi girella in bici... figo, no? :D

    RispondiElimina
  45. per andare in bici non serve solo fare le piste ciclabili, ma che gli automobilisti abbiano più rispetto:
    non tagliarti la strada, lascirti passare agli incroci, non innaffiarti quando piove.
    In olanda le bici posso andare anche per strada con l'obbligo di stare ad un metro di distanza dalle machine parcheggiate.
    Senza parlare di quelli che ti rubano le ruote ed il sellino...

    RispondiElimina
  46. Martin! guarda che non stai parlando con una cerebrolesa, ma anzi con una delle persone più intelligenti che conosca.. penso che chiunque legga questo blog sappia bene cosa voglia dire l'impatto di una metro.

    detto questo: l'acqua sotto terra ce l'hanno anche altre città.
    oltre alla solita Roma in tutto il mondo esistono problemi geologici diversi, anche in mancanza di fiumi.
    in Giappone fra tsunami e terremoti sono riusciti a fare un servizio ottimo sotto terra.
    senza parlare di progetti come questo: The Longest Bridge-Tunnel Combination: Oresund Bridge da noi impensabile..(per metà è ponte per metà passa sotto il mare).

    detto questo.
    1) sugli alberi so bene che li hanno ammazzati e rovinati coloro che parcheggiano a ridosso (cosa che io evito) ma qui si aprono 1000 discussioni. per esempio: perchè a Rifredi la pulizia strade c'è ogni settimana? mentre in altre zone solo 1 volta al mese? chi abita nella zona (come me) è costretto tutte le settimane ai salti mortali per trovare posto. (io abito nella zona di confine di 2 aree pulizia strade). perchè mai non fanno il lavaggio strade in modo e orario più intelligente?? io la notte dove la metto l'auto?
    per esempio perchè la notte del lavaggio il Comune non chiede alla coop di far parcheggiare i residenti nel parcheggio sotterraneo?

    2) li ripianteranno. si vero. ma sai quanti decenni ci vogliono prima che ricrescano folti e grandi come prima? e nel frattempo?
    poi spero di capire come "saranno di tipo più adeguato a sopportare lo smog cittadino".


    come dice Lapo si parla tanto ma si sa poco.. :)

    RispondiElimina
  47. Concordo sul problema bambini e anziani....L'anno scorso andavo a lavorare in bicicletta..ora, per motivi logistici, non posso più farlo, e mi dispiace molto...perchè la bici è un sistema valido per non inquinare e mantenersi in forma...ma, ahimè, a parte lo smog, era alquanto faticoso dato che (il mio percorso era Coverciano - Piazzale Donatello) fino al Viale dei Mille non esiste pista ciclabile, sul Ponte al Pino rischi la vita (!)e, una volta arrivato in viale dei Mille la pista ciclabile era intervallata costantemente da buche per lavori...bisogna ammettere che purtroppo noi italiani non abbiamo la forma mentis degli altri abitanti dell'Unione Europea..e che la macchina sotto al sedere ce la togliamo difficilmente...e poi mi immagino cosa si può rischiare nel momento in cui si tenta di infilare la bici sul tram o sul vagone della tramvia...secondo me, se ti va bene, ti ricoprono di insulti...ahimè...

    RispondiElimina
  48. Nelli for President....anzi for Major!!!! Se ti candidi, voglio fare l'AssessorA!!!! Gli alberi ripiantati forse (FORSE) li vedrà mia figlia, mentre a noi toccherà passare per Viale Morgagni con la crema protezione 60++...e guarda, ti dirò di più, voglio fare l'AssessorA all'ambiente, anzi, alla pulizia delle strade...Ehhhh...sì, sì, proviamo un po' a chiedere alla Coop se ci fanno parcheggiare...COSI' POI LE GANASCE VENGONO A METTERCELE ANCHE LI!!!!!! P.S. Grazie per il complimento! CANDIDIAMOCI!

    RispondiElimina
  49. Sorry, volevo dire Mayor (mi sto arrugginendo...)

    RispondiElimina
  50. Me ne vengono in mente 1000 ore...gli alberi li ripianteranno in plastica...o meglio in silicone, così sono morbidi e se ti tira vento l'effetto reale è assicurato...e se ci parcheggi a ridosso la macchina o il motorino non si graffieranno!!!!! E saranno già belli folti!!!!! ..ovvio, rigorosamente Made in China eh!

    RispondiElimina
  51. @nelli: non volevo sembrare arrogante, mica pensavo di parlare come una stupida, ci mancherebbe! :)
    E' che mi infervoro :D

    Se vi capita, andate a guardare i nuovi alberi di viale Morgagni...
    Arrivano già ai primi piani dei palazzi, hanno già un tronco bello robusto e sono riparati dalle "botte" delle macchine da apposite aiuoline.
    Inoltre ci sono degli alberi che si ammalano meno in ambienti ad alto inquinamento, e altri che soffrono di più... è la bellezza della biodiversità :D

    Non lo so, sarò anche ottimista ed entusiasta, ma ormai passeggiare a Firenze vuol dire essere soffocati dallo smog, e ogni iniziativa che punta a ridurre il traffico privato penso vada sostenuta.

    La tramvia ci ha portato e ci porterà un po' di disagi in fase di costruzione, ma poi spero, anzi, ne sono sicuro, sarà un bel vantaggio per chi potrà usarla. :)

    RispondiElimina
  52. Ah, per la pulizia strade... io sono al confine di tre zone di pulizia!
    Secondo me basterebbe farla di giorno, o in alcune zone farla a mano con le ramazze...
    Eggià, è un bel problema!

    RispondiElimina
  53. interessante l'idea di michela di alberi gommosi. Allora perchè non fare direttamente alberi olografici. Ci parcheggi dentro e non sporcano in autunno.
    Un tocco cyberpunk a Firenze.

    RispondiElimina
  54. Tranquillo Martin, non mi offendo,ci mancherebbe, è ovvio che si tratta di uno scambio di idee!!! Io pure sogno un giorno di svegliarmi e trovare una Firenze più all'avanguardia dal punto di vista della biodiversità...e finalmente più sensibile dal punto di vista ecologico...ma è un sogno nel cassetto che rimarrà tale, temo, per molto tempo...per adesso spero che ognuno di noi nel proprio piccolo si comporti in modo civile e rispettoso dell'ambiente (in fondo, siamo ciò che facciamo e produciamo) e il mio scopo, nel mio piccolo, è quello di educare mia figlia in questo senso sperando che altri facciano altrettanto. Sono ottimista per natura e credo ancora nell'intelligenza dell'uomo. Se la tramvia sarà un successo non potrò che essere felice e concordo sul fatto che se non si prova mai a fare qualcosa è inutile poi piangersi addosso (solo, mi veniva da piangere ogni volta che ho pensato a un albero tagliato...). Incrociamo le dita...e mi si consenta un appello: AMIAMOLA UN PO' DI PIU' QUESTA CITTA', CHE DI FIRENZE CE NE E' UNA SOLA E NOI ABBIAMO LA GRANDE FORTUNA DI ESSERCI NATI...Nelli lo sa, come lei ho un amore incondìzionato per Firenze e ho dato a mia figlia il suo nome, quindi VI PREGO: CERCHIAMO DI TENERLA PULITA E DI CONOSCERLA IN OGNI SUO ANGOLINO!

    RispondiElimina
  55. vero.
    l'unica persona che ama più di me Firenze a tal punto da chiamarci la figlia! (io mi sono limitate al blog eh eh)

    per gli alberi di viale morgagni: io ci lavoro e li vedo tutti i giorni. e sentivo le seghe quando li tagliavano.

    non so quest'estate quanti NON rimpiangeranno quelli che c'erano prima..

    in ogni caso STIAMO A VEDERE.

    (accipicchia che discussione sentita!!!) wow

    RispondiElimina
  56. mi infervoro quando si tratta di Firenze, di bambini, di animali e di alberi!!!!

    RispondiElimina
  57. Io in viale Morgagni più o meno ci vivo :D

    Beh, dai, quest'estate ci ritroveremo sotto gli alberi che hanno già ripiantato per un drinkettino :D

    RispondiElimina
  58. X LAPO:

    Lapo, a 10-15 mt. sotto terra non trovi neanche i dinosauri. Figurarsi il "prezioso sottosuolo"!
    Certo che la propaganda dell'amministrazione ve la bevete proprio bene, eh?

    RispondiElimina
  59. X MARTIN:

    La propaganda relativa alle "falde acquifere" e le "conformazioni geologiche inscavabili", fanno ridere quando si pensa lla metropolitana che stanno finendo di realizzare ad Amsterdam.
    Laggiù, invece delle "falde" e altre gioiose trovate "inscavabili", hanno più semplicemente il mare.

    Chissà come avranno fatto.

    Forse con operai con la muta e le bombole.

    Quando vi prude di tirare in ballo "l'estero" almeno documenatatevi; non limitatevi alla propaganda del circolino.

    RispondiElimina
  60. Infatti "l'estero" è pieno di tramvie. Ma pieno. E che passano sotto i monumenti.

    Non è che con i problemi idrici e idreogelogici non si possa fare, è che costano di più. E non state criticando i già "enormi costi" della tramvia? E invece spenderne parecchi di più per la metro va bene?

    RispondiElimina
  61. Ah, dal sito del comitato pro-tramvia:

    4- PERCHE’ TRAMVIA E NON METRO’(micro o no )

    a. La tramvia ha costi di realizzazione notevolmente più bassi (da 1/5 a 1/10);

    b. tempi di costruzione notevolmente più brevi (a Roma solo la linea A della metropolitana ha avuto bisogno di circa 20 anni per essere completata);

    c. fermate più frequenti, accessibili e dirette, minori tragitti a piedi prima e dopo il viaggio compensano la maggiore velocità del Metrò;

    d. l’accesso diretto dalla strada senza scale o ascensori e il piano ribassato delle moderne vetture, lo rendono facilmente utilizzabile anche da persone con limitata mobilità, carretti spesa e bici;

    e. grazie alle notevoli superfici finestrate nelle vetture della tramvia è possibile mantenere il contatto visivo con le città e per il turismo è un bel vantaggio;

    f. costi più bassi di gestione: non ci sono stazioni da gestire (scale mobili, ascensori, personale di controllo, pulizie, luci, servizi igienici, manutenzione generale, ecc.).

    Non mi sembrano motivazioni futili :)

    RispondiElimina
  62. Che bella discussione...peccato fossi via per un colloquio ma vedo che martin ha tenuto botta bene!
    Un po' di cose sparse...
    Chi sta alle Piagge usa il treno c'è una fermata 10 min e sei a SMN e dal prox anno a Porta a Prato non male eh?
    A Bagno arripoli arriverà la tranvia...
    La metro per firenze non si può troppo piccola e troppi pochi passeggeri...! con tre fermate copri due km...e quindi hai già raggiunta una periferia dall'altra.
    Cmq il sistema Tramvia è solo un parte del sistema integrato della mobilita che sto (sì tocca a me & i miei colleghi!!) predisponendo.
    Ciao

    RispondiElimina
  63. ciao lorenzo sono quella delle piaggie.....hai idea degli orari dei treni dalle piaggie? perchè io entro al lavoro alle e non ho treni....e poi da smn devo prendere almeno un altro autobus per andare in zona viale dei mille ....e da li farmi un bel pezzo a piedi. A che ora esco? alle 5? non penso proprio. comunque grazie lo stesso per l'idea......

    RispondiElimina
  64. sorry ho scritto per ben due volte piaggie invece di piagge.....si vede che pensavo al mare

    RispondiElimina
  65. cavolo ho visto un altro errore comunque entro a lavorare alle 7

    RispondiElimina
  66. Io da Firenze me ne sono andato 15 anni fa e per fortuna non ho neanche l'occasione di venirci a lavorare (un bel risparmio). Tuttavia se devo venire a trovare, con la famiglia, qualche parente, o solamente a fare un giro ( sarà mica un lusso? ), la spesa con mezzi alternativi all'auto diventa notevole (ora poi che il MURO è stato spostato ancora più in periferia).
    Ho lasciato Firenze città museo e la ritrovo città vetrina. E' vero qualcosa è cambiato: è aumentato il biglietto d'ingresso.

    Andrea

    P.S. Anch'io ritengo inutile e costoso fare ora un referendum; se si avesse avuto la volontà di fermare tutto, i Fiorentini avrebbero dovuto votare diversamente alle elezioni (lo sapevano chi era che voleva fare la tramvia e le ZCS allargate).

    RispondiElimina
  67. Ma viaaa! come si fa a volere la tramvia! per la parte storica della città rappresenta un vero schifo...ma la cosa che più mi spaventa oltre al fatto che:
    -vogliono costruire muretti alti 30 cm dividendo l architettura della città
    -installare OGNI 50 METRI i paletti di supporto alla tramvia!!!!!
    -ecc
    quello che più mi spaventa è che vogliono ABBATTERE PIù DI 1000 ALBERI SUI VIALI DI FIRENZE!!
    Io NON VOGLIO UNA CITTA GRIGIA, IO VOGLIO AFFACCIARMI DALLA FINESTRA E VEDERE IL VERDE,QUEL POCO CHE RENDE UNA CITTà VIVIBILE.

    RispondiElimina
  68. Solo per dare un commento alternativo:
    pur considerandomi abbastanza informata sulla tramvia,
    pur abitando in pieno centro (sopra la coin, fate voi...^^)
    io voglio la tramvia...
    E non solo: la considero un ottima, ottima alternativa alla macchina.

    saluti,
    Lisa

    RispondiElimina

Qualsiasi commento è benvenuto :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...