Pubblicità

lunedì 6 ottobre 2008

Weekend a Piombino

Sonpo reduce da 3 giorni a Piombino in occasione di Visionaria.
E' stata un'esperienza divertente anche se stancante.
Sono stati giorni intensi, ma sono molto contenta. Non solo ho avuto modo di vedere l'organizzazione che si cela dietro a un festival del genere, fra prove, scalette, tecnici, microfoni, luci, ecc. ma ho anche conosciuto alcune persone, in gamba, che si dedicano con energia e passione al teatro e al cinema. Sono rimasta piacevolmente sorpresa nell'incontrare un paio di persone che - nonostante abbiano successo in tv - sono simpatiche e alla mano.

Un'altra nota positiva: Piombino.
Una località spesso ignorata dalle folle che si recano all'Elba, è in realtà una cittadina molto carina.
Sia come architettura del centro storico che come locali e ristoranti. Mi sarei aspettata un posto "triste" d'inverno e invece... Ho apprezzato:
- Il ristorante Volturno (qui in foto), che consiglio vivamente, che ci ha fatto pranzare e cenare tutti i giorni con specialità di pesce (ottimo il riso allo scoglio, quello al nero di seppia, le lasagne con orata e zucchine, i calamari alla griglia) e infinita disponibilità.
- La terrazza sul mare di Piazza Bovio con vista sull'Isola d'Elba (il famoso sunset riprodotto anche su Second Life)
- Il corso pedonale pieno di persone che fanno lo struscio: vecchietti, coppiette, famigliole.. che creano un allegro brusio di parlata livornese.
- L'hotel Ariston: piccolo e centrale, che mi ha soccorso con la sua connessione wi-fi e mi ha "sorpreso" per la pulizia e cortesia.

Il festival? carino. I corti erano per lo più "drammatici" ma alcuni avevano delle belle storie. Di impatto il film che ha vinto con Fiona May, e il corto "Bulli si nasce". Molto valido - fuori concorso - l'ultimo film di Mario Monicelli sul quartiere romano di Monti. Mi ha fatto venir voglia di andarlo a visitare a Roma. Ma prima.. c'è un altro posto in cui mi è venuta la voglia di tornare... l'Isola d'Elba.

Un saluto a tutto lo staff di Siena che mi ha accolto con calore e simpatia.

11 commenti:

  1. AH !
    ma il garibaldi innamorato (mi pare si chiami così?), non ci sei andata a mangiare ?
    su, posta qualche video della famosa blogger che incanta le folle
    :-)

    RispondiElimina
  2. E pensare che la BB negli stessi gg era in quel dell'Isola d'Elba e pensava: " Chissa se l'Elena farà un salto quà...."
    Sarà x la prox volta!

    Baci Baci

    RispondiElimina
  3. @sabino: come "mi pare si chiami così"? non sei mai stato al garibaldi innamorato?

    Nelli, dicci...ti sei emozionata a fare la presentatrice?
    topo

    RispondiElimina
  4. ciao topo
    in effetti si, la prima sera (giovedi) ero molto emozionata e pure tesa.
    poi per fortuna le altre sere mi sono sciolta un po'.

    devo dire aiuta molto il fatto che i fari puntati negli occhi ti impediscono di vedere se la sala è piena o vuota!!!

    e avere accanto professionisti ti fa sentire più tranquilla.

    grazie dell'interessamento! e dell'in bocca al lupo.

    per BB: ti ho pensata tanto pure io, con quella bella giornata mi dicevo chissà che combina di bello a Capoliveri!

    RispondiElimina
  5. Nelli, ti ricordo che c'eravamo ripromesse una cena di buon neo-vicinato da me...tu sei tornata da NY, i miei problemi idraulici sono stati risolti...potremmo decidere una data!
    topo

    RispondiElimina
  6. vero!
    quando vuoi fissiamo :)

    RispondiElimina
  7. Per i buongustai consiglio a suvereto il ristorande dal Cacini a Suvereto. Parente del Garibaldi Inamorato (nel senso che i gestori sono fratelli e prima erano entrambi al Garibaldi)
    menù pesce del giorno

    i'vanna
    @nelli è quel ristorante di cui ti parlavo

    RispondiElimina
  8. toh,ma ti sei dimenticata un particolare: la lieta presenza di una co-conduttrice accanto a Duccio.
    Brava, davvero niente male.
    :-)

    RispondiElimina
  9. Piazza Bovio e' l'unica piazza a terrazza sul mare in Europa. E da ragazzini ci si portava la fidanzatina, in fondo dove c'e' il faro.
    Un secolo fa.

    RispondiElimina
  10. Esatto.
    Non illuminata e piena di panchine...
    Tutti i piombinesi ci sono passati.
    Inoltre essendo molto ventilata, creava la scusa per abbracci protettivi e riscaldatori.
    Le donne si sa hanno sempre freddo (o fanno finta di averlo? non l'ho mai capito)

    RispondiElimina

Qualsiasi commento è benvenuto :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...