Pubblicità

mercoledì 3 dicembre 2008

Ristorante Sud

take away siciliano e puglieseQuesto ristorante, aperto non da tantissimo, è attaccato all'Osteria del Caffè Italiano e alla Pizzeria, tanto discussa su questo blog. Si puo' entrare sia da via della Vigna che da via Isola delle Stinche, passando appunto per l'Osteria. In effetti lì per lì disorienta un po', ma poi una volta capito che i locali seppur contigui sono autonomi...
Si chiama Sud perchè offre cucina del sud Italia: pugliese, siciliana, calabrese, campana, ecc. Sud è sia ristorante che gastronomia take away: hanno in vetrina alcuni piatti pronti che si possono acquistare e portare a casa, e anche molti prodotti tipici del sud: la pasta di Gragnano, il pane di Matera recapitato direttamente in negozio 2 volte a settimana, i sottoli, i formaggi, l'olio, e altre specialità.
ristorante di cucina pugliese e calabrese a FirenzeMa si può anche mangiare lì. Io ci ho cenato e devo dire che non è niente male. Ho fatto un mix con sottoli, verdure, salumi. Certo deve piacere la cucina meridionale, con i suoi sapori decisi.
Nel menù hanno un piatto speciale "aperitivo" che costa 6 euro e comprende: la focaccia pugliese di patate, con i pomodorini schiacciati e l’origano; i peperoni cruschi di Senise; il casatiello napoletano; la spianata con le acciughe e le insalate tipiche, come: le patate con i peperoni cruschi; i fagiolini con il pomodoro fresco e aglio; il fricò di verdure passite.
Altrimenti l'antipasto misto a 12 euro composto dalle stesse portate dell’aperitivo, con l’aggiunta di formaggi e salumi provenienti da varie località del sud, sottoli, le olive di Ferrandina, taralli “PanePace” e il pane di Matera. Io ci ho cenato "solo" con questo!
Mi sono piaciuti molto i peperoni di Senise, una qualità particolare sottilissima, che quando viene fritta diventa croccantissima, come un velo. Per niente pesanti. Mi incuriosiva il coniglio al Primitivo di Manduria e rosmarino ma ero onestamente satura. Ho divorato invece la caponata di verdure, favolosa!
Ho letto il loro menu del cenone di capodanno:
CENONE DEL 31 DICEMBRE
fave e cicoriaPiatto d’entrata: focaccia pugliese con pomodorini schiacciati, tortino sardo di alici e patate, peperone crusco su ricotta fresca.
Piatto di mezzo: purea di fave e cicoria
Primo Piatto: Lasagnetta con melanzane passite, filetto di sgombro e pesto di pomodorini “pachino”
Secondo Piatto: Costolette di cinghiale al vincotto di mosto
E a mezzanotte prosecco, lenticchie e cotechino, accompagnate da un gran buffet di dolci tipici del sud. Prezzo 75,00 €
Non hanno ancora un sito loro, alcune info le trovate qui.
Per prenotazioni: info@caffeitaliano.it oppure tel. 055-
289368

24 commenti:

  1. concordo sulla recenzione! ci vado spesso da quando è aperto, e non mi sono mai trovato male. Inoltre va menzionata la gentilezza e simpatia di Rosa, veramente fuori dal comune!
    W (il) sud!

    RispondiElimina
  2. recinZiamo, recinZiamo
    ricordando sempre che enzino uber alles !!!

    RispondiElimina
  3. bravo nobile :)

    gli ho fatto pure il video a enzino

    ma non si è voluto far riprendere in volto! timido???

    RispondiElimina
  4. sie
    enzo timido ???
    gli è che non è molto addentro a sti geomapping e quindi diffida
    :-)

    RispondiElimina
  5. Peperoni di Senise forever!

    RispondiElimina
  6. oSSegneur ho rabbridivito . . .
    leggete e ponderate

    RispondiElimina
  7. eh si
    mò scrivo anch'io la Nobil Guida del Recensore (anonimo)
    :-)

    RispondiElimina
  8. premetto che ci sono stata di sabato, noi eravamo un gruppo e loro si stavano riorganizzando dopo un cambio di chef, ma noi abbiamo mangiato male, cameriera scontrosa, abbiamo aspettato un secolo e ci hanno portato tutti i piatti in tempi diversi. Tranne la fantastica pizza di Enzino tutto il resto è stato tragico.

    RispondiElimina
  9. Beh! in effetti il cambio di chef è stato un pò problematico...però SUD resta una validissima alternativa ai tanti, sempre più tristi e scadenti aperetivi. si riesce a parlare quasi sussurrando senza sgolarsi perchè c'è qualche dj demente che spara musica a palla. E poi c'è Rosa, assolutamente fuoriclasse...mai vista scontrosa in tante volte che sono andato lì...forse esasperata da alcune carenze gestionali che, come spesso accade, scontano le persone al pubblico dato che ci mettono la faccia ogni sera (anche con clienti che sovente tanto educati non sono). E comunque i peperoni cruschi sono assolutamente da provare...
    Enrico.

    RispondiElimina
  10. Ciao,
    io sono stata a cena al Sud sabato sera, dopo aver letto la recensione qui.
    Ecco la mia esperienza:
    nel pomeriggio chiamo al numero trovato sia qui che su 2night e prenoto un tavolo per due. Mi confermano la prenotazione per le 21.15.
    Alle 21.15 ci presentiamo al Sud e scopro che la mia prenotazione non risulta. Scopro che il Sud e l'Osteria hanno un unico numero di telefono e che la mia prenotazione probabilmente è finita all'Osteria.
    Il locale è pieno, salvo un tavolino per due a 20cm dalla porta d'ingresso. Ok, prendiamo quello. Però....manca una sedia.
    Dopo 19 minuti ci portano una sedia (scomodissima) e ci mettiamo al tavolo.
    Andiamo ad ordinare e non hanno il menu. Ci dicono di scegliere "tra quello che è rimasto" (detto un po' con il tono "abbiamo giusto gli avanzi, accontentatevi...") quindi scegliamo un po' a caso (non ci spiegano cosa sono i piatti e cosa contengono).
    Ci sediamo e, tra una ventata gelata e l'altra quando i clienti aprono le porte, attendiamo le portate.

    Dopo circa 20 minuti arriva il cameriere e ci dice che si era sbagliato, ci aveva fatto ordinare delle lasagne che in realtà erano già state vendute e quindi ci propone delle orecchiette. Vada per le orecchiette.

    Mangiamo, beviamo e alla fine arriva il conto.
    Per: 2 piatti di orecchiette con mozzarella, un piatto con 7 fette di salamino, 3 fette di prosciutto, una porzioncina di verdure, un babà e una fetta di cassata, due bicchieri di vino e una coca...SESSANTA EURO in due.

    Devo dire che sono rimasta abbastanza delusa, soprattutto dal servizio. Il posto è carino e i piatti sono buoni (sebbene le porzioni non siano molto abbondanti).
    E soprattutto...i prezzi sono troppo alti per il tipo di locale. :)

    RispondiElimina
  11. Cara Eleonora,
    Siamo profondamente dispiaciuti della sua esperienza al nostro ristorante. Spero che vi sarà la possibilità di farle cambiare idea su SUD.Ci scusiamo , per quanto possa servire, per il disagio da lei subito. Avremmo piacere però di chiarirle alcuni aspetti della nostra organizzazione: far scegliere ai nostri clienti direttamente parlando con Mario (il cuoco di Sud) o con Rosa è la nostra migliore garanzia di qualità. Procurarsi prodotti che vengono da lontano, ad esempio il peperone fresco di Senise ripieno con la mollica di pane e le acciughe, le fave secche con la cicoria, i vari salumi e sott’oli ecc... ci mette spesso nella condizione di fare tante cose ma in piccola quantità e cambiarle a seconda della disponibilità del mercato. Naturalmente quando arrivano le serate di grande lavoro, come il sabato (benedetto sabato) o il fine settimana in generale, soprattutto a metà serata, la scelta può essere ridotta. Non vogliamo cercare giustificazioni per la sua cattiva esperienza ma trovo doveroso darle delle spiegazioni. Abbiamo stima di lei come ogni nostro ospite e non averla accontentata mi porta a sinceramente desiderare di fare più e meglio.
    SUD

    RispondiElimina
  12. Ringrazio SUD per essere intervenuto. Trovo sempre apprezzabile un ristorante che si mette a dialogare con i clienti.

    RispondiElimina
  13. http://calabrese.blogautore.repubblica.it/2008/12/08/abbasso-sud-e-la-pizzeria-del-caffe-italiano/

    Eleonora non è l'unica a lamentarsi del servizio di Sud/CaffeItaliano, ho appena letto su repubblica questo articolo.

    RispondiElimina
  14. ma.. strano. io quando ci sono stata ho mangiato la pizza senza problemi. l'ho ordinata ed è arrivata.

    il tizio di repubblica spara a zero anche sulla pizzeria di enzino. ma in realtà lo sanno tutti che alla pizzeria di enzo c'è da aspettare...

    in ogni caso io ho ricevuto feedback positivi anche da altre persone.

    RispondiElimina
  15. cosa c'entra il fatto che sanno tutti che c'è da aspettare? anche Giuseppe Calabrese e famiglia ha aspettato e il pizzaiolo ha fatto passare avanti altra gente: un gruppo di 6 persone che si presenta al caffè italiano, posto piccolo e con pochi tavoli, deve aspettare di più di un gruppo di tre, a mio parere. soprattutto se i 3 sono in lista prima dei 6. inoltre, a dire la verità, il pizzaiolo ha sempre un atteggiamento piuttosto sbruffone, sopra le righe, e tende a "fare il personaggio" con le donne. per l'appunto le 6 persone in attesa erano tutte ragazze...

    RispondiElimina
  16. per anonimo: in un'altra discussione su questo blog si è parlato di enzo e del suo essere personaggio.
    tu lo trovi sbruffone, in molti lo trovano simpatico.
    de gustibus...
    io in altri posti ho trovato comportamenti ben peggiori.

    la logica di completamento dei tavoli secondo la capienza, capita nei posti dove non c'è la prenotazione.

    in ogni caso bisogna vedere se questa cosa capitata quella sera è stata un caso oppure è la regola.

    io sono stata molte volte a cena da enzino e non ho mai visto che desse priorità alle ragazze come da te, anonimo, affermato.
    mi pare che ci sia una lista e via via vengano chiamate le persone lungo la lista.

    RispondiElimina
  17. nelli un dare retta agli invidiosi!!! a me il sud mi garba parecchio e loro sono sempre gentilissimi!! io ci sono stata più volte proprio perchè sono molto accoglienti, proprio come si usa al sud

    RispondiElimina
  18. mi avete incuriosito. ci andrò.

    RispondiElimina
  19. certo che uno che sponsorizza il vino di Mutu ahahahahah
    http://calabrese.blogautore.repubblica.it/2008/09/30/il-vino-di-mutu/

    RispondiElimina
  20. L'esperienza di Eleonora

    Data la tipologia di locale credo che parte del disservizio sia imputabile alla "smarrita" prenotazione, da qui i lunghi tempi di attesa e la poco felice sistemazione alla porta d'ingresso.
    Ma (non si comincia mai una frase con ma :-)) se il cliente viene accettato deve essere servito nel migliore dei modi possibili, con cordialità e professionalità, cosa che mi pare di capire sia venuta meno nello specifico (ribadisco specifico) episodio, e questo non va mai bene.
    Molto aprrezzata la replica della proprietà, encomiabile in particolar modo nella sua frase. finale nella quale

    RispondiElimina
  21. non parlate male di Enzino che sennò non mi fa più entrar prima degli altri, saltando la fila
    :-)

    RispondiElimina
  22. Apprezzo molto la replica del Sud, davvero molto.

    So che il sabato è un giorno di grande lavoro, mio padre ha per l'appunto un ristorante nella mia città natale.

    Capisco il disagio dovuto dalla prenotazione smarrita, d'altra parte è "colpa" di chi ha preso la prenotazione, non di chi si è ritrovato un cliente imprevisto.

    Però vendere porzioni di portate già terminati (mentre aspettavo hanno detto anche alla coppia del tavolo accanto al nostro che due porzioni da loro ordinate erano già state vendute...quindi m'è venuto il dubbio sia un problema frequente) non dà l'impressione di una buona organizzazione della cucina.

    Inoltre: scegliere i piatti direttamente dal cuoco può rappresentare un valore aggiunto.
    Solo però se il cuoco ha il tempo per spiegarti cosa contengono i piatti e da dove vengono i prodotti.
    Altrimenti se c'è caos - come il sabato, ad esempio - finisce che il cliente deve ordinare a caso senza avere nemmeno il supporto del menu per sapere gli ingredienti: io sono andata alla cieca, ordinando delle lasagne dal contenuto X e la caponata.

    Sulla cortesia del personale non la metto in dubbio, ma ahimé non ho avuto il piacere di sperimentarla in particolar modo.

    Però data la mia quasi cieca fiducia nelle recensioni di Nelli tornerò al Sud in un giorno infrasettimanale col l'obiettivo di smentirmi.

    RispondiElimina
  23. Io sono stata qualche giorno fa da Sud, devo dire che il posto è veramente carino e la proprietaria è una ragazza molto gentile.
    Il mio ragazzo è pugliese e mi voleva far assaggiare la focaccia barese di patate e pomodorini.
    L'abbiamo portata a casa appena sfornata, molto buona e saporita ma un po' cara, 12 euro per due tranci quando in Puglia costa un terzo di meno.
    C'è da dire però che noi siamo a Firenze e non a Bari, inoltre gli ingredienti devono fare un lungo viaggio ed è giustificato che costi un po' di più.
    Comunque bel locale! Tornerò sicuramente a gustare qualche altra pietanza!

    Giulia

    RispondiElimina

Qualsiasi commento è benvenuto :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...