Pubblicità

venerdì 27 ottobre 2006

il lampredotto dal trippaio

Oggi ho vinto ogni resistenza e ho assaggiato il famoso lampredotto! i fiorentini ne sono letteralmente ghiotti e sono una delle poche specialità culinarie rimaste, che puoi acquistare nei chioschi sparsi un po' ovunque.
In genere si comprano dal trippaio, che come dice il nome vende non solo il lampredotto ma anche la trippa! (e anche salsicce, porchetta, hot dog.. e altre leggerezze simili).
una volta erano il cibo dei muratori, degli operai, della gente che lavora per strada..
oggi vedi appollaiati su scomodi sgabelli anche manager in giacca e cravatta.

io non lo avevo mai mangiato in vita mia (dovevo assaggiarlo con un mio ex ragazzo fiorentino ma poi ci siamo lasciati) perchè mi fa piuttosto impressione, ma oggi visto che era caldo (26 gradi il 27 di ottobre.. non male eh?) che al sole si stava benissimo e che in piazza Dalmazia c'è un chioschetto che mi ha sempre attirato.. ho deciso di provare per pranzo, con una ragazza sarda.

c'era il classico panino con lampredotto, da condire con sale, pepe e salsa verde. Oppure il lampredotto in inzimino, e infine la ribollita su lampredotto.
Visto che la ribollita mi piace molto mi sono detta, proviamo così, magari smorzo il sapore se non mi dovesse piacere!
Il chiosco del trippaio di piazza Dalmazia è gestito tutto da donne, molto gentili. Una taglia il pane, l'altra rimestola i pentoloni da cui esce un fumo e pezzi di carne.. poi tira sù un po' di ciccia, la taglia con dei coltelloni da serial killer e li appoggia (con i coltelli) sul panino o nella vaschetta.
quando li tira fuori sono come dei budelli piuttosto viscidi e contorti.. e lei con i suoi braccioni li affetta finemente!
tutti mi chiedono ma cos'è il lampredotto??? beh.. è un pezzo dell' intestino della mucca.. ma su quale parte esatta sia c'è controversia. io sapevo che era la parte finale..
ecco perchè l'idea mi faceva ribrezzo, senza considerare che vedere quei pezzi di carne molliccia.. non a tutti piace!

comunque devo confessare che il lampredotto con la ribollita a me mi è garbato!
fra le verdure e i pezzi di pane si sentiva appena il sapore (che mi sembrava piuttosto dolce). e non è nemmeno troppo pesante da digerire.

insomma credo di essere pronta adesso per assaggiarlo nel panino!
w i trippai di firenze! w le tradizioni che non muoiono!

(per la cronaca oltre a questo in piazza dalmazia, di trippai a Firenze ce n'è uno fisso dietro piazza signoria, uno in via gioberti bellissimo con il furgone pieno di foto b/n di Firenze e uno alle Cascine per i nottambuli che vogliono il panino al lampredotto quando escono dalla discoteca!)

34 commenti:

  1. e non dimentichiamo l'amico torrini trippaio di fronte alla coop di gavinana
    :-)

    RispondiElimina
  2. grazie
    in effetti mi stanno segnalando altri trippai sparsi per tutta Firenze!!!

    RispondiElimina
  3. il più famoso è il trippaio di Piazza Tanucci, il più piccante è quello in San Frediano nel parcheggio poco distante da piazza del Carmine, il più buono probabilmente quello davanti al cinema Fulgor... Poi ci sarebbe quello nella piazza del Galluzzo, il top del top, che possiede pure il ristorante Bella Ciao...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me ultimamente risulta quello del ponte di mezzo in via benedetto dei. quello al galluzzo sono alcuni anni che ha cambiato gestione. comunque a firenze ci sono molti trippai e quelli rammentati spesso non sono tra i migliori....

      Elimina
  4. grazie Fabien per l'ottima guida ai trippai di Firenze.

    davvero quello del Galluzzo è così valido?

    lo devo provare!!!

    RispondiElimina
  5. Quello in Via Benedetto Dei (zona Carlo Del Prete) è fantastico!!!

    RispondiElimina
  6. vero! ci ho pranzato un paio di volte ed è molto buono. io in realtà ci ho mangiato peposo e altre cose, ma a giudicare da quanta gente c'era.. immagino sia buonissimo!
    grazie silvio

    RispondiElimina
  7. Segnalo un altro chiosco in via Simone Martini quasi angolo Via Signorelli (zona Viale Canova/San Bartolo a Cintoia).
    Io non l'ho provato perché non mangio praticamente carne, figuriamoci trippe e lampredotti di cui non sopporto nenache l'odore....Però mi hanno detto che è valido.

    Un altro "lampredottaio" che esiste da anni è a Calenzano.
    Da quando lavoro in zona l'ho sempre visto.
    E' un vero professionista: ha una specie di quei camion/chioschi come si vedono ai mercati, ma questo sta piazzato fisso sul posto.
    Accanto ha anche un piccolo spazio con tavolini e tettoia.
    Si trova sulla strada che porta al casello dell'autostrada, vicino al Delta Florence per intendersi.


    Lucy

    RispondiElimina
  8. grande Lucy: una vera miniera di informazioni!

    grazie :)

    RispondiElimina
  9. Vale più di una segnalazione anche lo storico, simpatico (e ottimo)trippaio di Sant'Ambrogio, in via de' Macci davanti al Cibreo, lampredotto classico, al sugo, con le patate, frequentato dalla gente del mercato.

    Io abito vicino ad Aurelio di piazza Tanucci (buono anche lui), ma quando ho voglia di lampredotto vado in Sant'Ambrogio. ;-)

    RispondiElimina
  10. grazie laura anche il trippaio di sant'ambrogio ho notato esser sempre pieno di gente.. soprattutto di persone che lavorano. quindi deve essere di sicuro bono!

    RispondiElimina
  11. E per chi ancora non l'ha provato consiglio assolutamente da provare I'RITROVINO DE' SERVI in Via dei Servi a Firenze (quasi all'angolo di Via degli Alfani).
    Ottimo è a dir poco !!!!

    RispondiElimina
  12. questo di via de servi mi manca!

    RispondiElimina
  13. Passaci Nelli perchè ne rimarrai soddisfatta!!!!!

    RispondiElimina
  14. Fabien quello in piazza tanucci non solo è il piu'famoso ma è anche il piu' buono. Fidati io li o girati tutti i trippai per motivi di lavoro. E spesso mi faccio qualche KM in piu' ma vado da aurelio detto il re del lampredotto. Provalo è anche economico (e pulito)

    RispondiElimina
  15. La settimana scorsa mi trovavo a gironzolare un pò per il centro e mi sono imbattutto nella zona dell'arco di san pierino. Hanno aperto da poco Natalino (proprio di fronte all'omonimo ristorante) ... fanno specialità fiorentine anche da portar via ma posso giurarvi che una mezza porzione di trippa alla fiorentina non l'avevo mai pagata 4,50 euro mi è rimasto sullo stomaco oltre al prezzo anche per il gusto che non aveva assolutamente niente di vera e propria trippa. No no ... ve lo sconsiglio!

    RispondiElimina
  16. Quello in via de' Servi è davvero ottimo. Ricette molto variate, qualità costante, cortesia rara da queste parti... Forse non ha l'atmosfera "di strada" più caratteristica di altri posti (come quello di S. Ambrogio, davvero buono), ma soprattutto in inverno è un bel rifugio.

    RispondiElimina
  17. non solo a Firenze ma anche a campi bisenzio e veramente da provarea me e piaciuto tanto sulla rotonda a Capalle

    RispondiElimina
  18. ragazzi a capalle in via dei confini e' il migliore lampre che esista in tutte le salse posto caratteristico pieno di specialita'provatelo da alessio e rosa titolari del chiosco a livello famigliare che vi non vi lascieranno di certo a bocca vuota (zona mondo convenienza prato est alla rotonda di via dei confini) ciao ragazzi

    RispondiElimina
  19. mi associo a quanto è stato detto sul Ritrovino dei Servi in via - appunto - dei Servi. Lavoro in zona da tempo e ogni giorno mangio li. oltre a esserci un'infinità di panini, tutti con abbianmenti ottimi, c'è la trippa, il lampredotto, la pappa al pomodoro e ogni giorno cose nuove e buonissime!!! ma è soprattutto la cortesia dei proprietari che invoglia a tornare!!!

    provate!!!

    ps: i panini non sono proprio economicissimi ma vi assicuro che ne vale la pena!!!

    RispondiElimina
  20. grazie agli ultimi anonimi che mi hanno lasciato i commenti sui trippai e lampredottai :)

    RispondiElimina
  21. Io ogni qualvolta mi reco a Firenze mi prendo il panino con lampredotto sale pepe e salsa. E' squi-si-to ed anche leggero, in definitiva è carne lessata ben bene con tanti aromi che aiutano la digestione. Mio marito non ne voleva sapere di assaggiarlo, ha assaggiato il mio ed ora anche lui è un cultore. Ho provato a farlo anch'io - sono toscana - ma va solo mangiato nel panino perchè nel piatto ghiaccia subito e manca quel pane bagnato.....uhhhh...come vorrei essere a Firenze

    RispondiElimina
  22. io abito a montespertoli (una come altre, citta' del buon VINO)E,a me, sinceramente, quasi 30 anni che abito qui',ma vengo da VENEZIA,..il miglior lampredotto, (a mio piacere), l'ho trovo....uno a scandicci...DA BRUNO..DIFRONTE ALLA EX superpila....E L'ALTRO, A EMPOLI,..direzione centro dopo il ristorante,BIANCONI....questo è da nn perdere.....ciao ..GIORGIO...

    RispondiElimina
  23. hey,ma c'è anche il piccolo ma ottimo trippaio di piazza alberti,provatelo!

    RispondiElimina
  24. Ciao,adoro il lampredotto e quando passo a FIrenze vado a porta romana o alle cascine, saapete se ce ne sta uno vicino autostrada? Cosi da non entrare troppo?
    Grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se ti trovi in zona firenze nord, ci sarebbe quello del ponte di mezzo. ha anche un sito www.lampredotto.com dove trovi le indicazioni per raggiungerlo. dista circa 1,5 km dall'ingresso dell'A11. poi fammi sapere.... saluti

      Elimina
  25. Potresti provare quello in piazza del Galluzzo è più vicino di Porta Romana :-) esci a Firenze Certosa, pardon ora si chiama Firenze Impruneta e il primo agglomerato che trovi è il Galluzzo.

    RispondiElimina
  26. Bel racconto delle tue impressioni, te lo dico cinque anni dopo che l'hai scritto.
    Tuttavia faccio una precisazione. Il lampredotto non è intestino. Il lampredotto è una parte dello stomaco del bovino. Per la precisione è il quarto stomaco. Gli altri tre stomaci sono invece la "sorgente" delle trippe bianche.
    Il bello è che quella che tu chiami "parte finale dell'intestino" si trova in vendita, già bollita, in certi banchi del mercato centrale di Firenze e si chiama, semplicemente e icasticamente, "buco".
    Ciao.

    RispondiElimina
  27. grazie tommaso... sono passati 5 anni ma mi pare una vita! quanti errori, quante imprecisioni... se allora mi avessero raccontato...

    spero mi perdonerai! grazie per la tua precisazione, molto utile.
    ciao
    nelli

    RispondiElimina
  28. Bravo Tommaso, infatti è uno stomaco e non l'intestino, più precisamente l'Abomaso.
    Il "buco", meraviglioso con la salsa verde, ormai si trova solo al mercato centrale. Se qualcuno l'ha trovato altrove me lo segnali per favore.
    grazie
    Luca

    RispondiElimina
  29. Tornando al lampredotto e' vero che e' il quarto stomaco (abomaso). Quando viene estratto si presenta come una sacca, che una volta aperta e pulita, possiamo notare la parte bianca chiamata spannocchia e quella scura chiamata gala.
    il buco quello per quello che ne so'... sarebbe la vagina della vitella. che se vista intera si vede proprio l'apertura della vagina con la parte finale.... le tube....
    Il buco vero e proprio, si trova nella trippa (1° e 2° stomaco) che se non viene tolto spesso lo si trova. La trippa se si guarda intera e' una grossa sacca, con una piu' piccola collegata chiamata cuffia. Oramai me li son girati quasi tutti..... ma personalmente preferisco quello al ponte di mezzo in via benedetto dei.... cucina imbattibile e dove ho mangiato la trippa fritta!!!! Una vera specialita' Buona trippa a tutti!!!!

    RispondiElimina
  30. Grazie Andrea per i tuoi preziosi commenti! :-) si vede che te ne intendi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un'altra specialita' da segnalare che NON avevo mai mangiato e che non avrei mai creduto di mangiare.... e' stato IL LAMPREDOTTO DI MARE!!! Con lampredotto, calamari e code di gambero!!!!! FAVOLOSO!!! Questo lo volevo scrivere perche' credo di essere stato uno tra i pochi ad avere avuto la possibilita' di assaggiarlo...

      Elimina

Qualsiasi commento è benvenuto :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...