Pubblicità

venerdì 28 settembre 2007

Proteste a favore della Birmania

Non sono capace di colorare di rosso l'header del blog ma posso scrivere in rosso. Ho già scritto altrove di quello che sta succedendo oggi nella blogosfera in protesta contro la situazione del Myanmar/Birmania. Amici come Stefano e Luca sono solo alcuni esempi..

Riporto solo quello che mi ha girato la mia amica Ylenia
Vorrei solo segnalarvi, se vi interessa approfondire le notizie che arrivano da questo meraviglioso paese, che potete utilizzare siti internet di media stranieri (quelli poi ripresi anche dai nostri fantastici media nazionali, che per le notizie dall'estero fanno acqua da tutte le parti) come la Bbc (http://www.bbc.co.uk/?ok) oppure potete consultare in italiano peacereporter. com (http://www.peacereporter.net/default.php) che è sempre molto ben informato su quel che accade in Myanmar.

e quello che invece mi ha indicato Giovanna:
http://www.uscampaignforburma.org/
che proprio quest'estate ha visitato il Myanmar e da cui ho ricevuto la splendida foto dei monaci sorridenti (fine agosto 2007).

9 commenti:

  1. Ciao, Sono Debora. Il mio è un blog stupido, ma quando oggi sono venuta a sapere che i blog della birmania sono stati bloccati.. io, non ci ho più visto! So solo che vorrei aggiungere anche io questa coccarda rossa. Non riesco a capire come si faccia.. Lo so che ti ruberei del tempo, ma ci tengo a informare più gente possibile di quello che sta accadendo in quei posti. Pensa, oggi pioveva e per coprirmi ho usato un ombrello rosso. Ho chiesto ad una mia amica se si era messa la felpa rossa in segno di solidarietà. E lei mi ha risposto che neanche sapeva di ciò che sta accadendo in Birmania. Dobbiamo spargere la voce e io vorrei poter contribuire, almeno in qualche modo. Ti ringrazio di cuore
    DcD

    RispondiElimina
  2. In Birmania è stato spento internet: non c'è più connettività. I più smanettoni, soprattutto gli universitari, riuscivano a pubblicare fino a poco tempo fa foto che documentassero gli avvenimenti.
    Esprimi la tua solidarietà al popolo Birmano, tingi di rosso il tuo blog. Se non puoi farlo, nel mio blog ho messo a disposizione uno script che inserisce una coccarda in alto a destra.

    RispondiElimina
  3. ciao debora io ho letto sul blog di dag come fare :)

    non ti preoccupare anche se piccolo darà il tuo contributo.

    RispondiElimina
  4. Ciao Elena,
    ho immediatamente seguito il tuo esempio. Mi sembra davvero il minimo che possiamo fare per cercare, nel nostro piccolo, di sensibilizzare su quello che sta succedendo in Birmania

    RispondiElimina
  5. Ciao. Sul blog
    http://apiedinudi.wordpress.com
    sto raccogliendo i link dei post con cui aderiamo all'iniziativa a favore della resistenza dei birmani. Ho linkato anche questo post al n° 71

    RispondiElimina
  6. Già da tempo la situazione della Birmania era considerata esplosiva ed alcuni siti invitavano al boicotaggio del regime birmano. L'ultima rivolta, quella del 1988, fu stroncata con un massacro, si parla di 3000 pesone. Il popolo birmano va aiutato. Nelle facce della gente, in quella dei monaci buddisti, rivedo quelle che ho incontrato questa estate nel mio giro in Nepal e Tibet. Persone sempre sorridenti e gentili, poverissime ma piene di dignità. Ti guardano e se incroci il loro sguardo ti sorridono, se hai la guida in mano cercano di aiutari, se fai una foto allungano il collo per vedere sullo schermo com'è venuta.... In Nepal sono morte 24 persone nell'ultima settimana (fonte Peace Reporter), in Tibet i monaci buddisti sono guardati a a vista dall'esercito. All'ingresso di ogni monastero (veri e propri paesi)c'è una caserna. I cinesi dicono che sono lì per proteggere i monaci. Ma da chi? I cinesi hanno ammazzzato 1,2 mil di tibetani. Ora sono 7 mil. Nessuno, o quasi, ne sa niente. Però sappiamo tutto sulla lite tra Loretta Goggi e Mike Bongiorno. Aiutamo i birmani tenendo alta l'attenzione su quello che sta succedendo e facendo girare le notizie.

    RispondiElimina
  7. grazie a tutti per i commenti. sono contenta che siete sensibili su questo tema.

    RispondiElimina
  8. venerdì ero a letto con l'influenza perciò non ho potuto vestirmi di rosso ma vorrei tanto che potessimo far qualcosa di forte per esprimere tutta la nostra solidalità al popolo birmano!!!

    RispondiElimina

Qualsiasi commento è benvenuto :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...