Pubblicità

mercoledì 6 febbraio 2008

Cena con delitto.. un radiogiallo all'hotel Minerva!

Ieri sera (Martedi Grasso) sono stata alla cena con delitto all'Hotel Minerva. Inutile dire che la curiosità era tanta..
Allora andiamo con ordine. Dopo un leggero aperitivo che non ho fatto (sorpreso Sabino?) ci hanno fatti accomodare in una stanza apposta. Con mia sorpresa, non ero in tavoli a due, ma in tavolate miste rotonde. Davanti a noi il fogliolino giallo con lo spazio per scrivere il nome dell'assassino.
Premessa: ci sono vari tipi di cene con delitto, quella di ieri era un radiogiallo, ovvero una lettura stile radio degli anni passati (con tanto di rumori ed effetti speciali) di un giallo di Ellery Queen fatta dalla Compagnia delle seggiole.

In pratica funziona così: fra il primo piatto e il secondo un gruppo di attori (molto bravi) interpreta una storia dove ad un certo punto c'è un omicidio. Durante il secondo piatto si ha il tempo di ragionare e decidere chi sia stato a commettere il delitto, poi quando tornano gli attori leggono le varie schede (e confesso che la creatività di alcuni dei presenti sia stata notevole) e stabiliscono il vincitore. Nel caso di ieri si vinceva una cena in uno dei ristoranti del gruppo (NB: fra i ristoranti del gruppo c'è anche l'Hotel Villa La Vedetta..)
ristorante i chiostri di firenzeIo sono riuscita anche a capire chi era l'assassino ma non ho vinto.
In compenso mi è successa una cosa divertente che voglio raccontare. Appena seduta mi portano il primo piatto (Sfogliatina di pasta sfoglia tiepida farcita ai porri, su fonduta di taleggio) e io tiro fuori la macchina digitale e il ragazzo accanto a me mi dice "tu sei Nelli! quella di Ioamofirenze" e io sorpresa "si.. ma come.." e la ragazza accanto a lui "te lo dicevo che era lei.. " e io "ma???" in pratica mi hanno spiegato che avevano saputo della cena tramite il blog e sapevano quindi che io ci sarei stata. Poi avevano visto il segnaposto con scritto "elena".. Ma erano in dubbio finchè.. non ho tirato fuori la macchina fotografica. "se fotografa i piatti è lei!". In effetti la persona che era con me mi ha detto "elena non sono tanti quelli che fotografano i piatti.."
Pazzesco! a quel punto gli ho detto "ragazzi non so se vincerete ma di sicuro sapete notare gli indizi". Mi sono sentita un po' di responsabilità addosso visto che erano lì "a causa mia" ma spero che sia siano divertiti.
Certo, una bella coincidenza che fossimo accanto. Devo dire che mi sono emozionata, quasi imbarazzata! Ma mi ha fatto molto piacere. Anche se mi hanno confessato che sono 2 lurkers, quindi ora spero che si faranno avanti e lasceranno almeno 1 commento! Anche perchè mi sono sembrate due persone molto simpatiche e carine (lei aveva pure un vestitino delizioso!)

Ragazzi mi ha fatto davvero tanto piacere conoscervi!!!

dolce bavaresePer il resto, la cena è proseguita bene (con un risotto al nero con la sua seppia, e un turbante di filetto di branzino con scaloppa di salmone su spinaci saltati); peccato sia finita un po' tardi (dopo mezzanotte passata), ma valeva la pena restare fino al dolce, perchè era FAVOLOSO: una specie di cappuccino che era in realtà una bavarese, con un biscotto croccante al cioccolato e caffè, e a seguire assaggini di schiacciata alla fiorentina e cenci. Molto buoni!
Una nota di merito la devo dare a questo hotel che si è lanciato in una cosa del genere, anche per avvicinare i fiorentini al ristorante. Sarebbe in effetti l'ora che anche in Italia prendessimo l'abitudine di frequentare gli alberghi anche per i servizi extra pernottamento (bar, ristorante).

Ristorante I Chiostri (presso il Grand Hotel Minerva)
Piazza Santa Maria Novella, 16 50123 Firenze
Tel. +39 055 27230

16 commenti:

  1. effettivamente è stato emozionante conoscere la mitica Nelli :)

    vorrei subito tranquillizzarti: ci siamo divertiti molto e la cena era davvero buona ma capisco il tuo sentirti "responsabile"... temo che dovrai farci l'abitudine se il blog continuerà ad avere questo successo!

    Peccato soltanto per il giallo... era molto carino e ben recitato, ma un po' troppo facile... quasi la metà dei presenti ha capito l'assassino e le modalità del delitto... temo che Ellery Queen negli anni '40 si rivolgesse ad un pubblico un po' meno "scafato" di noi genti del 2000 che di delitti (veri e finti) siamo ormai degli esperti.

    ciao, e alla prossima!

    RispondiElimina
  2. ma la persona che era con me di turno è rimasta contenta ???
    ;-P

    RispondiElimina
  3. grande Maurizio!! hai commentato! sono davvero felice.

    per sabino: si, penso si sia divertita. spero che anche LEI decida di commentare :)

    RispondiElimina
  4. La stessa cosa (radiogiallo) la propongono anche al Lupin in via circondaria. Ci sono passato davanti ieri e ho visto la locandina fuori... a quanto pare anche lì è il martedì (che purtroppo per me è un giorno in cui non riesco ad uscire quindi me lo perdo, sigh).
    Non credo che la cena (25 euro... o erano 35? Boh) sarà allo stesso livello della tua, però chissà...

    RispondiElimina
  5. Ma il plastico della scena del delitto c'era? E Vespa quante puntate ci ha fatto? :P

    RispondiElimina
  6. Eccomi qui... sono sempre quella che si alza più tardi di tutti...
    Il mio primo commento, evviva!!!

    Dunque, ribadisco quanto già detto, la cena era squisita, prosecco e vino pure (infatti ero quasi ubriaca già all'antipasto), il giallo un po' scontato nella soluzione ma gli attori bravi e simpatici.

    Ma la sorpresa più bella è stata quella di trovarsi seduti accanto a Nelli, e chi ci sperava! Sei simpaticissima!

    Per quanto riguarda il vestitino delizioso, il mio ego ringrazia... :)

    RispondiElimina
  7. che bello! anche manuela ha commentato!!
    E' STATO GANZO anche per me conoscervi, soprattutto in un modo così inaspettato.

    per il giallo, è vero, forse un po' facile. ma voi avete scritto la soluzione subito sul foglietto, io ci ho messo un sacco!!

    spero di rivedervi alla prossima blogcena (se la faro)

    ciao ciao
    elena

    RispondiElimina
  8. 'sta manuela che simula di essere la persona che era con me sarà stata pagata profumatamente
    ;-P

    RispondiElimina
  9. sabino non hai capito!
    manuela era la ragazza che era con maurizio. entrambi alla mia sinistra.
    la persona che era con me era alla mia destra.
    puoi chiedere a loro 2 dettagli sulla persona in questione, prima che lei decida di rivelarsi (se mai lo farà)

    eh eh

    RispondiElimina
  10. la persona che era con nelli...7 febbraio 2008 21:58

    avevo in realtà pensato di rivelarmi, son stufa di essere sempre la lurker della compagnia...
    non lo faccio solo per fare un dispetto al buon sabino ;-)

    RispondiElimina
  11. ora che qui ci si atteggi ad essere l'unica lurker del circondario mi par anche un pò pretenzioso ...
    ;-)

    RispondiElimina
  12. non è l'unica ma è una lurker doc: legge sempre e non commenta mai!!!

    RispondiElimina
  13. Ciao grazie per le indicazioni sul giapponese che amo ma che ho sperimentato solo a Londra! Volevo chiedere a Sabino: qual è il fusion bar? fa cucina giapponese?
    grazie!
    Sonia

    RispondiElimina
  14. il fusion bar fa cucina fusion anche se rientra in un franchsing di lusso giapponese (uno shozan, che è il marchio del fusion bar, è anche a parigi oltre che in giappone)
    per cui ci mangi sushi e varie rivisitazioni del cibo giapponese ....
    that's it

    RispondiElimina
  15. sarebbe il ristorante del gallery hotel art di ferragamo in vicolo dell'oro, vicino al ponte vecchio

    RispondiElimina
  16. Un altra cena con Delitto c'è il 21 Febbraio al circolo di Casellina... il gruppo si chiama I Delittanti

    RispondiElimina

Qualsiasi commento è benvenuto :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...