Pubblicità

venerdì 18 luglio 2008

Mercantia a Certaldo

Ieri sera per festeggiare il compleanno di Simona Granduchessa (ancora auguri!) sono andata con un gruppo di persone a Mercantia a Certaldo.
Non ci ero mai stata.
Allora, premesso che Certaldo è splendida e in questa occasione apre tutti i suoi androni, portici, palazzi, negozi, angoli e solo per questo varrebbe la pena andarci; confesso che la manifestazione non mi ha fatto impazzire.
Forse non è il genere di evento che mi aspettavo: pensavo più a una festa medievale e invece è una Pelago on the road con artisti di strada, musicisti, burattinai.
Ci sono artisti validi (ho visto dei burattinai davvero bravi) ma anche un sacco di persone che con 2 palline, un po' di fuoco e 2 bandierine fanno solo rumore. Complessivamente puo' piacere l'atmosfera, molto animata, con musica, colori ed effetti speciali in ogni angolo e gente più o meno variegata che salta, balla, ride.


Ammetto che la via principale di Certaldo affollata come non mai, di tanto in tanto attraversata da qualche numero di artisti dai costumi elaborati, non era male e mi è piaciuto molto il Palazzo Pretorio che non avevo mai visto (che affreschi!) con alcuni spettacoli di qualità nel suo cortile.
Carino anche il mercatino lungo le mura (sebbene non comprerei niente di quelle cose) ma in generale c'era veramente poca arte e tanta fuffa.


Della serie mi metto un vestito strano, strimpello due note e attiro l'attenzione.
Ma credo anche che a molti tutto questo allegro caos piaccia, visto che era strapieno (non oso immaginare il weekend).
Riguardo alla gente, alcuni flash: 2 ragazzine magre molto carine che con accento veneto mi chiedono dove si trovi il cimitero per piantare la loro tenda, una coppietta felice che seduta su un muretto si sbaciucchia davanti alla luna incurante del baratro alle proprie spalle (...), una giovane mamma rasta sdraiata per terra che allatta il figlio, un fachiro ciccione (un paradosso?) che cammina sui vetri e gioca con i serpenti (che impressione il pitone albino) e ovunque persone con oggetti, strumenti, bandiere che provano a fare qualcosa, o per raccattare due soldi o più semplicemente per puro divertimento.
Il biglietto non è economicissimo: 7.50 euro il giovedi e 15 euro nel weekend. Considerando che poi dentro magari mangi un panino o bevi un bicchiere di vino... Ma se non ci siete mai stati, forse una volta vale la pena.
Mercantia, FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL TEATRO DI STRADA
Certaldo. 16-20 luglio 2008.

10 commenti:

  1. Grazie ancora a te,Nelli. Son stata bene e mi sono svagata un pò.

    Le due che hanno chiesto del cimitero non le potrò scordare così come il nostro camminamento sulle mura non tanto illuminate con uno strapiombo di ben oltre i dieci metri...

    RispondiElimina
  2. Si certo non è più la Mercantia di un tempo (che per inciso è nata prima del festival di Pelago!), in effetti si è un po' deteriorata negli anni anche per il troppo affollamento...mi sembra però che tu ne dia una immagine piuttosto riduttiva...ci sono anche dei buoni spettacoli, vanno però un po' cercati e scovati..non necessariamente, anzi no, nella via centrale...

    RispondiElimina
  3. Sono stato anche io a Mercantia, dopo che l'anno scorso ero rimasto affascinato. Nelle ultime 2-3 settimane mi sono fatto anche Pelago e Monteriggioni (entrambe per la prima volta). Evito commenti su Pelago, che 8€ per vedere/sentire un po' di "rastoni" che suonano il bongo a caso mi sembrano proprio un'assurdità!Monteriggioni carina, non economicissima, però curata nei minimi dettagli (anche se 4€ per un panino al prosciutto mi sembrano tanti). Mercantia se eviti il weekend (15€ sono parecchi)secondo me è la più bella. Ci sono "spettacoli" di dubbia qualità, ma altri tipo "giardini segreti" sono bellissimi; e se vuoi mangiare un boccone non sono così esosi come da altre parti.

    RispondiElimina
  4. Ti/vi segnalo i nostri imperdibili match di improvvisazione tratrale, che si tengono anche stasera a Mercantia dalle 21.30 ai Lavatoi di via del Rivellino.

    RispondiElimina
  5. forse è vero dipende dagli spettacoli e quelli più belli vanno cercati :)

    RispondiElimina
  6. Da empolese e con qualche amico di Certaldo ti posso dire che quest'anno c'è stata una grande polemica sulle nuove politiche di gestione, vale a dire meno gente famosa a fare gli spettacoli ma prezzo del biglietto più basso, visto il calo nelle affluenze degli anni scorsi.

    RispondiElimina
  7. assistente del direttore artistico22 luglio 2008 15:41

    Data la mia simpatia e il mio rispetto per quasto blog, mi sento di parlare meglio di Mercantia, dato che Nelli sembra non aver capito l'essenza della festa.
    Essere paragonati a Pelago ci offende abbastanza, a parte per la bellezza del borgo medievale che è stata ampiamente descritta ma, e soprattutto, per gli spettacoli. E' vero, ci sono fricchettoni, punk a bestia ( e dove non sono??)e artisti ( o simili) che fanno solo giocoleria, che però sono di contorno, non pagati, che si presentano il giorno stesso all'apertura del festival chiedendo si potersi esibire per 20/30 min. e perchè dirgli di no se c'è un angolino libero? Ma "solo fuffa" proprio NO. Ogni sera in 20 stage diversi si esibiscono artisti sia italiani che stranieri, di qualità più o meno alta o più o meno conosciuti ( ma se questi poveri cristi meno conosciuti non si fanno le ossa e non si fanno conoscere, poi non lamentiamoci che vediamo sempre le stesse facce in giro. Oltre a questo 16 giardini segreti aprono le loro porte per farvi godere di spettacoli pensati per pochi spettatori alla volta e concepiti proprio per l'occasione! E se pensate che questo sia tutto, vi sbagliate: ovunque vi girate trovate uno scorcio meraviglioso, una torre dalla vista mozzafiato, la cura dei particolari e la possibilità di gustare qualche piatto caratteristico della zona a buon prezzo.
    Scusate la lungaggine, ma quando sento che 7.50€/10.00€ sono tanti per vedere degli spettacoli, mi vengono i brividi pensando che a teatro se ne spendono di media 20€ nei concerti 20/40€ e al cinema 5/7€ senza la certezza assoluta di andare a vedere qualcosa di qualità.
    Ultima cosa: a Mercantia si sono fatti le ossa Sergio Bini ( in Arte Bustric) e Amerigo Fontani, due premi oscar per La Vita e Bella, Rita Pulusio, artista che applaudite ogni settimana a Colorado Cafè e Markette...tanto per fare un esempio.
    Ti aspetto l'anno prossimo...Nelli, pronta a farti cambiare idea a farti amare questo Festival, proprio come lo amiamo noi.

    RispondiElimina
  8. gentile direttore artistico
    ti ringrazio tanto del tuo commento.

    ammetto di esserci andata giù un po' pesantuccia. e tu invece sei stato molto garbato.
    lo apprezzo.
    potevi offenderti e avertene a male e invece con tranquillità e onestà mi hai risposto spiegandomi quello che non avevo capito.

    ti ringrazio
    spero di tornare e apprezzare meglio quello che non ho saputo in questa edizione.

    ciao

    RispondiElimina
  9. Io direi che oramai si sfrutta ogni evento....come i mercatini di natale al nord dove trovi oramai cineserie a iosa..... conosco la festa di Certaldo da 10 anni, all'inzizio era fantastica , come a Ferrara gli artisti di strada,poi arriva gente , si fa' il businnes a scapito della bella idea e dell'arte

    RispondiElimina

Qualsiasi commento è benvenuto :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...