Pubblicità

lunedì 29 settembre 2008

Il concerto di Daniele Silvestri a Prato

Paolo mi ha mandato una recensione del concerto di Daniele Silvestri, artista che piace molto anche a me. La pubblico volentieri. Ho dato un'occhiata al sito http://www.danielesilvestri.it/: decisamente originale. A parte le immagini che "sfuggono", non è male.
Ecco la recensione:

"Si è concluso a Prato il tour di Daniele Silvestri che era partito, ad inizio estate, da Sesto Fiorentino. La sua simpatia, l'ottima musica e i testi bellissimi hanno reso questa serata unica. Un pubblico molto eterogeneo quello che ha riempito ogni angolo di p.zza del Duomo a Prato.
Ha cantato per due ore e mezzo, con un pubblico insaziabile che non smetteva mai di reclamarlo. Lui non si è fatto pregare e ha sfoggiato una lunga scaletta, con pezzi vecchi e nuovi, e nei momenti in cui "riprendeva fiato" ci ha intrattenuto con piacevoli inframezzi parlati. ll palco non è mai stato vuoto, Daniele Silvestri e la sua band si sono alternati solo un paio di volte nel dietro le quinte.
Canzoni lente, romantiche, incazzate e ritmate.. da l'uomo con il Megafono ad Autostrada, da Choiba a Monetine, passando da La Paranza fino a Le cose in comune, etc.. Con questa varietà di testi Daniele Silvestri &Co ci ha ipnotizzato e fatto ballare per tutta la durata del concerto. Questa sua generosità è stata ampiamente ricompensata con la nostra massima attenzione e partecipazione, ove richiesta.
E' stato molto simpatico lo scherzo che la band ha giocato a Silvestri mentre cantava "Testardo". Nel momento del parlato senza strumenti, si sono alzati, silenziosamente, e nel riattacco, Daniele Silvestri, si è trovato solo immerso nel silenzio. Dopo una risata generale la canzone è ripartita.
Il pezzo finale, quello di chiusura (non solo del concerto ma anche del tour), è stato il rituale" Pezzo Musicale-Tribale" suonato, da tutta la band (in sei) con i tamburi e la batteria, totalmente improvvisato.
Questo è stato uno dei pochi concerti, in cui ho partecipato, dove non è stato chiesto il "Bis", proprio perché eravamo stati "saziati" a sufficienza".

8 commenti:

  1. AAAAAAAAAARRRRRRRRRGGGGGGGGGHHHHH
    Non si scrive Choiba ma COHIBA..
    dopo il mio recente viaggio a CUBA conosco benissimo questo squisito sigaro!

    RispondiElimina
  2. ah ah
    a suo discapito ti posso confermare che Paolo è molto dislessico.
    non so se intendeva scriverlo cosi.
    attendo sue spiegazioni :)

    RispondiElimina
  3. Scusate per l'errore grossolano. Ho scritto il pezzo questa notte tra l'euforia e la stanchezza del dopo concerto!!

    Chiedo umilmente scusa

    ^_^

    RispondiElimina
  4. Recensione perfetta!1ero anch'io al concerto e concordo pienamente..veramente bello!!poi gratis..è una rarità!!

    RispondiElimina
  5. Paolo [il dislessico ; ) ]29 settembre 2008 18:22

    Grazie per essere stato perdonato e per i per i complimenti!!

    ^_^

    ps questo concerto è stato veramente stupendo. Ero davani alla consolle dei fonici. La musica e gli sketch si sentivano benissimo!!

    Forza Daniele!!

    RispondiElimina
  6. Confermo!
    Bel concerto, l'ho trovato un pochino lento nella parte centrale ma non conosco benissimmo le canzoni di questo cantautore spesso sottovalutato.

    Complimenti per la recensione e scusa per l'aggressione.. è che quei sigari li adoro!

    RispondiElimina
  7. Nessun problema, come dice Nelli, dovrei controllare ciò che scrivo almeno 100 volte..è che sono un pò pigro

    =P

    RispondiElimina

Qualsiasi commento è benvenuto :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...