Pubblicità

sabato 31 gennaio 2009

Le zeppole di Serafini

zeppoleOggi sono stata a pranzo da Serafini, il bar in via Gioberti. Come sempre ottimo cibo e gentilezza infinita. A un certo punto la mia attenzione è stata attirata da un vassoio di zeppole, accanto ai cenci e alle frittelline. Non sapevo bene cosa fossero, ma posso affermare che sono di molto buone!
Dentro c'era la crema e l'uvetta. Ne ho mangiata soltanto una... Ma la tentazione era di mangiarne un vassoio intero!
Non le conoscevo, non ho capito se sono un dolce di carnevale o si usano per san Giuseppe come le frittelle. A dire il vero non so neppure se sono specialità toscane o di altre Regioni.

23 commenti:

  1. Ma come non conoscevi le Zeppole di San Giuseppe O_o ?!
    Sei sicura di essere Toscana :D ?
    Senza offesa eh :P
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  2. Davvero!
    Le zeppole sono l'unico motivo per cui ancora amo ricordarmi del mio onomastico ;). Il giorno di San Giuseppe, il 19 di Marzo, si usa mangiar zeppole, anche se la forma originaria è differente da quella che si vede in foto, io le conosco come tonde con crema al centro e mezzo acino d'uva candito a concludere l'opera. Vera arte in cucina :)

    RispondiElimina
  3. Le zeppole dovrebbero essere di origine campana, da noi si fanno al forno o fritte, ripiene di crema pasticcera e con un'amarena in cima e si mangiano a S. Giuseppe... Una delizia quelle fatte in casa!

    RispondiElimina
  4. ecco appunto
    che c'entra l'uvetta ??

    RispondiElimina
  5. da wikipedia...così accontenti tutti Nelli......
    La zeppola o zeppola di San Giuseppe è un tipico dolce dell'Italia meridionale. La Zeppola di San Giuseppe è un dolce tipico della zona vesuviana, ma come si intuisce dal nome ha origini in San Giuseppe Vesuviano.

    Vengono preparate generalmente nel periodo di San Giuseppe (19 marzo) tanto da essere un dolce tipico della festa del papà. Gli ingredienti principali sono la farina, lo zucchero, le uova, il burro e l'olio d'oliva. Nella tradizione napoletana esistono due varianti di zeppole di San Giuseppe: fritte e al forno. In entrambi i casi le zeppole hanno forma circolare con un foro centrale dal diametro di 2 cm. circa e sono guarnite ricoprendole di crema pasticciera con sopra delle amarene sciroppate. Alcune pasticcerie provvedono anche alla farcitura interna della zeppola con tale crema, discostandosi dalla tradizione. Ultimamente si trovano zeppole ripiene di nutella e panna. Infine questo dolce viene sottoposta ad una spolverata di zucchero a velo.

    Anche nel Salento le zeppole vengono preparate per la festa di San Giuseppe e in alcuni paesi dove si preparano le tradizionali "Tavole di San Giuseppe" vengono utilizzate come ultima pietanza, per dolce.

    Tra le varianti preparate in casa vi sono zeppole intrecciate a forma di "elle" minuscola, fritte e passate ancora calde nello zucchero. Queste zeppole non hanno tipicamente la crema.

    RispondiElimina
  6. eh ragazzi chiedo venia! ma io mangio sempre le frittelle per san giuseppe non le zeppole!
    cmq un'amica pugliese mi dice che da loro le zeppole sono enormi, si fa fatica a mangiarne una.

    :)

    RispondiElimina
  7. anonimo vesuviano1 febbraio 2009 19:33

    ies
    anche da noi , supercremose e con l'amarena
    mai con l'uvetta . . .

    RispondiElimina
  8. Sai una sega te di mangiare italiano!!!!
    Le zeppole sono straordinarie e superiori alle frittelle..
    Ma che ci parlo a fare con te che esalti il pesce crudo dei meledetti ponesi!!

    RispondiElimina
  9. come sempre ci sono persone tipo quello del commento delle 11.25 che non hanno da fare niente.............

    RispondiElimina
  10. Non per dire, ma anche in Toscana tra zona e zona le usanze culinarie cambiano.
    In zona Apuane per esempio le zeppole non esistono, mentre esistono le chiacchiere ( cenci) che però sono un pò diverse da quelle che si trovano qui. Forse perchè sono impastate con il vino di Candia....Serafini comunque ha delle cose molto buone!

    RispondiElimina
  11. per fairy:
    i cenci sono uno di quei dolci che cambia più nome in Italia.
    chi li chiama bavette, chi strufoli..

    visto che ci sono diverse persone non di Firenze sul blog: voi come li chiamate?

    RispondiElimina
  12. io sono di Firenza ma mio padre è di Viareggio... sempre Toscana quindi.... ma, se non ricordo male, lì i cenci fiornetini si chiamano "frappe"!
    Maria

    RispondiElimina
  13. A Napoli i cenci si chiamano chiacchiere... le zeppole di San Giuseppe campane non assomigliano per niente a quelle toscane... deve essere un'omonimia, nient'altro.

    RispondiElimina
  14. ma guarda che grandi esperti culinari s'aggirano su sto blog
    :-)

    RispondiElimina
  15. Quando ero bambina, si vendevano le zeppole alle sagre italiane a New York.

    RispondiElimina
  16. Frappe li chiamano a Roma.

    RispondiElimina
  17. ...sabino....SCOPAAAAA un pochino

    RispondiElimina
  18. Rito immancabile di questo periodo è la trasferta a San Donato in collina per comprare un kilo di frittelline di riso..mmm..divine...

    RispondiElimina
  19. da noi a Genova i vs. "cenci" si chiamano "bugie" oppure "chiacchiere"....ne approfitto...complimenti per il blog...davvero sempre molto utile e carino...anche se nn vi conosco personalmente è come se invece fosse il contrario :-) mi piace leggere di voi e delle vs. storie (proprietaria del blog e amici...) complimenti ancora e buon proseguimento dal mare di Genova.

    RispondiElimina
  20. ciao Raffaella un saluto anche a te, grazie 1000 delle belle parole.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  21. Lavoro in piazza Ghiberti e molto spesso vado a mangiare al caffè Serafini. Concordo sulla qualità e sulla gentilezza estrema del personale.A pranzo la scelta dei piatti è molto varia e con un buono pasto ci si riempie la pancia. Molto spesso offrono anche dei dolcini gratis. Domani ci torno e cerco di capire cosa sono i dolcetti che hai mangiato, non li ho mai visti. Dalle mie parti, sono campana, la zeppola ha una forma diversa ecco, questa qui http://farm1.static.flickr.com/179/424981073_7676dccdb7.jpg?v=0 però si tende a chiamare comunemente zeppola una pallina di pasta fritta che sia dolce o salata quindi secondo me cara Nelli sei stata bacchettata ingiustamente :-D !!!

    RispondiElimina
  22. anonimA che ce prova5 febbraio 2009 01:13

    @ anonimo (forse sei un'anonima)

    fai la fila, ordinatamente . . .

    RispondiElimina
  23. @anonima che ce prova
    Anonima che ci provi, un consiglio: cambia fila o rimarrai fortemente delusa!


    @ sabino
    tiratela anche un po' meno

    RispondiElimina

Qualsiasi commento è benvenuto :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...