Pubblicità

giovedì 24 settembre 2009

Pedonalizzazione piazza Duomo

Dopo il post di ieri mi ha scritto Giacomo Z. per chiedermi:
Ciao Nelli, sarebbe interessante se dessi spazio sul tuo seguitissimo blog alla pedonalizzazione di Piazza Duomo, per tastare il polso della gente. Io la trovo una grande idea; era l'ora che qualcuno prendesse il toro della viabilità per le corna. Ciao e buon lavoro!
In effetti nel consiglio di lunedì scorso ha creato un certo scalpore l'affermazione di Renzi su questa iniziativa che entro il 26 ottobre 2009 rivoluzionerà il trasporto fiorentino. Mi domando come funzionerà.
(un'altra cosa detta in consiglio che ha creato clamore: l'annuncio della non realizzazione del Multiplex a Novoli e la riapertura di 3 cinema in centro, compreso uno in Oltrarno).

Sarà un autunno di grandi cambiamenti...

33 commenti:

  1. La pedonalizzazione di Piazza Duomo (e anche Piazza San Giovanni) è una delle prime cose tangibili, visibili, toccabili con mano di questa nuova amministrazione.
    Dalle parole ai fatti...manca un mese e credo che molte persone aspetteranno quel giorno per vedere concretamente una delle prime "operazioni" di rinnovamento di questa città... Io ci sarò di sicuro ad ascoltare il concerto del Maggio Musicale, gratis!!!
    eh eh eh :-)

    RispondiElimina
  2. Io continuo ad essere favorevole al passaggio della tramvia in Duomo, almeno si mettono i binari e la scelta è definitiva...

    Invece così, se il prossimo sindaco decidesse di riaprire il Duomo al traffico, potrebbe farlo!

    RispondiElimina
  3. a me la pedonalizzazione del centro non mi è mai piaciuta, semmai sarei per una riduzione drastica dei permessi in modo da avere solo bus elettrici e taxi.
    E anche la NON apertura del multiplex a Novoli mi pare una scelta puramente demagogica. Come si spera che la gente vada in questi 3 cinema del centro riaperti, di grazia?
    a piedi?
    aha ah aha ha h

    RispondiElimina
  4. beh andrea spero davvero che dopo la riapertura sistemino anche la questione ztl notturna e autobus notturni senno' hai tristemente ragione! chi ci va al cinema in centro?
    io stessa ieri dovevo trovare 1 ristorante per 4 persone e 3 di loro mi hanno detto "per favore non in centro!"

    per la pedonalizzazione che dirti: già ora per i fiorentini regolari è off limits.
    piazza duomo è attraversata da autobus, taxi e ambulanze (e fin qui ok) ma anche da camioncini, finti invalidi, furgoni dei corrieri, auto blu, motorini ecc.ecc.
    il problema pero' secondo me sarà un altro: tutto quello che ora passa di li, andrà a sommarsi al traffico già congestionato sui viali... come sopravviveremo?

    ieri sera ero a ponte alla vittoria alle 20.00 circa ed era tutto BLOCCATO per via della partita.
    firenze ha URGENTE bisogno di un nuovo sistema di mobilità...
    speriamo che pensino anche a questo i nostri amministratori.

    RispondiElimina
  5. A prescindere dalla bontà del progetto, a me sembra un bel casino per le aziende di trasporto che devono riprogrammare tutte le linee che passano da lì.

    RispondiElimina
  6. Credo la politica sia una cosa seria. Che, "idealmente", la pedonalizzazione di P.za Duomo possa essere un'ottima idea, un'idea che (sempre idealmente) eleva complessivamente l'immagine turistica della città e la qualità della vita dei suoi cittadini (anche se a mio parere sono altre le scelte decisive in questo ambito), ma che provvedimenti del genere (mi riferisco anche ad altre questioni trattate nel consiglio comunale scorso) debbano essere inquadrati in un progetto definito di Città e che l'agire politico non possa prescindere dal cosidetto "fare sistema"; perchè se no si rischia di migliorare le cose di qua e peggiorarle 100 metri più in là (dove le cose, magari, non vanno meglio). Non tutto ciò che è stato analizzato, discusso, sostenuto e deciso in passato è roba da buttare in nome di una spinta verso il "nuovo" che rischia di essere politicamente povera e vuota e che, a mio parere, manca di pragmatismo e responsabilità (almeno nei termini e nelle modalità con cui è stata presentata). Temo che a Matteo piaccia molto rimpire le prima pagine del suo bel faccione ma mi permetto di ricordagli che un uomo politico serio e responsabile dovrebbe sempre tener conto di due cose: il sostegno politico della sua maggioranza e sopratutto l'interesse vero e sincero per la città che si è proposto di rappresentare. Buon lavoro.
    Andrea Ballerini

    RispondiElimina
  7. Pedonalizzare il centro: io sarei no d'accordo, di più...ma è ovvio che si ponga qualche problema: Ok, pedonalizziamo: mettiamo che io viva che ne so, a Coverciano, e mettiamo che una sera (magari d'inverno quando fa freddo, o magari con la mia famiglia che prevede anche dei bimbi piccoli)voglia andare a cena in un ristorante in centro, o semplicemente a fare due passi. Dove lascio la macchina (perchè d'inverno, con i bimbi piccoli, la sera, la bicicletta diventa abbastanza improbabile)? Al Parterre? Alla stazione? In Piazza Alberti? In sant'Ambrogio? Avete idea di quanto costi, vero? E questo è già un problema...ci vorrebbe un ADEGUATO (logisticamente e economicamente)parcheggio sotterraneo..e poi: dove "comincia" il centro storico? In Piazza Duomo? In Piazza Santa Maria Novella (non è forse centro storico se con storico si intende di valore storico)? pedonalizziamo quindi l'area davanti alla stazione? E poi: pedonalizzare significa anche escludere i motorini, giusto? Ottimo: dovrebbe esserci veramente un'adeguata rete di trasporti ( e scusate, ma mi scappa proprio da ridere...a proposito: Renzi non diceva che doveva tornare il bigliettaio/controllore sugli autobus? Dov'è?????)..e allora concordo con chi è favorevole alla tramvia in piazza Duomo...ma chi lavora in centro come ci dovrebbe arrivare, di corsa???????????????? E poi, ultimo ma non ultimo: i commercianti...ma veramente qualcuno di voi pensa che si arriverà veramente alla pedonalizzazione del centro??????? Io dico: va benissimo, ma non facendo il proclamone e, per far vedere che si è sindaci illuminati, buttando lì un progetto per il quale ci vuole tempo e soprattutto un impegno SERIO a rivedere tutta una città, dalla viabilità ai trasporti. Michela

    RispondiElimina
  8. Certo se alle aziende di trasporto pubblico avesse dato il tempo di riorganizzarsi... Un mese mi sembra davvero troppo poco!

    RispondiElimina
  9. sul giornale il firenze di stamani c'era scritto qualcosa tipo che il 14 e 23 faranno capolinea a via proconsolo...mah io sono sempre stata per pedonalizzare ( ma non come ora che tra repubblica signoria e ponte vecchio sembra essere sui viali)ma se poi la città viene tagliata in due e arrivare da san marco a stazione e viceversa diventa impossibile?? da un lato il decisionismo di Renzi non dispiace dall'altro forse siamo al solito bisogna che tutto cambi perchè nulla cambi??
    Per il cinema in centro .. belo ma appunto già al cinema vanno in pochi e temo che senza parcheggi sia utopico e benchè non ami i multiplex forse un quartiere popoloso come Novoli poteva avere un cinema?

    RispondiElimina
  10. Io lavoro in piazza Duomo, spero che di qui al 26 ottobre mi crescano le ali ai piedi altrimenti muoversi in centro sarà un bel problema...

    RispondiElimina
  11. Pedonalizzare il duomo mi sembra una buona idea, ma se non sbaglio si è detto che la linea della tramvia passerà per piazza della Repubblica no? io dico di aspettare per i commenti il nuovo tracciato e vedere se non ci saranno nuove opposizioni, ci si può aspettare di tutto...

    Per quanto riguarda il multiplex, io abito proprio davanti alla struttura in costruzione, e tremo all'idea di quando apriranno anche solo un centro commerciale: già ogni giorno via di Novoli è totalmente bloccata per il traffico e a breve dovrebbero anche aprirci il cantiere della linea 2. Come dici tu Nelli, senza un nuovo piano della viabilità la vedo grigia per il prossimo futuro...

    RispondiElimina
  12. eh eh sono contenta che i commenti si moltiplichino.

    quoto michela. certe idee sono anche belle ma poi ricordiamoci che le persone devono potersi spostare. ho sempre sollevato il problema di una o più ragazze che se vogliono andare a cena la sera devono:
    1) parcheggiare lontano e spesso caro
    2) farsi lunghi tratti a piedi, a volte pericolosi
    immagino come sia ancora più complesso per chi ha bambini piccoli.
    ok i cinema, ok gli eventi in centro, ma diamo modo di poterli fruire :)

    poi c'è il problema di chi lavora in centro (e sono tanti).
    sia di giorno che di sera.

    c'è giustamente il problema di chi deve scaricare merce.

    infine anche la necessità di chiarire cosa sia il centro storico da tutelare.
    la ztl notturna estiva va da piazza pier vettori a piazza ferrucci! una vera follia...

    piazza duomo pedonale mi puo' piacere ma se diventa come via por santa maria davanti a ponte vecchio che è di fatto un parcheggio di macchine con permessi più o meno validi.. allora è solo una presa di giro!

    vi ringrazio di cuore per i toni pacati e garbati.

    RispondiElimina
  13. Mi piace la pedonalizzazione di piazza del Duomo, anche se, come Martin, penso che il tram non si sarebbe integrato affatto male in un contesto di totale pedonalizzazione (anzi, avrebbe garantito l'accessibilità).

    La pedonalizzazione "allontanerà" la fermata del bus da molti punti del centro; spero che ciò spingerà molti cittadini a riscoprire la bici... :-)

    Credo che però pochi (tra cui, ahimè, i tassisti) abbiano veramente compreso che la pedonalizzazione avrà conseguenze piuttosto pesanti sulla mobilità di attraversamento dei mezzi pubblico, che oggi passa interamente a fianco del battistero. Esempio: già oggi via Nazionale è ingolfata, che accadrà quando dovrà assorbire tutto il traffico che oggi transita in via Martelli?

    RispondiElimina
  14. brava Elena, avevo dimenticato il discorso "io ho il permesso"...certo, in centro ci sono tanti residenti (anche questa sarà poi vera? tanti son studenti)...certo, poi ci sono tanti invalidi (idem, come sopra, vorrei proprio essere una moschina per vedere quanti ignoranti utilizzano permessi per farsi i fatti loro)...certo, poi ci sono i commercianti...uhm...visto quanti "certo"? a tutti equivale un bel permesso...a me piacerebbe tanto un centro storico come quello che vedo in altre città italiane...con piste ciclabili VERE e percorribili senza il rischio di ammazzarsi..con una rete di trasporti che FUNZIONA e dove finalmente si faccia la guerra al furbetto che non paga il biglietto (che così forse il biglietto costerebbe per tutti anche meno)...ma è una strada lunga da percorrere: da percorrere con decisione (senza poi trovarci alle solite eccezioni dei permessi per quello e quell'altro) e con la convinzione che, per cambiare veramente, a Firenze TUTTO e TUTTI devono cambiare. mah...credi che ci arriveremo mai? Michela

    RispondiElimina
  15. @Michela
    Ti possono annunciare (in anteprima, credo) che gli itinerari ciclabili di attraversamento del centro storico (ZAC=Zone ad Alta Ciclabilità) sono già stati appaltati. Il contratto con la ditta è stato uno degli ultimi atti firmati dalla dirigente dell'ufficio biciclette prima della (di lei) scadenza del contratto. Giovedì scorso, all'audizione della 6 commissione consiliare, ha detto che contava di chiudere un altro paio di contratti negli ultimi giorni di lavoro. Speriamo, perchè da oggi non ci sarà nessuno a fare quel lavoro, da quanto mi risulti. Speriamo che Renzi ci metta presto una toppa!!!

    RispondiElimina
  16. ...giorni fà ho avuto una discussione con una "simpatica" signora che transitava in por santa maria su di una macchina con in bella mostra sul cruscotto il permesso per invalidi. con un'improbabile e acrobatica manovra ha parcheggiato rischiando di investirmi. alla vista dei tacchi vertiginosi indossati (oltre all'occhialone e cellulare d'ordinanza) mi sono leggermente alterato richiamando anche l'attenzione di uno dei vigili che regolarmente ciondolano da quelle parti. la simpaticona stizzita mi ha apostrofato con una smorfia dicendo che LEI aveva il permesso ecc. ecc. risultato? il vigile mi ha detto di lasciar perdere e di stare calmo....ma io sono calmo, sono loo che sono degli str..zi

    Makno

    RispondiElimina
  17. Per avere qualche dettaglio in più, questa è la presentazione twittata da Renzi sul progetto dell'area pedonale; non si chiarisce il nuovo percorso della tramvia ma ci sono un paio di mappe che mostrano le dimensioni della nuova zona interdetta al traffico: http://slidesha.re/uxcJk

    RispondiElimina
  18. @Makno
    Una curiosità: dove era l'invalido? a bordo della macchina della signora dai tacchi vertiginosi? O era lei stessa?...il malcostume è la vera tragedia di Firenze...forse la prima vera causa di quello che ci circonda.
    Michela

    RispondiElimina
  19. Salve a tutti.

    Personalmente apprezzo molto l'idea della pedonalizzazione di piazza Duomo e comprendo anche le molte perplessità che, al riguardo, desta.

    Tuttavia, facciamo un po' mente locale.
    Davanti al Duomo di Firenze, cioè davanti ad una delle cattedrali artisticamente più importanti d'Italia, hanno luogo circa 2.000 passaggi giornalieri di autobus che, mediamente, pesano una decina di tonnellate. Non sono un'architetto, nè un ingegnere nè un'urbanista ma, ad occhio, direi che tale passaggio non giova:

    -al manto stradale ed ai palazzi (vibrazioni, crepe, etc...);
    -ai marmi del Battistero e del Duomo (i primi grigi piombo ed i secondi antracite...)
    -all'aria che respiriamo.

    Quindi direi che è una buona idea chiudere la piazza al traffico pesante :-) Siena, ad esempio, sebbene più piccola, è tutta pedonale.

    Quanto a chi ha necessità commerciali (carico, scarico, etc), direi che, se ben progettata e fatta rispettare, la ZTL potrebbe tranquillamente tenere conto delle esigenze degli operatori, consentendo accessi, a fasce orarie, tramite pilomat, come avviene in tante parti d'Europa. Ergo, il disagio ai negozi, è un falso problema. Di sicuro lo vediamo solo noi, perchè in almeno una dozzina di città europee simili alla nostra, la questione è stata risolta ben che si dica 10 anni orsono.

    Quanto alle difficoltà del servizio pubblico di trasporto, non sarò breve.
    Per _ANNI_ i "talebani" della bicicletta e del piede mi hanno "massacrato" con moraleggianti reprimende quando lamentavo i disagi e la pessima gestione della mobilità privata,peraltro sotto gli occhi di tutti, decantandomi pregi e virtù del "fare moto", del fatto che "due passi non hanno mai ucciso nessuno" et cetera...

    Sono forse oggi gli stessi che lamentano il fatto di fare due passi a piedi? :-)
    Lamentano il chilomentro che separa piazza Duomo da San Marco? :-)

    Io, oggi, tutte le mattine mi faccio 5 km a piedi per motivi di lavoro non risentendone granchè... pertanto, quale problema c'è a pedalare un po' o a fare due passi?

    Suvvia, che a giudicare dalle terga, dai fianchi e dalle cosce che vedo, in tanti potrebbero risparmiare un bel po' di palestra pedalando o camminando di buona mattina.

    Infine, teniamo conto di una cosa: gran parte dei servizi vengono spostati fuori dal centro storico, quindi le necessità di recarvisi si riducono nel tempo.

    Infine i cinema del centro alla sera. Volete far tornare le persone in centro? Una fascia oraria in concomitanza con gli spettacoli che consenta a chiunque di parcheggiare nel centro in prossimità delle sale. Questa è una scelta a dir poco obbligata per la nuova amministrazione perchè, volenti o nolenti, le persone si spostano in auto ed in scooter (più in auto,d'inverno).
    Se si tagliano fuori le auto, si tagliano fuori i fiorentini, con la conseguenza che i cinema muoiono, le piazze si riempiono di balordi e alcune zone si degradano.

    Spero che il Renzi metta anche una pezza alla famosa diatriba fra "residenti" e "non residenti", perchè chi abita fuori dal centro storico non è giusto che sia trattato come un cittadino di serie B.

    Suvvia, aspettiamo il 26.10 p.v. e vediamo che succede.... è sicuro che la situazione non potrà peggiorare ulterioremente.

    Tutto quanto sopra esposto, ovviamente, a mio avviso e senza offesa per alcuno.

    Ciao
    Jack

    RispondiElimina
  20. l'episodio raaccontato da makno è sintomatico di come il senso civico delle persone sia sceso a dei livelli preoccupanti. certo fossero solo questi i problemi che affligono le grandi citta, ma credo sia davvero inutile pensare strategie funzionali se poi prevale la mentalita del "furbetto del quartierino"e a firenze siamo molto bravi in questo.

    crx

    p.s. qualcuno ha notizie sui permessi sosta lavoratori che renzi dovrebbe (alla buonora) ripristinare?

    RispondiElimina
  21. Devo dire che quando ho letto la notizia mi son detta:"meno male"! Certo che questo Renzi si sta dando da fare, devo riconoscerlo, ma soffermandomi un attimo non ho potuto fare a meno di pensare a tutte quelle cose che avete già detto in precendenza. Il traffico si sposterà tutto in altre zone già altamente soffocate, Via Nazionale,già al collasso, via della colonna, san marco anche'esse già belle piene del loro traffico.

    Giusto ieri sulla Nazione c'era già lo schema di come sarà la pedonalizzazione della zona del DUOMO e mi son chiesta, ma allora anche via cerretani, via cavour fino a San Marco saranno pedonali?

    Mettiamola così: per una volta voglio avere fiducia in quello che faranno o intendono fare, son però d'accordo con chi ha precedentemente detto che i tempi mi sembrano un pò ristretti, in fondo manaca meno di un mese all'ora X e non penso solo allo sconvolgimento dell'ATAF, ma anche a tutta una serie di servizi che comunque devono dare al cittadino e che ecco in questo sono un pò meno fiduciosa.

    RispondiElimina
  22. Chiediamo scusa dell'intrusione, ma crediamo di essere in tema con questo blog.

    Siamo i genitori della scuola dell'infanzia Fioretta Mazzei di Piazza del Carmine a Firenze, assieme a numerosi altri abitanti della zona di San Frediano.

    Alla fine della scorsa primavera, il Roberto Cavalli Club - pagando poco più di 2.000 euro alle casse comunali - si è impossessato dello spiazzo in cui giocavano i nostri bambini, innalzando una faraonica struttura in metallo, che deturpa uno degli angoli più suggestivi del Centro Storico.

    Abbiamo organizzato numerose proteste, e alla scadenza del permesso, il 13 settembre scorso, il vicesindaco di Firenze, Dario Nardella, si è rifiutato di rinnovare il permesso.

    Il Roberto Cavalli Club non solo non ha tolto la struttura, ormai del tutto abusiva, ma continua a usarla per accogliere i clienti. E' una sfida palese ai genitori, agli abitanti della città e alla stessa legalità.

    Ci rivolgiamo quindi a tutti i cittadini di Firenze per chiedere consiglio e sostegno.

    Coordinamento genitori della Scuola dell'Infanzia Fioretta Mazzei

    RispondiElimina
  23. Bello, forse ... ma ritengo che il problema della viabilità fiorentina sia molto più profondo. Va bene Piazza Duomo pedonalizzata, ma A SEGUITO, e non come prima cosa (mi sembra propaganda), di una riorganizzazione totale dei mezzi di trasporto dell'area fiorentina, altrimenti rendiamo il nostro meraviglioso centro sempre più un museo a cielo aperto e sempre meno fruibile dai cittadini. Perché non istituire per esempio dei pulmini notturni che girano in città, tipo taxi collettivi, come viene fatto a Milano (per un costo di 2 euro)? E il famoso bike sharing? E la finalizzazione di questa benedetta tramvia? C.

    RispondiElimina
  24. sono d'accordissimo con la pedonalizzzione di piazza duomo, assoluta, come sono da tempo ponte vecchio, piazza signoria, etc

    vedendo altre città d'europa tutte le principali piazze e aree d'interesse storico sono pedonalizzate

    tuttavia

    nelle altre città d'europa, immediatamente VICINO a tali piazze si sono stazioni degli autobus, della metropolitana, accessi per kiss&ride (ti accompagno vicino in auto, tu scendi ed io proseguo), parcheggi per auto e moto e così via

    capisco che non si possano cancellare anni di blocco decisionale della amministrazione
    comunale

    ma

    qualcosa deve essere fatto

    capisco pedonalizzare piazza duomo ma perché deve restare pedonale via del corso - piazza repubblica - via strozzi

    oppure porta rosssa - via condotta

    oppure via dell'ariento (oops - li ci sono inamovibili bancarelle)

    ritengo che ci siano in centro a firenze zone che essendo più "facili" da chiudere siano state già chiuse e diventate intoccabili

    rendendo per anni impossibile anche solo pensare di pedonalizzare piazza duomo

    adesso che si pedonalizza l'importante (finalmente) non si deve rischiare di bloccare la città e riaprire alcune direttici per il trasporto pubblico leggero può diventare fondamentale

    trsporto pubblico leggero giorno e notte, altrimenti in centro non ci va più nessuno

    --
    luca

    RispondiElimina
  25. hai ragione Luca
    hai davvero ragione!

    RispondiElimina
  26. Salve, io ho avuto la poliomielite da piccola e ho problemi di deambulazione, anche se non sono in carrozzina, ho il telepass per il centro, ma fortunatamente non ci lavoro, perchè a tuttoggi, nonostante abbia chiamato più volte il Comune e i vigili urbani.....NESSUNO SA NIENTE su come si svolgeranno e dove saranno gli ingressi e i percorsi per gli invalidi.
    E poi è ora di finirla con la storia dei falsi invalidi, a me hanno fatto controlli su controlli prima di darmi il permesso e, credetemi, preferirei non averlo, significa che non avrei dolori alle gambe e potrei camminare come tutti e portare le scarpe che mi piacerebbero.
    Renzi ha fatto bene a chiudere piazza Duomo... io discuto sui tempi.Io credo che si prediliga l'immagine. Chiama lo 055055 per informazioni,(chiami e nessuno sa niente) domenica sarà una bella festa (e come ci arrivo io).
    Io mi sento un po' presa in giro........

    RispondiElimina
  27. Tutti i cambiamenti delle linee ATAF li trovate
    qui.

    per rosdini: comprendo. ti invito a scrivere a matteo renzi direttamente (sindaco@comune.fi.it) so che legge tutte le mail.

    per il discorso falsi invalidi purtroppo ce ne sono tanti. e questo paradossalmente penalizza chi invece lo è davvero. e non dovrebbe proprio essere così. mi dispiace. grazie per aver scritto la tua testimonianza.
    ciao :)

    RispondiElimina
  28. @rosdini
    Hai ragione... in effetti bisognerebbe sempre stare attenti a come si usano le parole. Quando si parla dei troppi permessi per il centro si cita spesso il problema dei "falsi invalidi", quando sarebbe più corretto dire il problema "dell'abuso dei permessi invalidi". L'abuso si concretizza generalmente nel fatto che il permesso sia usato da un familiare per recarsi in centro per motivi che non hanno nulla a che vedere con le necessità della persona invalida intestataria del permesso stesso.

    I vigili fanno molta fatica ad accertare questo tipo di abusi, ma quando ci riescono le multe sono pesantissime, il permesso sequestato e credo che si vada addirittura nel penale. Ne vale la pena?

    RispondiElimina
  29. Un contributo per immagini alla discussione sulla pedonalizzazione del centro storico: www.musorosso.blogspot.com

    RispondiElimina

Qualsiasi commento è benvenuto :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...