Pubblicità

lunedì 12 marzo 2012

Ancora Taste: prosciutti, tartufi, dolci, la trippa e le uova di trota!

Chiedo scusa a tutti coloro che mi scrivono inviandomi comunicati di eventi ma in questi giorni non riesco neppure a leggere le email! sono un po' indaffarata col lavoro. Posto solo alcune cose su Taste che mi ero preparata nel weekend. Ecco la mia lista di produttori e stand degni di nota:
I salumi e affettati Renieri di Poggibonsi fra cui quelli ottimi di cinta senese, allevata allo stato brado. Ma non disdegno il Patadok di San Daniele nel Friuli, lavorato in Italia con carni dell'extrema-dura.
Le delicate uova di trota del Trentino, di Trota Oro (hanno pure un blog!) che ho assaggiato su una spuma di verdure.

Le incredibili nocciole di Lequio Berria in provincia di Cuneo, che ho assaggiato presso lo stand dell'azienda agricola Papa dei Boschi. Favolose!
Il panettone dei carcerati di Padova realizzato insieme alla Pasticceria Giotto e quello ad edizione limitata (2500 pezzi) di Lucca (si, si chiama come la nostra città), che insieme alla mamma e alla sorella produce dolci e biscotti veneti, rivisitati. Ed è pure finito fra i primi 20 pasticceri d'Italia secondo la guida Gambero Rosso.
Le peschine appena colte e messe sottolio con il tartufo (se non me lo dicevano col cavolo che indovinavo!). Deliziose! Realizzate da Savini Tartufi di Forcoli (Pisa).

I torroni ripieni di Grottaminarda (Avellino) presso lo stand Dolciterre: ricchi di miele, frutta secca e chissà cos'altro. Una bomba! di bontà..
I simpatici biscottini del Mondo di Laura di Roma e i dolcetti alla marmellata di fagioli dolci che tanto mi ha ricordato gli azuki giapponesi, ma in realtà sono lucani, allo stand di Boschi e contrade.
Luca Cai, trippaio de Il Magazzino, che ha presentato la trippa in barattolo (e il pesto di cavolo nero). Non ci credevo finchè non l'ho assaggiata. Priva di conservanti, pronta da scaldare e mangiare! Eccezionale. Con ingredienti di qualità. Bravo Luca!

3 commenti:

  1. carne dell'extremadura? s'intende una regione spagnola o una scrofa particolarment esoda?

    ciaooooooooooooo

    Matteo!

    RispondiElimina
  2. Emanuele Scote14 marzo 2012 09:50

    Un saluto ed un grazie dall'azienda " Per boschi e contrade"

    RispondiElimina
  3. grazie emanuele per il tuo commento! molto apprezzato :-)

    RispondiElimina

Qualsiasi commento è benvenuto :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...