Pubblicità

martedì 13 aprile 2010

Un giro per Prato fra negozi, ristoranti e pasticcerie

Lo so che su un blog che si chiama IOAMOFIRENZE qualche lettore potrebbe contestare una recensione su Prato, ma visto che siamo così vicini me la perdonate una volta tanto? Mi è capitato di recarmi a Prato per lavoro e voglio segnalare 3 posti degni di nota (che in realtà a Prato conosco tutti...).
Shopping: lungo la centralissima via Garibaldi al n. 78, Shamal, un negozietto delizioso gestito da una signora che aveva un negozio anche a Scandicci. Ha cose molto carine da donna; non ho potuto non comprarmi un foulard primaverile!
Pausa dolce: la pasticceria Nuovo Mondo, sempre in via Garibaldi al n.23, sotto la guida del bravo Paolo Sacchetti (se non lo conoscete comprate il volume di aprile edito dal Corriere della Sera) è nota per i suoi dolci freschi, per le "pesche di Prato", per i quaresimali, per 1000 altri dolci e per un ottimo caffè.
Pranzo: i pratesi apprezzano andare a mangiare da Soldano (via Pomeria 23) dove si mangiano piatti toscani a prezzi ridicoli. Io ho mangiato un'ottima acqua cotta e i sedani alla pratese. (A Firenze trovare quei prezzi è impossibile!). Ci potete trovare anche il sindaco!
Questa sera al Teatro Politeama ci sarà Fabio Volo a presentare il suo ultimo libro. Anche se non vi piace, se volete fare un salto sappiate che è per una buona causa: il teatro infatti sta rischiando di chiudere e essere trasformato in un parcheggio. L'incasso della serata servirà a finanziare le misere casse dello storico teatro.

13 commenti:

  1. Sarà un luogo comune... ma la maggior parte dei fiorentini che conosco, quando vanno a Prato in auto si perdono regolarmente. Io sono fra quelli. :-)

    Ultimamente mi salvo un po' solo grazie al navigatore (ma anche quello ogni tanto si arrende di fronte nuovi stradoni e sensi unici cambiati).

    A proposito di Volo (nel senso di Fabio): il libro è "Il tempo che vorrei"? Se sì, mi è garbato... E pure quello precedente.

    RispondiElimina
  2. ciao Gianni lo sai che hai proprio ragione? io mi vanto di avere un buon senso dell'orientamento, ma a Prato mi perdo sempre... o meglio mi perdevo .. ora ho comprato 1 supernavigatore (che uso solo fuori Firenze), sono rinata!

    si il libro è quello, anche a me è piaciuto.
    ieri sera invece ho finito il libro della Camilla Baresani che avevo recensito tempo fa, bellissimo! l'ho divorato in 3 sere.

    RispondiElimina
  3. quelle pesche fanno venire voglia di dare un morso!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Io vivo fra Firenze e Prato da oramai 10 anni, e posso confermarvi che la viabilità di Prato è molto, molto complicata. Sono contenta che tu abbia aperto la parentesi Prato, perchè culturalmentente, nell'ultimo decennio, ci sono state numerose iniziative degne di nota. Alcune settimane fa ho visto al Metastasio Riondino-Vergassola cimentarsi con Madame Bovary di Flaubert e giovedì andrò a vedermi al teatrino delle Briciole il monologo di Lorella Serni su Sibilla Aleramo.
    Prato offre ulteriori occasioni di svago/divertimento/cultura che integrano l'offerta fiorentina e con meno problemi di parcheggio (lato positivo che bilancia la complessità della viabilità).
    Simona (sì elena, avevo commentato l'Importanza di chiamarsi Ernesto del Reims)

    RispondiElimina
  5. Elena, lo sai che da quando sono lettrice del tuo sito mi è venuta voglia di fare un blog simile su Prato? Temo solo di non avere la tua perseveranza . . .

    Simo

    RispondiElimina
  6. Eh no Nelli, questa non me la dovevi fare:
    vieni a Prato e non mi dici niente prima !!
    Comunque i sedani di Soldano sono proprio buoni ed è uno dei pochissimi posti dove ancora li fanno.
    Ciao alla prossima.

    RispondiElimina
  7. per simo: beh magari mandami qualcosa e lo pubblico io :-)

    per aledaprato: sai che ti pensavo eh eh
    ma non sapevo come fare a contattarti!!!
    :-)))

    RispondiElimina
  8. Fiorentino inside14 aprile 2010 00:26

    Nelli non lo trasformare in IOAMOPRATO sto blog, eh????

    RispondiElimina
  9. I LOVE MAREMMA14 aprile 2010 01:06

    QUALCUNO CONOSCE UN RISTORANTE A FIRENZE DOVE MANGIARE L'ACQUACOTTA?

    RispondiElimina
  10. Quando mi collego al blog con il nome AledaPrato inserisco la mia email ed una password: tu non puoi visualizzarle ?
    Comunque fa niente, ci vediamo quando ricapiti a mangiare i sedani. :-))

    RispondiElimina
  11. non non la vedo :(
    dai la prossima volta ti avviso in anticipo!!!

    RispondiElimina
  12. Sono Simo.
    Volevo farti delle segnalazioni, ma non so come fare: nel tuo blog non riesco a trovare il tuo indirizzo e-mail . . . mi puoi dire come fare?
    Buona serata Simo ;-)

    RispondiElimina

Qualsiasi commento è benvenuto :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...