Pubblicità

venerdì 15 giugno 2007

Ristorante giapponese KOME

Finalmente ieri sera ho provato il Kome! Il ristorante giapponese che ha aperto in via de' Benci, vicino Santa Croce, su 3 piani.
Il locale è davvero bello, complimenti all'architetto. Appena entrati c'è la stanza con il rullo dove scorre il sushi. Al piano inferiore un bellissimo locale (per bere? boh..) e al piano superiore i tavoli per la cucina alla piastra (per ora ci sono 2 menù degustazione, dall'antipasto al dolce, a base di carne, da cucinarsi da soli sulla piastra, costano 48 e 58 € compreso tutto tranne il vino).
Noi "poveracci" ovviamente ci siamo seduti al piano terra, abbiamo avuto la fortuna di avere un "salottino", ovvero un tavolo per 4 a lato del rullo dove scorreva il sushi.
Il meccanismo è lo stesso dell'O-Sushi (infatti sono gli stessi proprietari): paghi in base a quanti e quali piattini scegli. Si va da un minimo di 2 € a piattino fino a un massimo di 6 €.
Sono un po' più curati di quelli dell'O-sushi e un po' più elaborati.
Alla fine se vuoi mangiare spendi.. noi abbiamo speso sui 30 € a testa (a cena eravamo in 3). La qualità è migliore del ristorante di Sesto, ma personalmente preferisco altri ristoranti giapponesi a Firenze. Certo vorrei provare la cucina alla piastra (penso sia eccezionale) ma visto il prezzo la riserberò per qualche grande occasione.
A questo punto mi resta da provare il sushi del Porfirio!
La cosa strana del Kome è che ci sono un sacco di camerieri, mi sono domandata: ma se ti servi da solo e i piatti non li sparecchiano (perchè li devono contare) a che serve tutto quel personale? boh.. Ho intravisto anche il proprietario, ex del Negroni. Forse vogliono monitorare come va il locale.. Ieri sera era pieno. Di stranieri.
Buffo venire a Firenze e mangiare sushi..

se ti interessano i ristoranti giapponesi a Firenze leggi qui altre recensioni.

Dopo il sushi abbiamo fatto 2 passi in via de' Benci scansando americane/i ubriache/i assistendo a una scenetta favolosa: 3 americane completamente in botta che chiedevano informazioni ai vigilini della ZTL notturna (perchè Santa Croce è pedonale) in un italo americano degno del miglior Alberto Sordi. Passati davanti al Mojo strapieno di gente (sempre straniera) siamo andati a prendere un gelato alla gelateria de' Neri. Come ricordavo (facevo il liceo lì accanto) è ancora uno dei gelati più buoni di Firenze. Ho preso nocciola (divina) e cannolo alla siciliana con tanto di biscotto e canditi. E ho pure assaggiato lo stracchino verde (=gorgonzola). Davvero buono! non l'avrei mai detto.

Un ultimo commento sulla compagnia: ero con Katia, Filippo e Sabino. I primi e più assidui commentatori.. Tre persone meravigliose conosciute tramite questo blog.
Quando mi chiedono ma chi te lo fa fare di dedicare tante energie al blog, penso a quante cose mi sono capitate e alle persone che ho conosciuto.. e rispondo che non esistono solo i ritorni economici.. grazie a tutti e 3!

32 commenti:

  1. Francesco (vela)15 giugno 2007 14:17

    Proverò il ristorante giapponese: dove non sono mai stato.
    Un commento sull'ultima parte e sui buoni amici trovati sul blog. Confucio dice sul rapporto tra persone:"Dimmi e lo dimenticherò, mostrami e potrò ricordarlo, coinvolgimi e lo capirò". Ciao

    RispondiElimina
  2. Grazie Elena non sai che piacere leggere queste parole...che dire.. ricambio in pieno!! Sei una persona stupenda con la quale ho legato fin da subito ed ogni volta che ci si vede si sta sempre alla grande.. vediamo di farlo più spesso!!! ps: ieri non ero in formissima, te ne sarai accorta.. vedrò di rifarmi la prossima volta.. ;-))

    RispondiElimina
  3. Stendo un velo pietoso sul Sol Levante visti certi miei trascorsi.

    Mi scuso comunque coll'amico di "Maggiona". E son vecchio. Fo confusione.

    Pensa che "Caprarola", per me, era diventata "Capracotta"! Bella roba, eh?

    Morso alla Nelli!

    Il Matusa

    RispondiElimina
  4. katia non ti preoccupare, sei splendida anche quando non sei in forma! è vero dobbiamo farlo più spesso.

    ciao a tutti.. (ratto ieri con filippo parlavamo di te, si chiedeva come tu fossi capitato nel suo paese natale!)

    francesco grazie per le massima.

    RispondiElimina
  5. Nelli, a parte tutto, mi ha fatto moltissimo piacere rivederti. E conoscere Katia e Sabino. E' vero, fare conoscenza di persone che possono, nella loro diversità, darti qualcosa in più, arricchisce te stesso e la propria anima.
    Katia hai un sorriso stupendo, e mi piace anche il tuo accento...eh eh eh... ma quando sei in forma.... allora....come sei?

    RispondiElimina
  6. Mi dispiace nn essere stato della compagnia. Avevo sentito Sabino e per poco non ci siamo beccati. Non ce la facevo per la cena come ora causa allenamento con la mia squaderetta di basket. Sarà per la prossima

    RispondiElimina
  7. Sono di non tante lontane ascendenze casentinesi. Ecco perché una volta ogni dieci anni mi trovo a Poppi, Bibbiena, Soci e paesi contermini.

    Il "Cittino"

    RispondiElimina
  8. certo Lorenzo: la prossima volta sarai dei nostri! e anche Lucy!

    chissà che prima o poi io non faccia un blograduno ihihih

    RispondiElimina
  9. ormai tutti i giorni vengo su questo blog ...poi finisce che non vado da nessuna parte perchè devo studiare, però leggere di quanto è bella firenze la sera mi fa sperare che quando sarò un po' più libera possa anch'io darmi agli happy hour!
    grazie mille per l'impegno che ci metti...un bacio, luci

    RispondiElimina
  10. via su
    diamoci una smossa
    bando alle ciance e decidi quando si va da Enzo & al porfirio

    mi sa mi sa che devo arrossire per i complimenti
    :-)

    RispondiElimina
  11. Nelli ormai il Porfirio lo hai provato, scroccona: ci hai spazzolato il piatto! ;-)

    RispondiElimina
  12. Io Porfirio io....

    Devo confessare a Nelli che al kome ci eravamo già stati qualche settimana fa, in preda ad un delirio da fame che ci ha colti mentre eravamo in centro.
    Anche noi abbiamo provato il sushi bar. Ottime le pietanze elaborate. I piattini che costavano meno però lasciavano proprio a desiderare, a dispetto della pietanza che in altri ristoranti giapponesi non era mai malvagia. Parlo dei nighiri e simili.

    Son curioso anche io di provare il menù alla piastra.... credo sia più una cosa da fare in inverno però.

    RispondiElimina
  13. a sabino: vero, dobbiamo andarci una sera per bene! il piatto che ho intravisto (alessio ve lo eravate già spazzolato voi quando sono passata!) era molto invitante.

    e penso che costi anche meno del Kome.

    RispondiElimina
  14. Ciao a tutti!
    Sono saltata sul blog per caso e mi piace!
    Si parla di sushi ed io sono una grande appassionata perciò Vi do una dritta a Firenze dove mangiare sushi è ancora troppo caro..in quel di Milano invece.. vabbè
    Vi do una dritta:
    Tutte le settimane vado a mangiare un sushi buonissimo a Le Cure in via Passavanti angolo via M.nna della Querce; un bar senza troppe pretese ma con i tavoli all'aperto ma il lunedì martedì e venerdì con 6 euro mangio per es:
    6 maki e 5 nigiri oppure 6 maki quelli che adoro rivestiti di avocado e pesce crudo con 2 o 3 nigiri.. insomma insieme all'aperitivo normale con crostini e salsine che non costa più di 3 euro spendo 6 euro di sushi ed ho cenato con meno di 10 euro!!!
    Sorprendente vero?
    Unico neo è che sono aperti dalle 18 alle 21.
    Ho mangiato sushi praticamente ovunque ma garantisco che, se non si ha la pretesa dell'ambiente esotico o superfigo e si bada al sodo, vista, gusto e olfatto saranno deliziati!
    Buon sushi a tutti!
    e a presto!

    Ale

    RispondiElimina
  15. Ale-Mammataga,
    a me interessando anche dritte per quato riguarda Milano!
    Attendo con ansa le tue preziose indicazioni!

    RispondiElimina
  16. mitica mammataga!
    grazie 1000 per il tuo commento. fra l'altro una ragazza nei giorni scorsi mi ha parlato (credo) dello stesso posto.

    grazie!!

    RispondiElimina
  17. per annamaria: se bondurant passa di qua, lui credo conosca qualche sushiposto a milano..

    RispondiElimina
  18. salve, passavo di qua :)

    @mammataga: devo assolutamente provare la tua dritta. Sono uno di quelli che bada molto alla bontà del sushi piiu che preparazione, ambiente o altro.
    Andrò al più presto a cercare il posto e ti saprò dire (tra l'altro ci passo spesso di li, ma non l'ho mai notato)

    @annamaria: a Milano credo si possa mangiare il miglior sushi in Italia o quasi... purtroppo però ai prezzi più alti.. Sono certo che ci saranno locali più economici e comunque buoni, ma io so dirti solo di uno: La compagnia dei viaggiatori.. o qualcosa del genere, in via muratori.

    E' caro: ho speso 50 un paio di anni fa, ma c'erano amici di mezzo.. probabilmente sarebbe stato sui 70/80..
    Lo ricordo comunque come il più buon sushi mai provato in Italia.. anzi ti dirò.. anche in Giappone, dove sono stato a lungo, raramente l'ho mangiato così buono.

    My nigiri :)

    RispondiElimina
  19. Purtroppo a Milano non conosco locali a buon prezzo da segnalare ma ho sentito in giro che ce ne sono molti e quindi mi pare strano vista la concorrenza che siano così costosi...
    Firenze invece ha fra ristoranti e take away non più di una decina di locali e tutti piuttosto cari!
    Se avessi 90 euro da spendere andrei di sicuro da NOBU a Milano nel palazzo Armani mi pare 2° piano perchè Nobu è un genio indiscusso della cucina Giapponese e fusion; insomma una libidine!!
    A Firenze invece Aji Tej in viale Lavagnini è secondo me il più "onesto" in rapporto qualità/prezzo/ambiente.
    Wabisabi invece è il meno costoso ma niente di straordinario, i cuochi sono cinesi e fanno il sushi. I maestri sushi giapponesi sono dei filosofi del cibo, degli artisti che mettono in quello che fanno tanto di loro; lo chiamano KOKORO non c'è una traduzione italiana...una sorta,di cuore mente anima...NOBU nel suo libro "tutte le mie ricette" non teme di svelare i suoi segreti e dice: ogni cuoco ha il suo kokoro, possono riprodurre le mie ricette ma non saranno mai come me!
    Salutoni sushisti a presto!
    Ale

    RispondiElimina
  20. grazie a tutti per i consigli sul sushi a firenze, provero' al più presto quello alle cure :)

    grazie anche a bond che è venuto a postare :)

    RispondiElimina
  21. vi invito anche a provare le degustazioni della Lailac: sono tutti giapponesi.

    RispondiElimina
  22. @mammataga:
    Sei sicura della cifra su Nobu? Mi dicono che 90 non si avvicina nemmeno lontanamente alla cifra media di quel posto..

    Inoltre mi hanno sempre detto che è proprio uno di quelli piu di "forma" che di "sostanza" (basti pensare appunto che è all'interno del palazzo di Armani ;) )

    Riguardo al kokoro (la cui traduzione letterale è proprio cuore, qui nel senso di "passione"), io non ho dubbi che il sig. Sato del Porfirio sia il più provvisto a Firenze.
    Ormai lo conosco bene, ed è l'unico che immancabilmente si avvicina o mi fa un cenno alla fine di ogni cena, per capire se è andato tutto bene.. una cosa molto giapponese :)

    Anche per il rapporto qualità / prezzo credo che non abbia paragoni: un maxi sushi sashimi completo costa 39 euro, e si fa fatica a finirlo in due.
    Barchette e affini da Aji o da wabisabi sono alla lunga piu "traditrici", te lo assicuro, ci ho studiato sopra :)

    RispondiElimina
  23. questa discussione sul sushi sta battendo quella sul migliore lampredotto a Firenze.

    attendo altri commenti eh eh

    lotta all'ultimo post!

    grande bond, un vero intenditore!

    RispondiElimina
  24. Ele lo sai.. io non sono un'intenditrice ma il sushi lo pappo sempre volentieri - anzi ultimamente mi è proprio presa la fissa - quindi mi rendo disponibile a provare il posto alle cure che ispira molto!! ;-))

    RispondiElimina
  25. Siccome mi sento molto più filo-sushi che filo-lampredotto, cerco di dare il mio contributo alla "vittoria! di questo thread :-D

    Avevo già semtito parlare (molto bene)della compagnia dei viaggiatori (credo abbia un nome stranissimo e molto lungo): me lo segno tra quelli da provare alla prossima occasione speciale. Per quanto riguarda Nobu, invece, proprio non ce la faccia ad immergermi per una serata nella tana dell'alta fighetteria milanese: potrebbe andarmi il sushi di traverso...

    Una segnalazione relativa al Kome: lo scorso we ho cercato decine di volte di contattarli per prenotare, a ora di pranzo. Non mi ha mai risposto nessuno ed ho pensato che fossero troppo impegnati a servire. Mi sono armata di santa pazienza ed ho scarpinato da porta al prato a santa croce, inseguendo il miraggio di un bel piattino di maki. Arrivata lì ho scoperto che per tutta l'estate sono aperti solo la sera. MA registrare un messaggi in segreteria telefonica con gli orari no? Un avviso sul sito??
    Se qualcuno passa di liì, glielo faccia notare. Io, dopo aver mangiato cinque volte sushi nell'ultima settimana, appendo le bacchette al chiodo per un po' e cerco di disintossicarmi!

    RispondiElimina
  26. @annamaria:
    secondo me sei troppo esperta di sushi buoni per andare al kome :)
    Anche li c'è molta forma ma poca sostanza. Il locale è bellissimo davvero ma il sushi è dozzinale, con l'unica eccezione della tempura di gamberoni fritta sul momento: davvero ottima.
    Poi non dimentichiamo che i kaiten sushi (cioè quelli che girano su nastro) nascono come versione economica delle tradizionali sushiyasan..
    Con buona pace dei sushimen che al kome si affannano, a partire dalle 10, a coprire e scoprire smuovere e rianimare il pesce che gira in tondo, un nigiri dopo un'oretta dalla preparazione è praticamente da buttare (ma secondo voi: lo buttano? ;) ).

    RispondiElimina
  27. Per Bondurat:
    Non sono mai stata da Nobu m conosco bene chi c'è stato...
    Sazi a poco più di 90 euro questa è la cifra che mi è stata riportata..
    Vorrei anche dire che anch'io non mi troverei bene in ambienti di grido fighettini.....ma sarei disposta a chiudere un occhio, almeno uno mi serve per vedere i fantastici piatti, per passare una serata da Nobu; che volete, sarei concentratissima su quello che vedo, assaporo!!! Anche se mi diverte anche essere in contatto con certa gente, e ne conosco diversa, chessò per far 2 risate?
    Comunque le persone che conosco e ci sono state (non certo ricche) non mi hanno riportato nulla di straordinario da questo punto di vista....MAH!, forse non interessava!

    Ciao a tutti!!

    RispondiElimina
  28. sempre più interessante questa discussione ..

    RispondiElimina
  29. secondo me il kome è più da turisti..
    io ci sono stata molte volte..
    i piatti sono più cari e c'è molta meno varietà rispetto all' oh -sushi.

    Ah, i piattini sono più cari e le porzioni più piccole...

    In compenso il locale è bellissimo..

    RispondiElimina
  30. Buonissimo! nel locale sono tutti gentilissimi i piatti ci sono e sono tutti squisitissimi!E SI PAGA ANCHE POCO! il locale è bellissimo poi!!! complimenti!

    RispondiElimina
  31. non so se lo sai già, ma il mercoledi al piano inferiore fanno l'aperitivo: 10€ con 2 calici di vino, un piattino con 3 pezzi di sushi che ti portano loro al tavolo e un piccolo buffet con menu orientale...a me è piaciuto,da provare!

    RispondiElimina
  32. grazie sara non lo sapevo! da provare!!

    RispondiElimina

Qualsiasi commento è benvenuto :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...