Pubblicità

martedì 16 febbraio 2010

Pizzeria Antica Porta: per chi ama la pizza bassa

L'argomento debutto tramvia è così "caldo" che quasi mi dispiace introdurne un altro, che potrebbe diventare ancora più scottante visti i precedenti! (vi ricordate i 93 commenti sulle pizzerie di Firenze e sulla pizza bassa versus pizza alta?).

Venerdì scorso sono stata a cena con alcune amiche alla pizzeria Antica Porta di Porta Romana. Dire che la pizzeria era piena era un eufemismo. Nonostante la prenotazione abbiamo dovuto aspettare in piedi oltre mezz'ora il tavolo. A loro discolpa c'è da dire che avevamo rifiutato il tavolo all'ingresso subito libero ma che - con la porta apri e chiudi - ti impone di mangiare con il piumino addosso! (a dire il vero la colpa è della gente che si piazza a metà della porta e chiacchera con chi è fuori, senza avere la sensibilità di rendersi conto dei poveracci che stanno cenando a 10cm da loro!).
In compenso durante l'attesa ci hanno servito un ottimo vino bianco + fragolino che avevo scambiato per brachetto.
Comunque, finalmente sedute, abbiamo ordinato 3 antipasti misti (eravamo in 6) con formaggi, sott'oli, e affettati. E poi 5 pizze. Io ho preso la pizza “sorrentina” che aveva la mozzarella di bufala aggiunta cruda a fine cottura, sopra un letto di pomodoro e fiori di zucca.
Nonostante sia una pizza bassa e quindi molto diversa dalla pizza del Caffè Italiano o da quella di San Donato, tanto che molti di voi non la reputano neppure una pizza vera e propria (ricordo la discussione feroce su questo argomento!) a me è piaciuta.
Complessivamente capisco perchè il ristorante sia sempre pieno. Le pizze sono tutte piuttosto ricercate (sarebbe un peccato ordinare una margherita). Unico neo: troppo rumore! Se siete in più di due puo' diventare difficile sentire chi è dall'altra parte del tavolo. Ma c'è anche a chi piace l'allegra “confusione” del posto (che venerdi era pieno dei ballerini dell'Opus Ballet).
Come prezzi abbiamo speso 18 euro a testa, compresa una bottiglia di bianco e una birra. In linea con i prezzi di Firenze.
Se vi piace la pizza bassa direi che è da provare.
Un saluto a Nello che ho voluto andare a conoscere una volta pagato il conto: mi aveva scritto qui sul blog per dirmi che la sua pizzeria è uno dei ristoranti aperti fino a tardi, quindi anche dopo il cinema e il teatro. E' stato buffa la scenetta: “ciao Nello io sono Nelli”.

Se ami la pizza leggi:
- pizzeria Palazzo Pretorio a San Donato
- drink e pizza in centro a Firenze
- pizzeria Firenze Nova
- il pizzaiolo
- Pizzeria 00
- Pizzeria Orto del Cigno
- Pizzeria alla Corte dei tre
- Pizzeria i Tarocchi all'interno del post "cene e locali"
- i 43 commenti della pagina "altri ristoranti a Firenze"
- Pizzeria Le Lance
- Pizzeria Sancho Panza (prima che cambiasse)

51 commenti:

  1. Ciao Nelli, la conosco molto bene questa pizzeria. La frequentavo spesso quando abitavo a Firenze.
    Nonostante la pizza sia di casa nella mia città d'orgine e ci siano delle tradizioni ben precise, anch'io ho una predilezione per la pizza bassa.
    Con quella alta capita persino che-se non si è in grado di farla- venga fuori un bel mattone e basta...
    La varietà delle pizze all'Antica Porta mi ha sempre colpito e soprattutto il loro sapore! Concordo con chi mi ha detto che i pizzaioli egiziani sono degli ottimi pizzaioli!! Se non sbaglio la scelta di pizzaioli egiziani è stata fatta anche in altre pizzerie a Firenze(?!. Anche i dolci, che ho assaggiato qualche volta, non sono male.
    Però è indubbio che il ristorante sia molto rumoroso. Se si è particolarmente stanchi e se si cerca quiete ed una conversazione tranquilla forse non è davvero il posto adatto!

    RispondiElimina
  2. Non vorrei discutere se è più buona la pizza bassa o alta, direi che è questione di gusto, l'importante è che sia buona, condita con la pasta saporita e non gommosa. Quello su cui vorrei discutere è il costo di una pizza e una birra a Firenze, dico una pizza e una birra, senza antipasti o altre aggiunte. Non spendi meno di 15 Euro, ma vi rendete conto: 30 mila lire per del pane condito e un bicchiere di birra???? Io lo trovo pazzesco! Silvia

    RispondiElimina
  3. per la pizza bassa (come piace a me) consiglio anche Napoleone in Piazza del Carmine e il Yellow in via del Proconsolo...avete altri suggerimenti??? Potremmo anche continuare sui ristoranti romantici? qualcuno di voi è stato da Portofino? Mi sapete suggerire altri posti in centro?

    RispondiElimina
  4. Nelli, questa da te non me la sarei aspettata: scambiare il fragolino per un brachetto....ma si può ?!?

    RispondiElimina
  5. non so se lo fanno ancora, ma un tempo la vera specialità dell'Antica Porta era un meraviglioso calzone dolce con cioccolato all'interno e crema gianduia fuori... valeva la pensa andare anche solo per quello! :)

    RispondiElimina
  6. hai ragione aledaprato ma mescolato col vino aveva un sapore diverso!!

    per fabien: hai ragione! una volta l'avevo assaggiato anche io, buonissimo. mi pare lo facciano ancora ma non saprei dirti perchè noi non abbiamo preso i dolci :)

    RispondiElimina
  7. 18 euro a testa mica male... 5 pizze in 6.. 3 antipasti in 6.. 1 vino..1 birra..
    Mah a voi i soldi e vi escano da tutte le parti!!!

    RispondiElimina
  8. Diaz ma tu vivi a Firenze?

    no perchè se mi trovi una pizzeria che per queste cose ti fa pagare meno, ti prego segnalamela :)

    ti assicuro che PURTROPPO spendere 18 euro a cena fuori è davvero poco per Firenze.

    in quanto alle solite frasi stereotipate e un po' stupide che ho già sentito abbondantemente su questo blog, in relazione ai soldi, ribadisco quanto detto infinite volte.
    c'è chi spende centinaia di euro in telefonate, borse firmate, partite allo stadio, concerti, tentativi di vincere all'enalotto, ecc.
    e c'è chi li spende per andare a cena.

    18 euro è niente per una cena a Firenze.
    quanto spendi per andare allo stadio?
    e di ricariche al telefono?
    e di vestiti?
    e di libri, musica, altre passioni?

    in una città in cui una pausa pranzo costa in media 7-10 euro (purtroppo) e un aperitivo con un cocktail mediocre costa circa 7 euro,
    come prezzo per una cena è davvero nella media.
    persino alla casa del popolo spendi 20 euro per una cena!!!

    non sto io a dire se sia giusto o no, ma è la nostra città.

    poi certo uno se non ha soldi mica va a cena fuori tutte le sere...
    magari ci va una volta ogni tanto, per festeggiare il compleanno.

    (ma sul costo di 1 tagliando della macchina o sulla tariffa oraria di un idraulico nessuno dice mai nulla??)

    RispondiElimina
  9. Tagliando della macchina?? Purtroppo o capisci di meccanica oppure paghi.. Idraulico?? O capisci di tubature,ecc. oppure paghi..E cmq sono "priorità" (trasporto/lavarsi).. Ma spendere 18 euro per mangiare una pizza o 25per un primo alle murate e decantarlo a tutti è solo mania di protagonismo e non dire la qualità xchè un idraulico in proporzione costa meno!!!

    RispondiElimina
  10. Se vogliamo tirare in ballo le case del popolo allora posso dire che a Quinto Alto l'altra domenica ho speso per una buona pizza margherita, acqua e dolce solo 4 euro!! Eravamo in 4 e ci siamo divisi il totale..
    Chiaramente devi tenere conto di tante cose, siamo sempre in una casa del popolo ma se hai voglia di pizza e vuoi spendere poco mi sembra una giusta soluzione..

    RispondiElimina
  11. Concordo sulla bontà di questa pizza: certo è bassa (ed io personalmente sono più per quelle alla napoletanta) ma gli ingredienti sono di ottima qualità e nel complesso è davvero buona. Una volta gli stessi proprietari avevano anche un'altra pizzeria prima del galluzzo, mi pare si chiamasse "Il pipistrello". Tra le pizza basse, è ottima anche "La corte dei 3" in zona soffiano.

    RispondiElimina
  12. I posti per spendere qualcosa meno a cena, ci sono ancora, pochi ma ci sono, ed e' vero che spesso anche buona parte delle pizzerie ristorante dei circoli non e' piu' a buon prezzo come un tempo (discorso qualita' del cibo a parte). Sottolineerei questo aspetto col fatto che di recente infatti, a Firenze, certe soluzioni "alternative" come Pizzaman e Acasamia sono sempre strapiene... si vede che la gente punta almeno a riempirsi la panza. Poi non sto a elencare posti in particolare, pero' non e' semplicemente questione di spendere poco... io considero sempre il modo in cui si spendono i soldi per andare a cena. Il posto in questione poi non lo conosco e non mi esprimo. :)

    RispondiElimina
  13. per lily: hai risposto da te... non eri a Firenze ma a Quinto Alto e non hai preso vino e birra ma acqua :-)

    anch'io conosco posti fuori Firenze dove ceni con cifre ridicole.

    posti economici li puoi trovare: certo mangi sulla tovaglia di carta, magari gli ingredienti sono transgenici e ti buttano fuori dopo 10 minuti (vedi pizzaman) ;-)

    per diaz: se chiamo un idraulico che GUARDA la mia caldaia e lo pago 65 euro non mi pare sia tanto equo... (diverso se devo rifare il bagno).

    idem per cambiare 1 lampadina alla mia auto, mi conti 45 euro manodopera l'ora.. anche se ci metti 10 minuti... io per guadagnare quella cifra quanto ci metto?

    sulla professionalità: ci sono chef che hanno studiato e lavorato per anni per diventare quel che sono (vedi Murate).
    mentre a volte sulla mia macchina ci mette mano un 18enne alle prime armi ;-))

    poi potremmo discutere se l'auto sia una necessità o un lusso (molti vanno a piedi o in bici)
    ma non mi interessano discorsi demagogici e sterili.

    rispetto che ognuno dia priorità a quel che ritiene più importante.
    per molti è indifferente cosa si mangia.
    per alcuni che magari non comprano vestiti firmati mangiare bene ha un suo prezzo e valore.

    se per te mangiare sano (ovvero animali allevati in maniera biologica e non con cose chimiche che chissà che danni faranno al fisico) è indifferente, è legittimo, è una libera scelta.
    (ovviamente parlo delle murate da te citato).
    se per te la logica del km zero non conta e ti va bene mangiare una cosa che costa 4 euro anche se viene dalla nuova zelanda ed è maturata nei container, più che legittimo. i nostri supermercati sono pieni di frutta e verdura low cost.
    i centri commerciali sono pieni di abiti made in china che costano niente (e chissà come faranno i cinesi a rientrarci con i costi..)

    a volte il costo basso lo pagano altri :-)
    (senza addentrarsi nel terreno minato della verdura proveniente da certe zone del sud allevate nei terreni tossici... quella si che costa zero!)

    ma ripeto: rispetto tutto e tutti, ma prima vorrei vedere che modello di telefonino hai, che macchina hai, che vestiti hai, che hobby hai, ecc. ecc. perchè per me spendere 500 euro per un cellulare è fuori dal mondo ma a giudicare da quanti iphone vedo a giro penso che li regalino!!!!

    è tutto relativo ;-)

    RispondiElimina
  14. tutto giusto quello che dici nelly, ma resta il fatto che fare una pizza costa veramente NIENTE anche se uno usa materie prime di qualità. io ultimamente ho iniziato a fare pizza in casa (mi piace bella alta) e compro l'impasto pronto dai vari forni, anche alla coop, e 700/800 gr. costano meno di 1 euro e ne viene furi una teglia di pizza per 6 persone e se contiamo anche gli altri ingredienti e spese accessorie direi che è davvero un furto pagare certe cifre nelle pizzerie e trovo soprattutto ridicolo e anche un pò offensivo il fatto che differenzino i prezzi a seconda della pizza (visto il ricarico che c'è in ogni caso). io infatti mi rifiuto di andare in pizzeria piuttosto vado in un ristorantino a mangiare altro (alle murate molto volentieri). in sostanza quello che voglio dire è che nelle pizzerie non c'è assolutamente rapporto tra prezzo e quello che mangi.

    Makno

    RispondiElimina
  15. concordo con te makno.. infatti se devo scegliere non vado in pizzeria.
    ma in ristoranti che fanno cose più elaborate dove il ricarico è più comprensibile.

    ma a volte sei "costretto"...

    :-)

    (bentornato)

    RispondiElimina
  16. Bel discorso su allevamenti biologici.. Qualità..ecc.ecc. Ma sei così sicura che nei posti recensiti sia tutto ora quel che luccica?? nessuno di questi si sarà mai servito nella zona di Fiesole x il vino sequestrato in questi giorni?? Sappiamo per certo che carne/pesce è tutto "made in Italy"?? Anche il "grande" Cecchini non ci dà la carne italiana..

    RispondiElimina
  17. su questo diaz ti posso dare ragione :)
    è nostro "dovere" informarci...
    anche se spesso non è facile.

    era solo per dire che a volte tra il pomodoro radiattivo venduto a pochi centesimi che mi fa si che la pizza costi pochi euro e quello biologico allevato a poca distanza, dal contadino, c'è differenza :)

    non sto qui a dire chi fa acquisti consapevoli e chi no.
    era solo come ragionamento.
    ovviamente cio' non implica che tutto quello che costa di più vale di più.
    ci sono anche molti "furbi"

    ma per alcuni ristoratori so che la selezione degli ingredienti è fondamentale.

    RispondiElimina
  18. Il discorso sul costo della vita, ok, ma non vedo cosa c'entri adesso. So bene che il sistema e' questo e ci si incastrano dentro anche i ristoranti, ma questo non significa che ogni mercato sia uguale. E' noto ad esempio che il ricarico che si puo' fare con una pizza e' di gran lunga piu' elevato rispetto a quello che si fa con menu di altro tipo, scelta di piatti, acquisto e selezione ingredienti e via dicendo. Per questo mi pare ovvio ragionare sulla pizza anche perche' mi pare che negli anni alla fine da queste parti la forbice tra ristoranti e pizzeria si sia ridotta parecchio, senza che questo abbia portato a un percepibile aumento della qualita'.

    Non condivido poi il discorso un po' qualunquista sulle pizze transgeniche. Lungi da me difendere questa o quella catena, ma c'e' da dire che, proprio per quel discorso commerciale che facevi tu, anche il mercato della pizza e' a tutti gli effetti un mercato, con le sue battaglie. Come minimo pero' vorrei capire in base a queli criteri si giudichino le pizzerie... gia' mi fa ridere pensare agli ingredienti transgenici... quali sarebbero poi? fonti? Puo' essere tutto vero ma mi pare poco carino giocare a chi la spara piu' grossa... a maggior ragione quando nessuna pizzeria, mi pare, sia in grado di fornire altri tipo di garanzia sull'origine e la qualita' degli ingredienti che usa.

    RispondiElimina
  19. lo dico? posso, ne sei certa? Ecco sta storia della pizza io non la capisco proprio. Anzi, della pizza BASSA...
    E' come se io facessi un post sulla ribollita fritta, la fiorentina ben cotta ed il lampredotto col filetto...

    La Pizza (e la P maiuscola non 'e un refuso) 'e una sola. Il resto 'e solo un imbroglio culinario.

    Firmato assiduo lettore napoletano trapiantato a firenze

    RispondiElimina
  20. Ieri sera ho preso una pizza semplice da pizzaman (V.le De Amicis) e devo dire che non era male e 5 euro ci potevano stare.. Non mi sembra tanto da bistrattare come hai postato te..

    RispondiElimina
  21. Ti sono vicino Nelli...da un post sulla pizza ne è venuta fuori una tale discussione sconfinata addirittura sul costo della vita (con qualche polemica di troppo)...riportando tale discussione "sulla retta via" a me piace la pizza del Pipistrello, zona due strade (per gli amanti della pizza bassa) oppure a chi piace la pizza alta napoletana consiglio quella di Pantarei...beh secondo me la pizza quando è buona e digeribile va bene sia alta che bassa.

    RispondiElimina
  22. La foto non è così invitante, ma diciamo che mi fido.

    In tema "pizza bassa" a me piace quella del Fiorella... anche lì prezzi "fiorentini" ma pizze interessanti.

    RispondiElimina
  23. La pizzeria antica porta merita a chi piace la pizza, a prescidere se alta o bassa!

    RispondiElimina
  24. Spezzo una lancia in favore dei pizzaioli (di cui molti purtroppo sono improvvisati)
    Io quando faccio la pizza impasto la mattina per la sera ed accendo il forno a legna 2 ore prima di cuocerla quindi ritengo motivati un certo target di prezzo (considerando anche che una pizzeria accende il forno anche il lunedì per 40 pizze come il sabato per 400)
    ritengo invece un furto il sovrappezzo di 1 euro per 2 fette di prosciutto e 2 euro per un coperto con tovagliolo di carta
    saluti
    P

    RispondiElimina
  25. ma c'è veramente bisogno della pizza bassa ?
    a me piace solo se STG
    :-)

    RispondiElimina
  26. parlate di prezzi? la pizza costa 30 centesimi. non di piu' il resto e' un furto.

    firmato assiduo lettore napoletano trapiantato a firenze (povero lui)

    RispondiElimina
  27. che bip ! siete solo bravi a fare polemiche sul lavoro gradevole degli altri...perdonali nelly, non sanno quello che dicono ....elisa

    RispondiElimina
  28. @assiduo lettore napoletano trapiantato a firenze (povero lui)

    Perchè non apri una pizzeria a 1 euro (con più del triplo del "tuo" costo ci dovresti rientrare alla grande!)
    Il successo è assicurato

    saluti
    P.

    RispondiElimina
  29. Che bello c'é polemica!! :-)))

    Ieri sera ho provato per la prima volta la tanto decantata pizza del Caffè Italiano...

    na' schifezza!

    E' stata così grande la delusione che non so neanche come descriverla: pizza gommosa, pomodoro senza alcun sapore, mozzarella che dopo minuti 2 diventa un blocco unico.

    Per non parlare della "simpatia" del pizzaiolo e lo squallore del locale.

    22 ueri per due margherite, molto cattive, 75cl di H2O ed una bibita.

    Peggior esperienza di pizza napoletana a Firenze, senza dubbio.

    Non riesco a capacitarmi di come si faccia a dire che lì si mangia la pizza più buona di Firenze.

    RispondiElimina
  30. fantastico... ora mi crolla anche la pizza di enzino!
    sono stata miliardi di volte a cena da lui e mai ho trovato la pizza gommosa. anzi forse piu' bruciata ;-)
    vale la pena patire il freddo e talvolta la "ruvidezza" per una delle pizze che trovo più buone.
    e non solo io (leggi il post di komu sulla pizza del caffe italiano)

    Martin, Sabino e altri lettori che hanno nel loro "dna" la capacità di stabilire quale sia la giusta pizza (sono ironica ma credo davvero che loro abbiano più diritto di noi a dirci quale sia una vera pizza, aldila dei gusti) mi hanno abbastanza infamato per aver difeso una pizza bassa eh eh
    e pur ammettendo i difetti caratteriali del pizzaiolo del caffe italiano, non hanno dubbi che sia una delle migliori.
    eppure gabbry la stronca senza pari.

    è proprio vero: la pizza è uno degli argomenti che divide di più gli italiani.

    per i prezzi: la pizza del caffe italiano costa 8 euro (se non è aumentato il prezzo di recente). quindi se avete speso 22 euro, in effetti ci sono 3 euro a testa per le bevute (non ricordo se c'è anche il coperto). that's firenze..
    considerando che sei a santa croce, rispetto a pizzerie che si trovano in periferia mi sembra abbastanza "corretto".

    ma ripeto: sono tutti giudizi soggettivi.

    RispondiElimina
  31. un grazie a cento e elisa per l'incoraggiamento :-)
    è incredibile quanto le persone si scaldino quando si parla di pizza!!!

    altro che politica o calcio, è la pizza il vero cuore dell'Italia!!!

    per diaz: a me piace la pizza di pizzaman (soprattutto quella originale di via rocca tedalda) ma non mi piace che ti buttino fuori in 5 minuti appena finita. va benissimo per un pre e dopo cinema ma non per una serata tranquilla...
    ma li capisco, sono sempre strapieni.

    RispondiElimina
  32. Guarda Nelli, ci son rimasto mailissimo io per primo.

    una vera schifezza, senza mezze misure.

    Sarà stata la serata storta?

    Per quanto riguarda la cottura può capitare ma gli ingredienti non sono assolutamente di pregio: la mozzarella ed il pomodoro non sapevano di niente!

    Intendiamoci, il giudizio della pizza del Caffé Italiano è rapportato soprattutto alla fama di cui gode, secondo me immeritata (molto immeritata).

    E poi il posto è SQUALLIDO, non è caratteristico (vorrebbero fare folclore con tre cose polverose appese al soffitto) e non è accogliente; se poi aggiungi che abbiamo mangiato male il quadro è completo.

    Dopo esserci stato posso asserire che ci sono altri posti a Firenze e dintorni dove la pizza è più buona ASSAI(secondo la mia modestissima opinione) e sicuramente non lo consiglierò mai a nessuno. :-)

    Per la spesa mi sarei lamentato anche se avessi speso la metà vista la qualità scadente della pizza.

    RispondiElimina
  33. sono veramente attonita da quanto leggo perchè so con quanta cura selezionano gli ingredienti al caffe italiano.
    boh.. tutto puo' essere ma mozzarella e pomodoro scadenti è la prima volta che lo sento.
    cmq tutto puo' essere.

    pero' il posto dai non mi pare affatto squallido! a parte il palazzo che è molto bello, l'interno è arredato come l'osteria: con tavoli in legno, mangi guardando il forno
    (o se hai fortuna nella stanza arredata con il mobilio di un'antica farmacia).
    squallide sono certe pizzerie con i tavoli in plastica e luci al neon..
    o quelle anonime.
    l'unica cosa che ti posso dar ragione è che è un po' scomoda perchè molto piccola.

    ma ora sono curiosa: qual'è una pizzeria che consiglieresti per la bontà della pizza e ambiente? :-)

    RispondiElimina
  34. sono veramente attonita da quanto leggo perchè so con quanta cura selezionano gli ingredienti al caffe italiano.
    boh.. tutto puo' essere ma mozzarella e pomodoro scadenti è la prima volta che lo sento.
    cmq tutto puo' essere.

    pero' il posto dai non mi pare affatto squallido! a parte il palazzo che è molto bello, l'interno è arredato come l'osteria: con tavoli in legno, mangi guardando il forno
    (o se hai fortuna nella stanza arredata con il mobilio di un'antica farmacia).
    squallide sono certe pizzerie con i tavoli in plastica e luci al neon..
    o quelle anonime.
    l'unica cosa che ti posso dar ragione è che è un po' scomoda perchè molto piccola.

    ma ora sono curiosa: qual'è una pizzeria che consiglieresti per la bontà della pizza e ambiente? :-)

    RispondiElimina
  35. amante vera pizza che se ne frega della location22 febbraio 2010 18:21

    SQUALLIDO??? ragazzi occhio alle parole usate.
    squallide sono certe case del popolo che per carità offrono piatti a ottimi prezzi, ma non ti puoi guardare intorno.
    squallidi sono quei ristoranti dove non c'è anima, non c'è storia, non c'è studio dell'amnbiente.

    se chiami squallida una pizzeria che HA uno stile (bello o brutto che sia)
    allora cosa mi dici della pizzeria Santa lucia?
    della pizzeria zerozero?
    dell'antica porta?
    della Semolina?
    lo Spera?
    pizzeria Firenze Nova?
    l'orto del cigno?

    ha ragione nelly: la gran parte delle pizzerie ha luci al neon, sedie e tavoli in plastica, arredamento pari a zero. nessun elemento tipico.

    prima vai in una di queste pizzerie (dove in alcune si mangia ottima pizza ma chiudendo gli occhi sull'ambiente) e poi ridefiniamo insieme il significato di squallido.
    :-)

    RispondiElimina
  36. mah
    è proprio vero che il mondo è bello perchè vario
    da Enzo ci sono andato tante ma tante volte: a leggere quel che scrive Gabbry sembrerebbe sia capitato in un altro posto . .
    Squallido? Boh, ci vado da anni ma tutto mi verrebbe in mente (a me ed alle decine, forse centinaia di persone con cui o sono andato o sono andate su mio consiglio) fuorchè che il caffè italiano (chè spesso si mangia la pizza nelle sale del ristorante) sia un posto squallido.
    La pizza vera è un prodotto artigianale: può capitare che vada male; non va sottovalutato un problema, ben evidente oramai: il pizzaiolo si trova spesso a sparecchiare, ri-apparecchiare, prendere gli ordini, portare le bibite al tavolo, fare le pizze, servire le pizze, fare il conto tutto da solo . . .
    Forse sarà il caso che i gestori si rendano conto che così rischiano di rovinare la qualità del lavoro del pizzaiolo !
    @gabbry
    dicci dove è meglio la pizza (non bassa, per cortesia: quella non m'interessa), io son sempre pronto a ricredermi
    :-)

    RispondiElimina
  37. Bella discussione, dico davvero.

    Vorrei aggiungere una considerazione: fatto salvo alcune eccezioni (tipo il pesce), il costo degli ingredienti rappresenta una piccola parte del costo di un piatto al ristorante. Il resto serve a pagare chi ti ha servito, chi ha cucinato, la tovaglia che andrà lavata, l'affitto del locale, il riscaldamento, etc...

    Uno spaghetto alla carrettiera a 4 euro sarebbe "preso bene", almeno a Firenze. Ma di ingredienti quanto ci sarà? probabilmente meno di 50 centesimi a piatto; magari si potrebbe arrivare a 1 euro se tutto fosse il top del top.

    Questo, porta anche ad un'altra considerazione: su piatti come la pizza, il costo degli ingredienti non incide certo molto; quindi appaiono poco giustificati prezzi "stellari" motivati con la qualità dei prodotti impiegati. Mi spiego con un esempio: se
    gli ingredienti della margherita "normale" costano 1 euro, e la pizza ne costa 5; raddoppiando il costo della materia prima ottengo una pizza che costa 6 euro, non 10.

    Allo stesso modo, ad esempio, se mi fai sedere su una sedia di plastica, la tovaglia è di carta, i camerieri sono palesemente insufficienti, le attese bibliche... e mi chiedi 3 euro di coperto, bhè... sei un ladro anche se il cibo che servi è ottimo!

    RispondiElimina
  38. Non è l'ambiente che conta se mangi bene..Meglio un ambiente rustico ma ottimo cibo che un locale lussuoso all'apparenza ma scarso di qaulità..
    Il caffè italiano usa prodotti scadenti?! Non è possibile l'infallibile Farinelli ha detto che controllano la qualità mica come le latre pizzerie che usano pordotti transgenici..

    RispondiElimina
  39. lettore perplesso23 febbraio 2010 15:12

    gabbry siamo tutti in attesa che ci segnali una buona pizza in un posto non squallido, e che magari costi meno di 8 euro :-)

    ah, ovviamente a Firenze

    RispondiElimina
  40. Devo dire che manco da Enzo da un bel po', e che non sono mai stato d'accordo sull'adibire a pizzeria anche la stanza sul retro lasciando Enzo da solo comunque.

    Bruciacchiata varie volte, se non ha cambiato fornitore la mozzarella non era male, un tempo.

    Devo dire la verità: ormai la pizza la mangio solo a San Donato, quando vado fuori a Firenze ormai prendo un primo, tanto costa uguale :D

    RispondiElimina
  41. @Nelli
    rispondo a te che quelli che non si firmano manco meritano considerazione ;-)

    Secondo i miei gusti la miglior pizzeria a Firenze, in tema pizza napoletana, è Vico del Carmine.

    Al Caffé Italiano ci sono stato una sola volta e quindi devo confrontare solo quell'esperienza con le decine di volte che invece sono stato da Vico e secondo me, e chi era con me domenica sera alla pizzeria del Caffé Italiano è concorde, tra i due locali c'é la stessa differenza che corre tra mangiare e stare a guardare! Insomma non c'é proprio paragone, Vico vince cento a zero.

    E non è che Vico sia la perfezione in quanto a cortesia nel servizio, anzi.

    E non è il massimo nemmeno se si cerca un posto tranquillo, in quanto i decibel possono toccare vette himalayane quando il locale è affollato (sempre pieno!).

    Ma io per la loro pizza e pizza fritta chiudo volentieri un occhio se non tutti e due.

    E la pizza non te la regalano ma considerato il godimento che ne traggo ogni volta che mi "attovaglio al loro desco", ritengo che il prezzo non sia assolutamente spropositato anche se mediamente più alto rispetto a molte altre pizzerie.

    RispondiElimina
  42. sono stata al Caffè Italiano quest'estate...
    NON CI TORNERO' MAI PIU'...
    mi rendo benissimo conto che la cosa possa non interessare a molte persone, ma, siam qui a dire la nostra.... :)
    la pizza era una pappa semicruda (abbiamo dovuto rispedirle in forno), posto niente di che, e il personale....di una SCORTESIA che rasentava la Maleducazione!!!!!!!!!
    per me possono andare in malora...
    ciaaaaaaaoooooooo

    Francesca

    RispondiElimina
  43. Forse dovremmo prendere atto che Enzino è in fase di decadenza... peccato!

    RispondiElimina
  44. Alberto e fidanzata26 febbraio 2010 10:32

    macccheee io ci sono andato con la mia ragazza un sacco di volte e ho sempre mangiato una buona pizza.
    e a giudicare dalla coda non sono l'unico a pensarla cosi.

    che lui sia un personaggio si sa
    ma la pizza è innegabilmente buona.

    RispondiElimina
  45. ribaltone!!! una lettrice stronca di netto Palazzo Pretorio e salva la pizza del Caffe Italiano e di Vico del Carmine.

    morale: sulla pizza è impossibile trovarsi d'accordo!! eh ehehe

    RispondiElimina
  46. io a vico del carmine non ci ho messo piu piede: cara e rumorosa.
    per una serata terribile lo consiglio.

    RispondiElimina
  47. @Sabino
    Quando parlo dell'ambiente parlo delle due stanze della pizzeria, anzi di quella dove c'è il forno ché l'altra l'ho appena intravista.

    Il ristorante mi è sembrato totalmente diverso dalla pizzeria (ho sbirciato la sala dalla strada prima di entrare in pizzeria).

    Aggiungo che se avessi mangiato la "pizza più buona di Firenze" non mi sarei nemmeno accorto dell'ambiente e forse lo avrei addirittura trovato "caratteristicamente trasandato" ;-)

    P.S.
    Il tuo commento del 23 febbraio l'ho visto solo oggi. altrimenti ti avrei risposto nel commento precedente, scusa :-)

    RispondiElimina
  48. Siamo stati a mangiare al VIAVAI. Eravamo in 10: abbiamo preso 5 antipasti da dividere (prosciutto, mozzarella, coccoli) e 10 pizze.
    vino e birra.
    abbiamo speso 25 euro a testa.
    fate voi...

    RispondiElimina
  49. ClaudioClaudio30 marzo 2010 15:37

    ero molto indeciso se andare o no dopo aver letto alcuni commenti qui.
    poi sono andato su due spaghi
    http://www.2spaghi.it/ristoranti/toscana/fi/firenze/caffe-italiano
    e ho letto commenti entusiasti su questo ristorante e sulla pizza di "enzino", così ho deciso di provare.
    ECCELLENTE!!!!!!!!!!!!
    la migliore pizza che abbia mai mangiato a Firenze.
    e chi se ne frega se il pizzaiolo è lunatico, eì un artista!

    RispondiElimina
  50. Mi era stato detto, e ho avuto conferma, che il locale è sempre strapieno di gente, che senza prenotazione è difficile mangiare. Ero quindi fiducioso, sarebbe dovuto essere il sintomo di una buona pizza, non credo che le persone siano masochiste. E invece... pizza-sottiletta in arrivo! Ma so che a molti piace, per cui non è questo il punto: il problema è che gli ingredienti non erano buoni, in particolare la mozzarella gommosa e insapore che appena la pizza ha perso calore è diventata immangiabile. In effetti a pensarci bene la maggior parte delle persone sedute erano turisti stranieri.

    RispondiElimina

Qualsiasi commento è benvenuto :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...