Pubblicità

giovedì 30 ottobre 2008

Weekend a letto

Non è un titolo allusivo... sono a letto con la febbre. Niente di grave, febbriciattola e raffreddore. Mi sa che questo sarà il mio fine settimana! Sob. Buon weekend a tutti.

mercoledì 29 ottobre 2008

Cafè de luxe: musica live e jam session

Giovedì 30 Ottobre ore 21,30 al Cafè deluxe Acoustic Live Party #2 MONDO CANDIDO. Il gruppo nasce nel 2000 come trio strumentale (chitarra, basso e batteria) che propone un repertorio di colonne sonore e brani italiani degli anni ‘60 riarrangiati in chiave soul-latin-jazz. Solo in un secondo momento si unisce la cantante Luisella e nasce l’idea di un progetto discografico con materiale originale. Il ‘progetto Mondo Candido’ unisce una certa atmosfera musicale tipicamente italiana degli anni ‘60 - ‘70 ad un sound più prettamente ‘contemporaneo’. Il nome del gruppo è preso da un film di Jacopetti del 1974. Influenze dalla musica brasiliana e latina in generale, e dalla ‘club music’ (Lounge - Chill Out- French House). Fra i brani del loro repertorio spiccano composizioni strumentali come anche cover di Mina, Rita Pavone, Patty Pravo.

Venerdì 31 Ottobre ore 20,30 oltre a tutti gli eventi di Halloween già segnalati:
Halloween Live STREET CLERKS & FAMILY FRIENDS live concert & Jam Session
ore 19.00 aperitivo, ingresso libero
vedi la recensione del Cafèdeluxe
consiglio i cocktail analcolici che fa Samuele: eccezionali.

Giocattoli da regalare? Rigiocattolo!

Mi scrive Sabrina...
Ciao Nelli,
ti giro questa mail, potrebbe essere utile segnalare fin da ora sul tuo blog, i tempi e i recapiti a chi, come me, volesse fare delle donazioni di giochi e giocattoli. Mi dovrei "sbarazzare" di alcuni peluches che, alla veneranda età di 32 anni proprio oggi, sarebbe il caso di donare a chi potrebbe coccolarli più di quanto possa fare uno scaffale della mia libreria... :-)) Leggo il tuo blog da un bel po' e cercando su Google "firenze donazione giocattoli", ovviamente, è comparso il tuo link
http://ioamofirenze.blogspot.com/2007/12/il-rigiocattolo-in-piazza-signoria.html.
Ho quindi chiamato la
Comunità di Sant'Egidio che prontamente ha soddisfatto la mia richiesta di informazioni circa la donazione di peluches. Grazie mille per tutti i suggerimenti che dai e non solo di tipo culinario. Per me sei ormai un riferimento. Complimenti e continua così! Saluti, Sabrina
P.S.1 Nonostante tutto, anch'io amo Firenze.
P.S.2 Nel weekend sarò a Lucca per i consueti Comics!!!

---------- Messaggio inoltrato ----------
Da: Comunità di Sant'Egidio Firenze
Date: 28 ottobre 2008 19.23
Oggetto: rigiocattolo
i giocattoli verranno raccolti tutti i giorni tranne la domenica in via della pergola 8 a firenze dalle 20 alle 21 e a partire dall'8 novembre tutti i sabato e domenica dalle 17 alle19 fino alla settimana prima del rigiocattolo stesso che si terra il 13-14 dicembre 2008
nel ringraziarla la salutiamo cordialmente.

che dire.. sono contenta!

martedì 28 ottobre 2008

Per chi ama il cioccolato

Una serata dedicata a chi ama il cioccolato con un nome che non ha bisogno di presentazioni: Andrea Bianchini. Vincitore di diversi riconoscimenti, sperimenta il cacao proveniente dal Perù, Venezuela, Costa d’Avorio, aggiungendo di volta in volta zafferano, balsamico, sale, olio di oliva.
Quale migliore occasione di aproffittare del calo delle temperature per gustare il cioccolato abbinato ad un vino o ad un ottimo rum.
Appuntamento con la Prova del Gusto all'Enotria il Giovedì sera per gustare due piatti preparati da Gilda utilizzando il cioccolato: nella millefoglie composta da croccanti pere della qualità Abate, un Gorgonzola 100 giorni di affinamento e scaglie di ciccolato Trinitario, l'incrocio tra il Criollo e Forastero.
La seconda portata sono taccole "impastate" con cacao, questa volta Criollo, leggermente aromatico e condite con zucca (il giorno dopo è Halloween), pinoli e la gustosa salsiccia del Falaschi di San Miniato. Dopo aver gustato il pre-dessert, al cioccolato ovviamente, il testimone va a Andrea Bianchini, cioccolatiere in Firenze (il suo laboratorio è in Via de Macci) che guiderà la degustazione, un pò tecnica ed un pò lussuriosa delle sue creazioni.
Un cacao al 70%, una serie di cioccolatini dal classico alla nocciola all'inedito cioccolatino farcito all'olio extravergine di Oliva.
Riguardo il vino: il Catarratto di Sicilia, saporito bianco, il Coyam incontro di 5 vitigni dal Chile, il Languedoc-Roussillon La Carbasse un vino ottenuto dalla Grenache noir, cioccolatoso e per finire dall'isola di Coiba un Rum di 15 anni.
GIOVEDI' 30 OTTOBRE all'Enotria WINE AND CHOCOLATE ore 20,30 programma
MILLEFOGLIE DI PERE, GORGONZOLA 100 giorni e CRU DI CIOCCOLATO TRINITARIO
vino: TDG Catarratto
TACCOLE AL CIOCCOLATO CON ZUCCA GIALLA, SALSICCIA DEL FALASCHI, PINOLI PISANI
vino: COYAM cinque vitigni, valle Colchaua, Chile
PRE DESSERT AL CIOCCOLATO
DEGUSTAZIONE GUIDATA di SEI di ANDREA BIANCHINI
70 x 100
IL FONDENTE
CREMINO NOCCIOLA ALL’OLIO DI OLIVA E BACCHE DI VANIGLIA
FRUTTO DELLA PASSIONE E PEPE DI SCHICHUAN
85 x 100
LA CARBASSE
Rivesaltes
RON COIBA 15 yold
€ 35 posti limitati, prenotazione necessaria
tel. +39 055-354350
e-mail: enotria@enotriawine.it

Storia del cioccolato:
Il Theobroma Cacao o kakawa in lingua dei olmechi diventa semplicemente kakaw o ik-al-kakaw se aggiunto al peperoncino. Per arrivare al chocolatl, nome con cui gli spagnoli battezzarono il cioccolato. Nel 1502 c’è stato il primo contatto con il cacao, in Honduras, per poi approdare in Europa davanti ai regnanti spagnoli Ferdinando ed Isabella a cui furono presentati i semi di cacao. Bisogna aspettare la fine del 500’ perché attraverso l’importazione del cacao in Siviglia e la lavorazione con l’aggiunta di vaniglia e zucchero, togliendo il peperoncino si diffondesse anche in Europa. E nel 600’ il cacao arriva in Italia, attraverso la nostra città, per diventare bevanda di lusso tra nobili.

In alternativa un giovedì di parole e non solo.
30 OTTOBRE 2008 ore 22.00 Datura & Luciano Gavini, Alessandro Rocchi live concert
Unplugged Music Club, via de' Saponai 14 r, Firenze (Zona Santa Croce, Uffizi, ingresso tess. ACSI). DATURA & LUCIANO GAVINI con la partecipazione di Luca Ragazzo in VERITA' IMMAGINATE: performance di poesia, musica e canzoni.
Gigli bianchi, Teatri degli orrori, Maddalene della Salvezza, memorie, stanze inaccessibili del passato... A seguire in concerto ALESSANDRO ROCCHI La voce dei Forest Murmur proporrà un repertorio rock-acustico caratterizzato da intense atmosfere.
www.myspace.com/velvetdatura
www.myspace.com/forestmurmur

Ristorante e Osteria Boccanegra

Mi è arrivata nei giorni scorsi questa recensione di Sabino, non l'avevo ancora pubblicata perchè fra Halloween e Festival della Creatività non avevo spazio! rimedio ora. In questo ristorante io sono stata una sola volta e non ne ho un bel ricordo: mangiai poco e spesi tanto, magari ci ritornero'... chissà che non cambi idea!

Dovendo concludere un incontro di lavoro con alcuni colleghi si è pensato di andare a cena e la scelta è caduta sul Boccanegra (che è uno e trino: ristorante, osteria, pizzeria - con una bella vetrina ENOMATIC per bere vini di gran livello a bicchiere, dotazione ancora non comune a Firenze). In osteria c'è anche un bel soppalco, ideale per chi vuol cenare un pò più appartato; il servizio è cortese, accompagnato dalla particolare simpatia di uno dei camerieri (niente foto di Tommy, andare e sperimentare di persona).
Abbiamo iniziato con un tagliere (visto che piacciono tanto) di affettati e crostini misti (di qualità gli affettati, corretti i crostini per i quali io personalmente non stravedo). A seguire gnocchi al ragout per due dei commensali e ribollita per gli altri due (lo so, è presto, ci vuole la gelata per il cavolo nero ma abbiamo ceduto ugualmente al richiamo): tutto più che corretto. A seguire tagliata per tre ed il quarto ha preso un misto di verdure alla griglia e pinzimonio (fuori concorso!): la mia (e quella degli altri) tagliata era veramente buona, le patate al forno di contorno anche. Il tutto è stato accompagnato da due bottiglie di Chianti Classico Nozzole. Niente dolce, un caffè al volo ed un bicchierino di rhum e tutti in giro per la tiepida notte autunnale di Firenze. Costo dell'operazione (tre portate + due bocce): 40 euro tondi tondi a persona, tutto sommato ben spesi per quelli che sono i prezzi medi della ristorazione fiorentina.


Boccanegra
Enoteca via Verdi 27 R
Ristorante via Ghibellina 124 R

lunedì 27 ottobre 2008

300 cani e gatti soppressi al canile?

adottare cani del canileSabato scorso ho letto il comunicato con la notizia della sentenza del TAR della Toscana nella quale viene confermato l’ordine di demolizione del canile del Termine. La domanda che mi ha assalito è: che succederà ai cani e gatti lì presenti?
Non ho risposta. Mi chiedo se si possa fare qualcosa per evitare la strage di animali. Ovviamente se qualcuno puo' adottare qualcuno di questi cani credo sarebbe magnifico, ma molti non lo possono fare. Non ho idea di cosa succederà.

What's on.. Notte bianca a matematica, Luccacomics e Halloween

foto di lucca comicsDa Giovedì a Lucca comincia Luccacomics and Games. Vale davvero la pena, anche se non siete fanatici di fumetti. E' divertente l'atmosfera e potrete vedervi passare accanto Darth Fener scortato dalle guardie imperiali, mentre davanti a voi si esibisce l'Incantevole Creamy formato Maxi e la polizia arresta Lupin... Consiglio di comprare i biglietti prima, perchè le code sono consistenti.

Venerdì 31 ottobre ci sarà anche Halloween a Firenze con tutti i suoi scherzetti o dolcetti.

Invece due ragazze mi hanno scritto per segnalarmi la "notte bianca a matematica": da lunedì 27 ottobre alle ore 8:30 avrà inizio una maratona di lezioni divulgative fino alle 8:30 di martedì 28 al dipartimento di matematica Ulisse Dini per sensibilizzare l'opinione pubblica sui problemi della ricerca in Italia e far capire che la cultura e la ricerca non sono questioni politiche ma risorse per tutti noi. Altre info qui

Festival della creatività 2008: raduno blog golosi, balene e brasile

Sabato mattina sono stata al raduno dei blog gastronomici alla Fortezza in occasione del Festival della Creatività, presso Degustibooks. Il buon Romanelli è stato bravo nel condurre una discussione che cercasse di analizzare diverse caratteristiche dei blogger, e a tirar fuori spunti di riflessione interessanti.
Io sono contenta di aver finalmente conosciuto di persona Fabien e di aver rivisto un paio di cari amici (come Topo e Andrea), ma anche di aver conosciuto un paio di fanciulle blogger molto interessanti: Ricette Segrete e Afrodita.
Dopo il raduno goloso ho fatto un giro al Festival della Creatività: c'era di tutto un po'. Cose carine e altre senza senso.
Mi sono divertita a...
- annusare nel padiglione di Degustibooks le bolle di odori: dentro bocce di vetro c'erano alcuni oggetti e ingredienti per ricreare odore di sottobosco, di caffè, di cioccolato, di vaniglia, di agrumi ecc.
- colorare le balene con i bambini nel sottosuolo di de rerum digitalis
- votare le pubblicità sociali brasiliane (potete farlo ancora per 1 anno!)
- seguire le barchette di carta "siamo alla deriva"

domenica 26 ottobre 2008

A cena da I'Toscano (parte seconda)

Venerdi sera sono tornata a cena da I'Toscano visto che Camilla continuava a insistere che dovevo provare anche i secondi (l'altra volta avevo assaggiato solo antipasti e primi)
Così dopo la lezione di teatro ho deciso di provarli. Fortunatamente ho beccato l'ultimo tavolo libero (era tutto pieno!). Abbiamo appena assaggiato gli antipasti che ci ha voluto portare ad ogni costo (più che apprezzati: sia i formaggi con la favolosa marmellatina di pomodorini che la ottima finocchiona che i crostoni caldi col lardo).
Ed eccoci ai secondi: io ho provato il peposo che pero' loro fanno un po' diverso da quello dell'Impruneta, con il pepe in grani, (e senza pomodoro come sottolinea Romanelli) ma ho avuto modo di assaggiare anche il pollo fritto (ottimo, non te lo aspetteresti), la trippa e delle favolose polpettine di magro. Contorni: patate e spinaci. A seguire un dolce, anch'esso loro "invenzione" che è una via di mezzo fra uno strudel e una schiacciata con l'uva.
Si è mangiato bene, lei è divertente come sempre e alla fine abbiamo intavolato una discussione su come rivitalizzare il centro di Firenze. Ce ne fossero di più di gestori di ristoranti che hanno a cuore così tanto il bene della città!
Ristorante I' Toscano
Via Guelfa 70 R
tel. 055-215475

venerdì 24 ottobre 2008

Eventi del weekend

Il protagonista del weekend di Firenze è il Festival della Creatività. Io ci farò un salto per il raduno dei blog enogastronomici.
Poi c'è Rionalissima a Campo di Marte. Le varie sagre del tartufo e delle castagne nel Mugello. Il 27 e 28 Ottobre a Montalcino la Sagra del Tordo.
A Volterra nell'ambito di Volterragusto 2008 due fine settimana interamente dedicati al prodotto principe di questa zona con la XI Mostra Mercato del Tartufo Bianco delle colline Sanminiatesi e Rassegna dei prodotti tipici che si svolgerà sabato 25 e domenica 26
Sempre sul culturale: ha inaugurato la nuova mostra a Palazzo Strozzi: Caterina e Maria de' Medici: donne al potere. Una mostra di arazzi enormi che rende omaggio a due regine dal temperamento forte. A fianco della mostra il fumetto realizzato da Giovanni Palumbo in omaggio ad Artemisia. EternArtemisia, prendendo spunto dalla leggenda delle 2 Artemisia, quella di Caria e quella di Alicarnasso, raccontate negli arazzi dedicati a Caterina e Maria de' Medici. Biglietto mostra 10 €.

Visita agli Uffizi per bambini 23 -25 ottobre e 1 novembre
Visita guidata esclusivamente per bambini (fino a 12 anni circa), in cui la guida spiega i capolavori del Rinascimento attraverso il racconto di miti, favole e simboli. Orario: dalle ore 15.00 alle ore 17.00. Prezzo: € 16 prenotazione inclusa (biglietto gratuito per i ragazzi) € 20 per l'adulto che accompagno il bambino (prenotazione e biglietto per gli Uffizi inclusi). La visità è su prenotazione e parte con un numero minimo di 10 partecipanti. Tel/fax: +39 055 210301 - cell: +39 349 3164677 PUNTO D'INCONTRO: Piazza della Republicca, c/o Caffè Storico Letterario "Le Giubbe Rosse". ORARIO D'INCONTRO: 15 minuti prima della partenza della visita guidata.

A Teatro "L'acqua cheta"di Augusto Novelli e le note della compagnia "Piccola Ribalta". Lo spettacolo si terrà nei giorni 25 e 26 ottobre al Teatro Cestello, piazza Cestello 4 Firenze.

Il 26 ottobre ci sarà una cena di raccolta fondi organizzata dall'Associazione A petits pas - Agronomi per lo Sviluppo. La cena sarà a Campi Bisenzio, località San Piero a Ponti presso il Teatro Gorinello. Dopo la cena ci sarà uno spettacolo di improvvisazione teatrale della LIF. I soldi raccolti serviranno per acquistare galline e alimenti per animali destinati all'ospedale pediatrico di Kimbondo, in Repubblica Democratica del Congo. Con 20 € oltre alla cena con spettacolo di improvvisazione, si acquisterà una gallina per la produzione di uova che saranno utilizzate per variare la dieta dei bambini ospiti della Pediatria, che sono circa 540 tra malati, orfani e abbandonati. Per info: 3493869753.

giovedì 23 ottobre 2008

Cena libanese alla Valle dei Cedri

Ieri sera, su cortese invito di Luca, un recente amico, sono andata a provare il ristorante Libanese "Valle dei Cedri". Non c'ero mai stata ma ne avevo sentito parlare. E' un po' imbucato, in una stradina vicino a Santa Croce (la strada si chiama Borgo Santa Croce ed è quel vicolo obliquo che da via de' Benci porta alla piazza, è famosa per il Piccolo Cafè, storico gay bar di Firenze).
La sala non è molto ampia, ma carina. Forse non guasterebbe una illuminazione più soft, ma nel complesso è carino. Il proprietario è estremamente gentile e pacato, sembra uscito da un film... di altri tempi. Il menù offre diverse specialità libanesi così nel dubbio abbiamo optato per un mix di antipasti dove c'erano salsine di ceci (l'Hommos ottima!), di melanzane, di tonno, di sesamo (meravigliosa), da mangiare con pezzetti di pane non lievitato. Inoltre falafel (ottimi) e Fatayer, Rikakat, Sambusec, Kebbehcon, ovvero polpettine ripiene di carne (delle quali abbiamo fatto il bis).
L'antipasto è già sufficiente per una cena, ma noi incauti avevamo ordinato anche un secondo. L'ho appena assaggiato. Ottima la Kebbeh "torta di carne" con yogurth e non male anche il riso che accompagnava un altro piatto il cui nome confesso di non ricordare. Mi è piaciuta molto una spezia che loro usano anche sull'insalata, ho chiesto notizie. Mi ha detto che in Italia non sa come si chiami ma la si puo' vedere l'albero sotto al Piazzale Michelangelo, nell'aiuola vicino al bar! In libanese si chiama summak.
Come accompagnamento un buon vino rosso, anch'esso libanese: Chateau Ksarà Reserve Du Couvent 2005.
Per i prezzi e i piatti potete vedere il sito, veramente ben fatto: per ogni piatto c'è la foto, la descrizione e il prezzo. http://www.valledeicedri.com/menu.html
Se vi piace l'etnico vero, non quello modaiolo, è da provare.
RISTORANTE " VALLE DEI CEDRI "
B.go Santa Croce 11 r, 50100 Firenze.
Telefono 055-2346340

Ah! nel weekend c'è uno spettacolo con la danzatrice del ventre!

Per chi ama i ristoranti etnici a Firenze:

- Paladar, ristorante multietnico
Ristoranti africani:
- quello in via del Ponte Sospeso
- quello in via San Jacopino 12/A
Ristoranti indiani:
- Ashoka (via Pisana)
- Halaveli
- Salam Bombay (via Fratelli Rosselli)
- India (a Fiesole)
Ristoranti giapponesi a Firenze
- Sushi take away (leggi la lista sui ristoranti giapponesi di Firenze)
- WabiSabi
- i commenti della discussione Ristorante Giapponese a Firenze
- la recensione dell'Aji Tei
- il sushi brunch
- l'oh-sushi
- il Porfirio con il video del maestro sushi Satosan

In coda al cinema per il nuovo film di Woody Allen?

Ieri sera passando da piazza Beccaria verso le 20.30 sono rimasta sorpresa nel vedere una coda chilometrica davanti al cinema Astra 2. Lì per lì ho pensato ci fosse qualche evento particolare o fosse presente qualche vip, invece era la semplice coda per accedere alla biglietteria.
Ho guardato cosa ci fosse in cartellone e c'era il nuovo film di Woody Allen: Vicky Cristina Barcellona. Ok pare un bel film, e ieri era mercoledì, ma addirittura la coda fino a Borgo la Croce!

mercoledì 22 ottobre 2008

Festival del Giappone a Firenze e a Pisa

La Toscana è sempre più innamorata del Giappone. Il prossimo fine settimana a Pisa (Stazione Leopolda) ci sarà un festival dedicato al Giappone: stand, dimostrazioni di sport orientali (come il karate) e di calligrafia (shodo), cerimonia del te', vestizioni di kimono, concerti, conferenze, proiezioni di cartoni animati (anime) e una cena cucinata da cuoca giapponese. Non so chi la organizza ma è molto simile a quella che si terrà a Firenze in Novembre. Ingresso gratuito. Per info>>

Il Festival del Giappone di Firenze invece è organizzato dalla Lailac. Giunta alla decima edizione, torna alla Limonaia di Villa Strozzi e offre tutto ciò che riguarda la cultura giapponese. Si tiene dal 14 al 16 novembre 2008 ore 11.00 - ore 20.00. Anche in questo caso: origami, la calligrafia, la pittura yuzen, le dimostrazioni di arti marziali giapponesi come kendo, judo, aikido e spada giapponese, stand di manga, anime e videogiochi giapponesi. Inoltre una imperdibile mostra fotografica del celebre autore/viaggiatore fiorentino Fosco Maraini.
Io ci sono andata negli ultimi anni: nonostante gli spazi angusti e non perfettamente organizzati, trovo sia una manifestazione che davvero rispecchi la cultura e la tradizione del Giappone, al di là della moda del momento. Non troverete un ambiente smaltato e ricercato come certi locali di ispirazione nipponica, ma un genuino spirito orientale. Anche il cibo ha l'aspetto rigoroso della tavola giapponese e non come quelle presentazioni da rivista di cucina minimalista.
Vedi anche il blog della Lailac.

Vedi anche il blog del mio viaggio in Giappone
il post del Festival del Giappone 2007
il post del Festival Giapponese 2006

Halloween a Firenze 2008

Manca ancora un po' di tempo ma visto che me lo state già chiedendo, ecco alcune news su cosa fare a Firenze per Halloween.

Al Convivium di Viale Europa, come anno scorso, dalle 19:30 EVENTO HALLOWEEN al 'DOLCETTO o SCHERZETTO'. Festa con Drink, con le ottime proposte culinarie del Convivium e dj set.

Al Rifrullo cena Halloween con ricette a base di zucca: polpettine di zucca e grana, flan di zucca, garganelli zucca e salsiccia, vellutata di zucca al pomodoro, brasato con la zucca, crema dolce di zucca agli amaretti. Costo cena (vini inclusi) 30 euro. Omaggi per le 'streghe' presenti..

A Borgo a Mozzano il percorso della paura.

Al JAZZ CLUB JAM SESSION + FESTA DI HALLOWEEN coi travolgenti ZEENZE DOUBLE QUARTET. Musica e danze fino a tarda notte per streghe, vampiri, zombies e quant’altro (non obbligatorio, ma gradito l’abbigliamento in tema).

Per chi vuole solo ballare e poco gli importa di streghe e zucche: Venerdì 31 Ottobre 2008 COCOON PARTY al SASCHALL di Firenze. Dalle 21:00, dj set con TOBI NEUMANN, ANDRE’ GALLUZZI e LUCIO AQUILINA. Info e prenotazioni: 335.353913 Cristiano o 335.43448 Alessio.
HALLOWEEN NIGHT allo YAB. Festa ufficiale SOTTOVENTO PORTO CERVO/ PHI BEACH BAIA SARDINIA Ore 21.30 Cena con spettacolo con menu' completo. Ingresso in lista dalle ore 23.30 alle ore 01.00. Special Guest Dj Nello Semioli, from Sottovento Porto Cervo/Phi beach Baia Sardinia Showman Niko Mammato. Per info: 339.6914933 Matteo


Alla FLOG al Poggetto, una notte supercult sul tema dei polizieschi italiani anni 70. Un live con il tastierista e sassofonista degli AFTERHOURS con 3 tra i migliori musicisti delle nuove leve, La parte visual della serata è affidata a VJ che utilizzeranno spezzoni dei Films originali. Segue Horrorockdance Apertura ore 21,30 INGRESSO 5 €.

Alla Fortezza da Basso, dalle ore 22 TRICK or BEAT - HALLOWEEN PARTY
-STROBOMAN Live Show (Firenze) - Dub, Bn'B
-NUMA CREW (Firenze) DJs and MCs - Dub step - Bn'B
-DJ CRAIM (I) scratch & turn tablist performance (8 volte campione italiano di scratch, 2° ai campionati del mondo)
Special Guest: BIG REM MC Ex raggasonic (FR) + DJ ROM1 Explicit (FR) - Dn'B, grime and Bassline, Spazio Chill out a cura di C.a.t. Coop Sociale - Artwork e video proiezioni a cura di SWITCH - creative social Network e per i 2 giorni a seguire: Florence Tatoo Convention 2008.
Mentre a Lucca negli stessi giorni c'è Luccacomics and games. Imperdibile con l'omaggio a Goldrake e i concorsi per i cosplay.

Infine: mi immagino per le strade del centro, i vari locali di via de' Benci e via Verdi, organizzeranno serate a tema, vista la quantità di turisti americani che vi passano. Negli anni scorsi c'era sempre qualcuno vestito in maschera che girava a piedi in zona Santa Croce!

martedì 21 ottobre 2008

Closer, rock club

Mi riscrive Ilaria la ragazza della recensione del Trip per Tre.

Cara Nelli,
Ti ringrazio molto per aver pubblicato la mia recensione. Ti invio qualche riga riguardo il Clooser music club. Come qualcuno ha scritto sul blog, non c'e' eta' per amare il rock! Il Closer si trova in piazza Ghiberti 17/r, per entrare occorre una tessera acsi, i dj si alternano e propongono musica rock a 360°. La domenica, fab foetus dj propone musica anni 80, dai Depeche Mode a Madonna, quindi si spazia. Ho letto che ci sono mostre di arte figurative e chi e' interessato ad esporre si deve mettere in contatto via mail. E' aperto tutte le sere, ma ovviamente le classiche rock night fiorentine si animano maggiormente nei giorni di venerdi e sabato. Il locale non e' molto grande, il lato bar e' sulla sinistra e di fronte c'e una piccola pista (il paio di volte che ci sono andata le persone erano ai tavoli a sorseggiare la bevuta), ai lati della sala ci sono i tavoli e le sedie. Il luogo e' intimo, un club nel vero senso della parola.
Il Closer e' stato il primo locale che ha lanciato l'assenzio a Firenze (cosi' ho letto, io sono astemia), il liquore tanto decantato dagli artisti maledetti. (ben 16 tipi di assenzio, fra cui anche il "mansinthe", l'assenzio creato da Marylin Manson). Insomma per chi ogni tanto vuol passare una serata diversa, l'ubicazione e' buona, ci sono tante trattorie nella zona e spesso, dopo aver mangiato, anziche' mettersi nuovamente seduti si puo' passare qualche ora in compagnia di rock music, sorseggiando un amarino per digerire. Se ti va pubblicala altrimenti fa lo stesso, un salutone e continua cosi', Ilaria!
E oltre a pubblicare la tua recensione (unica domanda: a che ora chiude?) segnalo anche qualche evento del Closer:

Lunedì e Mercoledì GLAM’N’METAL NIGHT: Selezioni musica metal GLAM, THRASH, POWER, SPEED, DEATH, A.O.R., EPIC, CLASSIC. E se hai un gruppo metal pupi portare il tuo demo; i dj lo suoneranno durante la serata.
Martedì ENJOY THE 80’s: Koan + Nevrosis dj.
Giovedì GOTHIC NIGHT: con i migliori dj goth, dark, ebm etc. dj. La notte “OSCURA” del CLOSER, un excursus di MUSICA GOTICA dagli anni 80 ad oggi.
Venerdì FRIDAY I’M IN LOVE NIGHT: KOAN dj
Sabato ROCKSTAR NIGHT: DOTTOR LORENZ + MORAX dj
La domenica del Closer è facebook night: i dj fiorentini iscritti su facebook possono partecipare, e per una notte la consolle del closer è a loro disposizione. Vige la regola: chi prima arriva meglio alloggia. La prima facebook night è domenica 26 ottobre. Il closer mette a disposizione una consolle con 2 lettori cdj 100; nell'ipotesi che servano i giradischi i dj dovranno portare i propri.

Festival della creatività 2008

festival della creativita 2008Ci siamo.. giovedì 23 inizia il Festival della Creatività. Già da oggi qualche anteprima (oggi pomeriggio alla Pergola "Il dito di Galileo"). E poi gli eventi nel weekend. Oltre agli eventi del festival della creatività che ho già segnalato (il raduno dei blog gastronomici, le installazioni di de rerum digitalis) aggiungo qualcosa che mi pare particolarmente creativo.
- PKN (Pecha Kucha Night) un evento nato in Giappone, poi diffusosi in America e in Europa, che offre ai creativi (dall'architetto al videomaker; dallo sceneggiatore al pittore; dallo scrittore al grafico…) l'opportunità di presentare in 6 minuti e 40 secondi sé stessi ed i propri lavori in un'atmosfera rilassata e amichevole che è quella della 'chiacchiera' tra conoscenti (è proprio questo il significato del termine giapponese pecha kucha).
- Il gioco LOG607 per comporre e scomporre le parole.
- La tavola rotonda MIMOS con la 'Brain Computer Interface': da provare il 'mouse mentale', capace di far pilotare applicazioni informatiche con il solo pensiero: è sufficiente indossare un particolare caschetto ed addestrarsi in pochi minuti...
E infine il concorso Techonolgy inside:
I partecipanti che vogliono mettersi alla prova, dovranno presentarsi allo stand Avanade durante il Festival Della Creatività che si terrà a Firenze alla Fortezza da Basso dal 23 al 26 ottobre 2008 ed iscriversi al contest, il quale avrà luogo dal primo all’ultimo giorno di Festival, in orario 10.00 - 17.00.
La sfida del concorso è quella di utilizzare in modo creativo la tecnologia per presentare se stessi al mondo del lavoro dimostrando di essere “Technology Insider. Tutti gli iscritti avranno la possibilità di partecipare presentandosi in modo creativo, utilizzando la tecnologia, o raccontandoci di come l’hanno usata in passato; tutto condito da tanta creatività. Foto, video, avatar, marchingegni, progetti, presentazioni dal vivo, Cv creativi: nessuna limitazione. Durante l’ultimo giorno di Festival verranno premiati i migliori tre “Technology Inside”. Premio per il vincitore un I-Pod Nano e una proposta di collaborazione con Avanade, agli altri due classificati verrà regalato un I-Pod Shuffle.

lunedì 20 ottobre 2008

Incontri sulle minoranze linguistiche

Da stasera presso l'Associazione Vie Nuove, nel cuore dello storico quartiere di Gavinana (Q3), prende il via una rassegna d'incontri, proiezioni e concerti dedicata alle minoranze linguistiche d'Italia che durerà fino al 30 Novembre 2008. Il titolo dell'iniziativa è: Ubi maior, Minor NON Cessat. Ladini, friulani, cimbri, occitani, sardi e tanti altri.. Qui trovate il programma completo

Registrazioni del dottor Djembè

Venerdi sera sono stata alla sede della Rai per vedere le registrazioni della trasmissione Dottob Djembè con David Riondino e Stefano Bollani.
Sala piena, pubblico partecipe e i due conduttori veramente esilaranti. Conoscevo Riondino e sapevo quanto può essere geniale in certe sue uscite, ma ignoravo che anche Bollani fosse un concentrato di battute, barzellette, freddure...
Il suo talento al piano è pari alla simpatia.
Bravi anche gli altri partecipanti e ospiti (come il simpatico Bruno Gambarotta e una bravissima cantante di Manouche).
Buffo che per una trasmissione che dura 45 minuti hanno fatto oltre 2 ore di registrazioni (molte delle quali purtroppo verranno tagliate). Altra cosa buffa: la puntata registrata il 17 ottobre andrà in onda il 1 gennaio 2009!

invece a proposito di radio pare che oggi alle 12.15 una radio veneta mi intervisterà...

venerdì 17 ottobre 2008

Eccoci! il tapas bar alla toscana

Oggi ero a pranzo con alcuni amici e come spesso mi capita ultimamente (sob) mi hanno chiesto di proporre io il ristorante. Dopo un paio di tentativi a vuoto ho deciso di provare un ristorante di cui avevo sentito parlare da Jo, il mio parrucchiere sempre avanti, ma in cui non ero mai stata.
Il nome è d'impatto, si chiama "eccoci" e si trova in piazza Ghiberti, nel lato meno bazzicato della piazza (il numero è 5/R). L'interno è carino, arredato secondo uno stile moderno nei colori del rosso e del bianco. La particolarità è quella di avere un menù stile tapas (assaggini) ma alla toscana: ovvero ci sono in menù una serie di "miniature" che costano pochi euro (dai 2 in su) e uno puo' ordinarli come accompagnamento oppure farsi un piatto completo. Ovviamente oltre a questi hanno anche i gran piatti (carne, primi, insalate), con un tocco di etnico.

Io mi sono lasciata tentare da uno di questi bocconcini: mini crostone porcini e brie (buono!) e da un piatto di carne con insalata dal nome strano: picanha. Mi hanno spiegato che è simile alla Fiorentina ma con un taglio di carne diverso e senz'osso. Stessa scelta per Franco che da buona forchetta ha pulito il piatto più di me.
Gli altri due commensali si sono orientati sul cacciucco. Ma una dei due ha ceduto a un piccolo sfizio: acciughe fritte e carciofini fritti. Sempre miniature si intende..
Sulla qualità direi che siamo nella media, non ho prestato molta attenzione un po' perchè uno dei commensali mi stava prendendo in giro per la mia attività bloggereccia, un po' perchè ero seriamente presa dai nostri discorsi.
Ho visto che il giovedi sera fanno l'apericena. Buono a sapersi.
Il sito è carino. Semplice, chiaro, con le foto e il menù (peccato manchino i prezzi).
Un piccolo appunto sul locale: se andate in pausa pranzo sono un po' lenti. (Antonio sono stata abbastanza buona?)

Eccoci
Piazza Ghiberti, 5/R - 50122 Firenze - Tel. 055 2638223
http://www.eccocifirenze.it

Ultima cosa: se vi capita fra le mani l'ultima copia di Nightfly, quella rivistina gratuita che si trova a giro, andate a pagina 15...

Idee per il weekend a giro per la Toscana

Visto che il calduccio ci fa sperare in un weekend di sole ecco un paio di proposte all'aria aperta, anche per chi ha bambini (Burde, Annika è colpa vostra eh!!).
Ho visto il sito delle Ferrovie turistiche che organizzano i trenini a vapore nella Val d'Orcia. Ogni domenica di ottobre e un paio di novembre e dicembre c'è un diverso treno a tema. Dopodomani c'è il treno del fungo porcino, che in realtà non ha la locomotiva a vapore, ma è comunque con littorine d'epoca. Partenza da Siena alle ore 8.30, passeggiata nel bosco e pranzo al ristorante. Prezzo (senza pranzo) 16 euro per gli adulti e gratis per bambini fino a 10 anni. Una nota di merito all'associazione che cerca di recuperare la piccola ferrovia toscana Colle Val d'Elsa-Poggibonsi (chiusa nel 1987 dopo poco più di un secolo di vita) con ottocentesche rotaie e la curva a scartamento normale più stretta d'Italia, con il raggio di soli 100 m, situata nel cuore di Colle. A novembre il treno del tartufo da Siena e da Grosseto. Mentre per il ponte dell'8 dicembre c'è il treno dell'olio da Firenze.

Se anzichè verso sud, volete andare verso nord, nel Mugello proseguono le sagre di marroni e castagne a Palazzuolo, Vicchio, Firenzuola e ovviamente Marradi. Anche qui domenica 19 ottobre un treno a vapore collega Firenze a Marradi.

A Pisa c'è Dolcemente, evento dedicato al cioccolato artigianale di qualità alla Stazione Leopolda. Per gli amanti del cioccolato tappa anche a Montecarlo Chocolate (Lucca).

A Volterra: Dolcegusto e Di...Vino! stand e degustazioni lungo le strade della cittadina del tufo.

All'Impruneta c'è la fiera di San Luca.

A Castelmuzio, Trequanda (in provincia di Siena) apre un nuovo spaccio “Dal Podere al Palato”: per acquistare Olio, pecorino, vino, miele, carni e salumi dai produttori. L’inaugurazione è inserita nella manifestazione “Olio novo di Podere”, da venerdì 17 a domenica 19 ottobre 2008 dedicata all’olio extravergine d’oliva.

A Firenze c'è Florence Wine and Fashion. Altre info>>

Dal 16 al 19 Ottobre 2008: gli artigiani fiorentini aprono i loro atelier al pubblico. Le Giornate Europee dei Mestieri d'Arte, (nate da un'iniziativa della Société d'Encouragement aux Métiers d'Art di Parigi), per valorizzare appunto i Mestieri d'Arte: 4 giorni dedicati all'artigianato d'arte, con atelier a porte aperte, iniziative culturali, dibattiti, incontri e mostre. Eventi per bambini e famiglie al Museo Horne.
E presto... gli eventi per Halloween a Firenze.

giovedì 16 ottobre 2008

La mia esperienza con la 3: meglio cambiare nè

Oggi voglio fare un post un po' diverso dai soliti, ma visto che ne ho la possibilità..
Ieri sono andata in un negozio della 3 per attivare una connessione internet con la chiavetta USB. Da precisare che ero già stata in un altro punto vendita della Tre in zona Novoli dove però avevo trovato una commessa poco preparata e al limite della scortesia, così ho deciso di fermarmi al rivenditore della 3 in via Mariti, vicino al cinema Manzoni.

La cosa doveva essere semplice: un'attivazione business con appoggio su carta di credito. Il commesso inizia la procedura al pc e dopo poco il sistema si pianta. Motivo: autorizzazione negata perchè risultano insoluti o sospesi.
Nota: io sono una cliente nuova. Non ho mai avuto contratti o telefoni 3. Perciò mi risulta strano.
Il commesso si mette pazientemente in attesa al call center della 3 per chiedere spiegazioni.
Quando prende la linea gli dicono che per questioni di privacy, non possono spiegare a lui il motivo, ma deve essere la cliente (ovvero la sottoscritta) a telefonare a un altro numero per delucidazioni.

Compongo il numero e mi risponde una signorina piuttosto seccata che mi dice che quel numero non è più quello giusto, e che “gli uffici della 3 si sono spostati da almeno un anno! Non capisco perchè continuino a dare questo..” Mi segno il nuovo numero, chiamo e...
numero errato! O meglio a me dal cellulare dice “chiamata respinta” al commesso da telefono fisso non gli fa nemmeno prendere la linea.
Riattacchiamo e lui si rimette al telefono con – credo – gli uffici centrali. Parla con un altro operatore, rispiegando da capo la situazione (attivazione negata per insoluti ma la cliente è nuova) e gli viene risposto che magari c'è un intoppo tecnico che non c'entra nulla, ma che basta uscire dal sistema, annullare tutto e riprovare con una piccola variante.
Lui con infinita pazienza esegue i vari step, ma l'attivazione si ripianta.
Ri-telefona al call center. Terzo operatore che in 20 minuti gli confessa che ci sono problemi più grandi in questi giorni e che c'è una soluzione: bypassare la consegna in negozio e farmi spedire la chiavetta tramite corriere direttamente dalla 3.
Accetto per sfinimento. Se non fosse che hanno una tariffa effettivamente conveniente me ne sarei già andata da un pezzo alla Vodafone!
Alla fine firmo tutto, prendo i miei fogli e .. devo aspettare fino a settimana prossima per avere Internet a casa.
Mi viene da pensare: ma... pagare meno la Littizzetto e investire in back office, no???

Una cosa però la voglio dire: voglio ringraziare Francesco, il commesso, un ragazzo che sembra uscito da un gruppo metal per via dei suoi lunghi capelli, che si è rivelato infinitamente gentile e paziente. Quando le persone fanno la differenza.. eh
Ah mi ha detto che sua mamma ha una gelateria.
In piazza Dalmazia.
Gelatando!
Mi sono sentita in colpa per il post (vi ricordate quello sulle gelaterie di Firenze col record di commenti?) quindi rimedio ora: la nocciola di Gelatando è ottima. Provatela!

Firenze che cambia: scale mobili e lavaggio strade

Leggo su Repubblica di oggi due notizie che attirano la mia attenzione.
La prima:

Un progetto per pulire le strade in maniera diversa, senza spostare le macchine. E' quello presentato dai consiglieri del gruppo La Sinistra che chiedono all'amministrazione attraverso una mozione di "predisporre un piano che permetta di eliminare rapidamente la necessità di spostare le auto durante la pulizia stradale attraverso l'introduzione di mezzi e tecniche utilizzare in altre città italiane e straniere". La proposta è stata presentata questa mattina in Palazzo Vecchio dal capogruppo Luca Pettini, i consiglieri Gregorio Malavolti e Leonardo Pieri e prevede l'adozione di un sistema simile a quello che sta sperimentando il Comune di Milano, ormai da due anni, ovvero l'utilizzo di un macchinario, l'agevolatore, manovrato da un operatore in grado di spruzzare un getto d'acqua sotto le auto parcheggiate. leggi tutto>>

E fra me e me dico: finalmente! Questo risolverebbe i problemi di tutti i residenti che ogni settimana devono impazzire e spostare la macchina, con multe e disagi (ne sa qualcosa il caro Romanelli). Un bravo a Leonardo Pieri che - a meno che non sia un omonimo - è un ragazzo del mio liceo che ricordo fin da allora molto impegnato. Stavolta mi sei piaciuto.

La seconda notizia parla di un progetto Rive gauche proposto dall'assessore Giani dove si discute di creare una scala mobile da San Niccolò al Forte Belvedere (argh!) e altre iniziative per rilanciare il quartiere. Nelle altre proposte (apertura della Torre e di una pescaia sull'Arno ai turisti) mi trova perfettamente daccordo. Ma la scala mobile... è proprio necessaria?
La trovo decisamente poco inseribile in quel contesto. Meglio una navetta che porti sù le persone disabili e lasci agli altri il piacere della salita lungo le mura di Firenze.
Grazie per la foto a Idlelight: ha delle foto su Firenze splendide.

La sera a giro per Firenze

Ieri sera ero a giro per Firenze con paio di amici. E' stata una cosa improvvisata: dovevamo prendere un aperitivo e invece siamo finiti da Pizzaman (colpa vostra! a forza di parlare di pizze mi è venuta voglia e quando ho visto che da pizzaman in V. Rocca Tedalda c'erano un paio di tavoli vuoti... incredibile! mi sono seduta in 5 minuti e mi hanno servito in 10! ottima la pizza Pasquale con i pomodorini). Dopocena volevo un caffè buono e pensa che ripensa (a Firenze locali tranquilli dove bere un caffè la sera non è che ce ne siano tanti) siamo andati all'O-cafè, il locale adiacente al Golden View, in via de' Bardi.
Me lo aspettavo vuoto o al limite con qualche coppietta di turisti e invece c'era un po' di gente anche di Firenze. Forse è merito dell'aperitivo long (da provare: le cose arrivano direttamente dalla cucina del ristorante, non sono certo i panini del giorno tagliati a pezzetti!) che dura fino alle 23. Non saprei. So solo che il tavolo con la vista sul Ponte Vecchio e sugli Uffizi in effetti merita. Io ho preso un caffè americano e mi hanno portato anche un biscottino.

Verso mezzanotte, mentre tornavo a casa ho notato che c'era diversa gente a giro, per le strade, davanti ai locali. Addirittura davanti alla Capponi, occupata, c'erano tantissimi liceali.
Immagino la temperatura mite invogli a uscire di più o forse molte persone preferiscono un'uscita infrasettimanale con amici e lasciano il venerdì e il sabato a incontri domestici con famiglia e fidanzati. Sicuramente aiuta il fatto che il mercoledi sera non c'è la ztl notturna e puoi entrare in centro. A tal proposito tempo fa avevo ricevuto una mail di una ragazza:

ciao Nelli,
ti scrivo questa mail per due motivi, il primo è per farti i complimenti per il grazioso blog che leggo puntualmente ogni mattina x aggiornarmi sugli eventi e su cosa c'è da fare nella spendida Firenze, il secondo motivo è per porre alla tua attenzione un dubbio che mi affligge da qualche settimana...beh niente di eclatante e serioso si intende ma così per sapere come la pensi e cosa la pensano i lettori del tuo blog...è possibile che una città come Firenze non offra ormai così molto il sabato sera per persone over 30? Non so...sarà la crisi che c'è in giro...sarà colpa della ztl che rende impraticabile il centro dopo una determinata ora...oppure la colpa è della nostra generazione ormai svogliata ad uscire la sera...fatto sta che son diversi sabati che vago per il centro alla ricerca di un locale x fare una bevuta, due chiacchere, vedere un pò di gente ma aimè niente...davvero poca gente, cito qualche esempio che ho visitato proprio sabato scorso...Dolce Vita, Noir, Rifrullo....se non li ho trovati deserti deserti poco ci manca...e non era neanche tardissimo visto che era circa mezzanotte! beh non voglio credere neanche a chi mi ha detto che molta gente si rifugi in locali al chiuso come Otel....di sabato...e li ci dovrebbero essere i trentenni? Lascio a te e ai tuoi lettori l'ardua sentenza. Un saluto Valentina

Su questo argomento avevo già scritto e non soltanto io: Firenze di notte che tristezza

mercoledì 15 ottobre 2008

Rionalissima e Fiera di San Luca

Questa domenica (dalla mattina alla sera) a Firenze ci sarà Rionalissima: l'enorme mercato a Campo di Marte che riunisce tutti i mercati di Firenze. Vedi il post su Rionalissima 2007.
Errata corrige: alcuni lettori mi hanno segnalato che Rionalissima non è questa domenica, ma la prossima (26 ottobre 2008) chiedo scusa a tutti per la segnalazione errata.

Mentre all'Impruneta, dopo la Festa dell'uva arriva l'altro evento atteso dagli abitanti della cittadina al confine col Chianti: la fiera di San Luca. Il fierone avrà il suo culmine giovedì sera con i fuochi d'artificio, ma ci saranno eventi anche nel weekend. Soprattutto sabato 18 ottobre che è il giorno di San Luca. Spero di ricordarmi di fare gli auguri a un amico (visto che mi sono scordata il compleanno).

Già da giorni all'Impruneta ci sono stand e bancherelle, e c'è pure il Luna park col Tagadà e tutte le giostre prese d'assalto dai ragazzini.
Ieri sera sono passata di lì e ridevo a ripensare a quando alle medie ci andavo con le amichette il sabato pomeriggio: al Tagadà, ai calci in culo, all'autoscontro.. Poi ho visto un furgone e non ho potuto non fotografarlo! peccato fosse chiuso. Se andate all'Impruneta non potete non assaggiare i bomboloni NELLI!

A cena fuori

Ecco alcune possibilità in questa settimana per chi vuole andare a cena fuori:
mercoledì 15 ottobre 2008
Cena toscana con degustazione Vernaccia di San Gimignano e Luenzo.
Il menù prevede crostini misti, lasagne zucchine e zafferano, straccetti al pepe verde, patate arrosto e verdure grigliate, bavarese al caffè. Costo cena 26 euro inclusi i vini. Per info>>
giovedì 16 ottobre 2008
Cena siciliana con degustazione birre artigianali.
Il menù prevede arancini di riso alla Siciliana con Rothaus Pils, Timballette di pasta con le sarde al forno con Cervesia, Coniglio a’ stimpirata con La Chouffe, Torta di ricotta e pistacchi di Bronte con Bloemenbie. Costo cena 35 euro. Per info>>
Cena cubana con balli caraibici.
Il menù piuttosto abbondante prevede polpettine di manzo e pollo, tocchetti di manioca, frittelle di trigo e carne, fagottini di sfoglia di grano ripieni di verdura e formaggio, zuppa con carne, tuberi e fagioli rossi, servita con riso bianco e tanto altro. Per i vegetariani: Torta di farina bianca alle spezie dolci e Tortillas di mais bianco con formaggio dolce servito con composta di melanzane. Durante la serata cocktail a base di rhum e dopo cena la discoteca latino americana per chi vuole ballare salsa e merengue, con il dj Oscar. Costo cena 20 euro, bevute escluse. Per info>>
venerdì 17 ottobre 2008
Pappardelle alla lepre con degustazione vino dogc.
Un piatto unico e 3 bicchieri di vino a 15 euro in un ambiente semplice e informale, a Prato. Costo cena 15 euro. Per info>>

Trip per tre, locale per harleysti

Mi scrive un'altra ragazza di Prato, molto carina:

Ciao Nelli, prima di tutto volevo complimentarmi con te, il tuo blog e' veramente carino e...mi mette di buon umore leggerlo! e' diverso tempo che leggo e seguo i tuoi consigli, fra l'altro molto validi :) Volevo solo solo fare un osservazione: anche se gli utenti del blog sono per la maggior parte trentenni e over, credo che nn sarebbe male suggerire qualche locali di impronta un po' piu' rockeggiante! A tal proposito volevo suggerire un piccolo pub situato in Borgognissanti: Il Trip per tre, ottima birra Guinnes, video rock. Bazzicato da motociclisti e musicisti. Non so se lo conosci, io non ho mai avuto modo di leggere niente sul blog...cmq in caso nn lo conoscessi ti consiglio di andare perche' l'atmosfera e' veramente carina! Un'ultima cosa, se puoi rispondermi vorrei avere qualche notizia sul Mood e sul Loness! Grazie in anticipo! Ilaria, Prato (purtroppo!)

Visto che non lo conoscevo le ho risposto di mandarmi una breve recensione. Ecco la sua risposta:

Il "Trip per tre" e' un piccolo locale in stile "hard rock" situato in Borgo Ognissanti, 144/r (lato p.zza della rotonda). E' molto carino: alle pareti sono appese chitarre elettriche e foto dei grandi del rock e del blues. Si ascolta ottima musica, accompagnata da bei video! Il locale non e' grande c'e' una piccola area riservata ai fumatori. E' frequentato da Harleysti e musicisti ma anche da tanta gente comune. I proprietari sono molto gentili e spesso a fine serata offrono lo shottino. Birre alla spina Irlandesi (Harp/Harp Strong, Guinnes, waiss ecc.) e tutte le birre in bottiglia più famose. Per gli spuntini di fine serata, i classici panini toscani: pane toscano a fette con ottimi affettati, su richiesta sott'aceti o sott'olio in piatto a parte! Consiglio vivamente di andarci perche' e' molto accogliente ed e' veramente carino il modo in cui e' arredato, sinceramente a Firenze credo sia l'unico con questo stile.

Che dire.. grazie Ilaria! Sono contenta di poter allargare le recensioni anche a locali diversi.

martedì 14 ottobre 2008

Ristoranti fuori Firenze: Aoristo' a Pistoia e la Gattaiola a Fauglia

Mi chiedete spesso di segnalare ristoranti fuori Firenze. Eccovi accontentati, due posti molto diversi, ma entrambi assolutamente validi.

Ristorante Aoristo' a Pistoia
Non vi immaginereste un posto simile, nascosto al secondo piano di un ex edificio industriale. Un ambiente arredato secondo uno stile moderno ma allo stesso tempo caldo. Toni scuri e materiali ricercati, un'impronta di design per un ambiente molto fashion (mi passate questo termine?) ma che riesce a offrire anche un adeguato livello qualitativo nei piatti. La cosa che colpisce di più è la presentazione dei piatti: un po' minimalista ma molto di impatto.
Fortunatamente all'aspetto corrisponde una ricercatezza anche nel gusto.
Se vi piace provare sapori etnici mescolati a ingredienti nostrani.. vi potrete divertire.
Se cercate la cucina toscana o l'abbondanza.. non è un posto per voi. (Anche se cercate il posto economico). Ma se siete in cerca di un posto per una serata speciale è caldamente consigliato.
Un plauso anche al personale: molto accogliente.
Ho saputo che nella recentissima guida Ristoranti d'Italia 2009 dell'Espresso, ha preso 15 punti. Complimenti!

RISTORANTE AORISTO'

Via Dè Buti, 11 51100 Pistoia (PT)
Chiuso Domenica e Lunedi. Aperto Pranzo e Cena Tel. 0573 26506
http://lnx.aoristo.it/modules/homepage/
Il sito non è assolutamente all'altezza del ristorante, ma potete vedere i due menu (interessante il menu degustazione crudo) e i prezzi.

Osteria la Gattaiola a Fauglia
Al confine fra Pisa e Livorno, un po' in collina e in mezzo al bosco, c'è questo paesino che nasconde un'osteria ed enoteca, il cui nome mi incuriosiva e la cui collocazione non è certo visibile a chi è di passaggio (dalla piazza principale bisogna scendere le scale). Il posto ha l'aspetto di una di quelle trattorie toscane che ci hanno resi noti in tutto il mondo (e infatti è pieno di francesi, inglesi, tedeschi): mattoni, salette scavate nella roccia, travi in legno.
Il titolare è un personaggio folcloristico, che ama il suo lavoro e riesce a farti ridere anche prendendo un'ordinazione. A momenti pensavo fosse un personaggio di Panariello (non me ne voglia se mi dovesse leggere! per me è un complimento, era simpatico).
Il menù è composto da piatti tipici toscani con un'attenzione alla cacciagione. Ma anche nel "semplice" antipasto di affettati, crostini e vari assaggi, trovano posto piccole delizie gastronomiche come la polenta tartufata e l'insalata di funghi (fenomenale), fra i primi impossibile non farsi tentare dai tagliolini al tartufo, ma ci sarebbe da sperimentare anche gli altri primi. Così pure le carni e i secondi (piccione, arista, e altro che non ricordo tanto ero già con la bava alla bocca!). Ma quello che mi ha folgorato sono state due minuscole uova di quaglia con tartufo e asparagi. E quando scrivo due erano proprio 2. In genere non amo quel tipo di cose (come non amo la cacciagione) ma confesso che ho fatto scarpetta nel piatto. (si, lo so che non è fine, ma era così buono). Anche il vino era ottimo.
Quanto si spende? antipasto, primo, vino e caffè sui 35 euro. Non so se sia poco o tanto (il prezzo su questo blog è sempre così discusso!), ma so che li ho spesi volentieri.

OSTERIA ENOTECA LA GATTAIOLA
Vicolo san lorenzo, 2/4
56043 - Fauglia (PI) Italia Tel. 050.650852
http://www.osterialagattaiola.it/sale.html
Il sito è inguardabile (e introvabile da Google), ma vi rende l'idea di come sia il posto.

Infine.. colgo l'occasione per ringraziare un'amica che ieri sera mi ha preparato una favolosa cena casalinga a base di pesce. Non posso fare il nome ma vi posso assicurare che non solo mi ha accolto con la tavola ben apparecchiata, il vino in fresco e una casina meravigliosa.. ma mi ha pure cucinato una signora cena! Una serata piacevole a parlare di viaggi, cibo, amici. Grazie!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...