Pubblicità

venerdì 29 febbraio 2008

Primo weekend di marzo: che fare?

Ecco alcune idee per il weekend. Visto che le previsioni sono incerte (sabato bruttino e domenica bello) ancora non possiamo rischiare il mare. Io saro' via fino a lunedì, vado in Trentino a respirare un po' di aria buona. Ma per chi è a giro a Firenze e dintorni, ecco alcune idee per il weekend.
- Per gli amanti delle sagre: Sabato 1 e Domenica 2 Marzo 2008
Sagra del tartufo marzuolo a Borgo San Lorenzo.
Meno noto rispetto a quello bianco (ma altrettanto buono) prende il nome dal fatto che è raccolto in Marzo. Dove: Borgo San Lorenzo al Foro Boario. Per informazioni: Comune di Borgo San Lorenzo Tel. 055 84966229 - 0558456230 - 055849661

- Per gli amanti dei locali modaioli (ecco alcuni suggerimenti dal Pr Stefano Bosia)
Sabato 01 Marzo 2008
ore 19:00: Evento Saab al Porfirio (buffet e sorprese per gli ospiti) Saab presenta la sua nuova 9.3 al PORFIRIO RUBIROSA in ambiente rinnovato con delizioso buffet x i partecipanti
ore 22:30: Party e musica al piano al MAMA (si, quello famoso d'estate!) con Stefano Busà dalla Capannina del Forte
e dalle 23:00 il nuovo ROOMS CLUB

- Sempre sabato: la cena con lorenzo il Magnifico

- Per gli amanti della musica dal vivo "Jazz: relax yourself" (ingresso gratis).

Domenica 2 marzo invece: sfilata ed esibizione dei Bandierai degli Uffizi

Mentre questa sera (venerdì 29 febbraio), per gli amanti del Grande Lebowski c'è il BIG LEBOWSKI BIG PARTY alle ore 22 (ingresso 5 euro) al Viper.
Per la prima volta a Firenze, il party dedicato al film culto dei fratelli Cohen (che quest'anno hanno vinto l'Oscar). Già diffuso in altre parti del mondo, dove i fan amano traverstirsi come i vari personaggi del film e ripercorrerne i momenti salienti, le battute, i gesti (un po' come i fan del Rocky Horror Picture Show), arriva anche a Firenze il party dedicato al grande Lebowski.
“Big Lebowski, Big Party”: una full-immersion tra le atmosfere surreali di questa pellicola cult. La pista da bowling, la squinternato reduce dal Vietnam Walter Sobchak, il perfido Jesus Quintana, la ninfomane Maude... Tutti insieme, per una sera, in carne e ossa, a cominciare ovviamente dal Grande Lebowski/Steve Buscemi, con il suo stropicciato accappatoio, a dare il benvenuto, all’ingresso del Vipertheatre. Il tutto annaffiato dal White Russian. Sul palco, l’Animale, una cover band composta da musicisti di famose rock-band fiorentine (Andrea Orlandini e Alessandro Nutini della Bandabardò, ma anche Saverio Lanza, Alfredo Cappelli, Massimo Segeni) per rivivere anche la colonna sonora, di Dude Lebowski. Fra cui spiccano Kenny Rogers (la stupefacente “Just dropped in”), Bob Dylan (The man in me"), Elvis Costello ("My mood swings"), Captain Beefheart ("Her eyes are a blue million miles"), Nina Simone ("I got it bad and that ain't good"), Gypsy Kings ("Hotel California")...
VIPERTHEATRE – Via Lombardia/via Pistoiese – Le Piagge – Firenze

Pizzeria Firenze Nova: alla ricerca della pizza più buona

Ieri sera sono tornata alla Pizzeria Firenze Nova. E' incredibile come quel posto sia sempre super affollato, tutti i giorni della settimana.
La cucina - a vista - non si è fermata un attimo, sfornando a ripetizione pizze, primi piatti di pesce, secondi, antipasti, fritti... I camerieri sempre gentili frullavano fra un tavolo e l'altro con vassoi e piatti, ora pieni ora vuoti.
I prezzi delle pizze partono dai 6 euro e arrivano a 8.50. (il supplemento del prosciutto ben 2,70 euro!). Buffo che in molte pizze compaiano cozze e vongole. I primi di pesce dagli 8 euro in sù, le zuppe di pesce (molto invitanti) dagli 11 ai 15 euro. Per assurdo i secondi costano meno (tranne il pesce a peso). I primi di terra più economici: sui 5-6 euro.
Io ho preso una pizza vesuviana: mozzarella di bufala, pomodorini ciliegini e pesto. Non mi ha esaltato. Forse il pesto o forse la cottura. Boh. Mentre era molto buona sia quella di Enrica (credo margherita DOC con mozzarella di bufala, ben 8 euro) che quella di Icelord (con ricotta, melanzane e qualcosa di affumicato). Sono pizze alte, piuttosto condite.
Anche questa volta, sob, niente coca cola, solo Pepsi. Che non ho preso.
Comunque in 4 con 2 antipasti, 4 pizze e 2 dolci abbiamo speso 78 euro.
La pizzeria era piena, tutta di fiorentini. Non un turista!

vedi anche le recensioni delle altre Pizzerie fiorentine:
- finalmente la pizza napoletana
- pizzeria Alla Corte dei tre
- il pizzaiolo
- Pizzeria 00
- Pizzeria Orto del Cigno
- Pizzeria alla Corte dei tre
- Pizzeria i Tarocchi all'interno del post "cene e locali"

giovedì 28 febbraio 2008

Due lettrici di www.ioamofirenze.com

Ogni tanto ricevo mail come queste. La prima è di una ragazza che fa cose carinissime per hobby (complimenti, quanto costano gli orecchini a cuore?), la seconda mi ha toccato il cuore.
Grazie a tutte e due!

Cara Nelli, come stai?? Più di una volta navigando un pò per piacere, ma soprattutto per lavoro sono capitata nel tuo blog, ma oggi mi sono soffermata e devo dirti che mi piace molto.....raccoglie tante notizie e, da buona fiorentina quale sono, ho riscoperto alcuni locali, luoghi ai quali, sbagliando, non avevo dato molta considerazione!!! Se ti fà piacere potrei inserire nel mio sito il link del tuo blog...ah, dimenticavo....ho un sito, come potrei definirlo, amatoriale, nel quale mi diverto a raccogliere le foto di tutte le mie creazioni /tentativi di bijoux, per i quali ho una passione, come potrei definirla.......maniacale!!!!! Solo se ti fà piacere, senza alcun impegno ......vai a visitarlo e fammi sapere: www.muccibijoux.com
In bocca al lupo e buon proseguimento Complimenti di nuovo Valentina

Carissima Nelli, non ci conosciamo, ma da molto tempo frequento il tuo blog sempre ricchissimo di info su cosa fare a Firenze e ho così pensato per una volta di ringraziarti. Ho lavorato per molto tempo a Firenze, a Firenze ho molti amici ed adesso che ho cambiato sede di lavoro (sono a Siena, dato che io abito nelle vicinanze) mi manca molto l'ambiente fiorentino. Sono inoltre a casa con la mia bimba appena nata, di due mesi, e leggere il tuo blog mi ricorda sempre una città che amo molto ma che per il momento non frequento molto. Grazie mille per l'accuratezza dei servizi e spero ancora di leggerti a lungo. Ciao Fausta

ah! mi ha ri-scritto Felix (vi ricordate? il turista tedesco con l'italiano un po' sgangherato ma molto simpatico): verrà a Firenze a metà marzo. Se qualcuno/a vuole incontrarlo, possiamo organizzare.

Grande spettacolo in Piazza della Signoria – 35 anni di bandiere

Il nostro caro Filippo mi manda questa notizia, che pubblico con piacere:

Piazza della Signoria: 2 marzo 2008 alle ore 11:30, in occasione del 35° Anniversario della fondazione dei “Bandierai degli Uffizi” (1973 – 2008) Sbandieratori Ufficiali di Firenze, verrà effettuata un’esibizione straordinaria con il migliore repertorio di tutti i tempi.
L'esibizione vera e propria avrà una durata di circa 40 minuti ed il Corteo Storico della Repubblica Fiorentina con il Gonfalone, i figuranti e le chiarine, partirà dal Palagio di Parte Guelfa, sede del Calcio Storico Fiorentino e dell’Ufficio per la Valorizzazione delle Tradizioni Popolari Fiorentine e percorrendo Via Porta Rossa, Piazza del Mercato Nuovo, Via Vacchereccia per raggiungere Piazza della Signoria dove, dopo lo schieramento ed il Saluto alla Voce, i Bandierai degli Uffizi si esibiranno per il pubblico presente. I Bandierai degli Uffizi, nel corso degli anni, hanno rappresentato Firenze in tutto il mondo intero portando il Giglio fiorentino, con orgoglio e con onore, cucito sul petto e nelle loro bandiere. Ultima in ordine temporale la spettacolare esibizione allo Stadio Flaminio di Roma per la Federazione Italiana Rugby (con grandi consensi) in occasione della partita Italia vs. Inghilterra del 6 Nazioni di Rugby (uno sport che ha molta parentela con il Calcio Storico Fiorentino). Per maggiori informazioni : www.bandieraidegliuffizi.it

Trattoria 4 leoni

Dopo una interessante discussione di architettura, ecco una recensione su una trattoria di Firenze piuttosto nota. Ci sono stata anche io anni fa, mangiando più o meno le stesse cose. Questa la fa niente meno che Sabino. E in genere lui è abbastanza critico sui posti, quindi...

Sono andato a cena in un tipico ristorante del centro fiorentino; ne avevo sentito parlar spesso ma non l'avevo mai provato di persona. Ho colto l'occasione di un invito da parte di questo gruppo di amici e mi sono accodato.
Interessante - di buon livello la selezione di vini - l'aperitivo (un vero aperitivo, bicchiere di vino e qualche stuzzichino - dopo si DEVE cenare) alla bella enoteca di piazza pitti (pitti gola e cantina), bell'ambiente e clientela 'mista' (mi sarei aspettato una prevalenza di stranieri ed invece almeno la metà degli avventori erano locali); c'ero stato tanto tempo fa, quando organizzavamo eventi 'slowfood' ed è stato un piacere riscoprirla.
A seguire cena ai quattro leoni - nella "famosa" piazza della passera: si salta l'antipasto, e si parte con i primi, a gran maggioranza scegliamo fagottini alle pere con taleggio ed asparagi, un interessante primo piatto, buon equilibrio di sapori. Sempre a maggioranza scegliamo il fritto dell'aia che ha superato abbondamentemente la sufficienza - sia per qualità che per quantità.
Con i dolci s'è invece persa l'unanimità, io ho scelto il cheesecake al cioccolato - discreto. Abbiamo cenato con il vino sfuso della casa ed alla fine (bevendo tanta acqua) il conto è stato di 32 euro a persona. Per il livello medio dei prezzi dei ristoranti tutto sommato valido
More info www.4leoni.com

Trattoria 4 leoni
Piazza della Passera
tel. 055 218562

Grazie Sabino! Un appunto sul sito: finalmente un sito di un ristorante fatto bene. La grafica certo può essere migliorata, ma è ricco, come mi immagino sia un locale del genere: il menù, le ricette, gli eventi (purtroppo non aggiornati), le foto (distinte fra quelle con i vip e quelle inviate dai clienti), la possibilità di prenotare online, la newsletter, lo staff. Anche in inglese. Finalmente ho scoperto perchè si chiama "I 4 leoni".

mercoledì 27 febbraio 2008

Il nuovo teatro del Maggio Musicale Fiorentino

questo non è il progetto del teatro del maggio fiorentino ma un altro progetto di questo studio di architettiHo letto del nuovo progetto del nuovo Teatro del Maggio Musicale Fiorentino. Per chi ama l'architettura moderna ci sarà da divertirsi. Sono curiosa di vedere cosa faranno. Mi domando dove troveranno il posto per tutti questi elementi! Quantomeno stavolta i tempi saranno rapidi.
Il complesso sorgerà nell'area di Porta a Prato, vicino al Parco delle Cascine e alla stazione Leopolda, non ospiterà soltanto gli spazi dedicati agli spettacoli: diventerà la sede di tutte le attività legate al Maggio Musicale, dalla sede artistica a quella amministrativa, dai laboratori ai magazzini.
In dettaglio saranno realizzate 2 sale: la prima, destinata alla lirica, avrà 2.000 posti (una platea + 2 ordini di gallerie), la seconda sarà una sala da 1.000 posti modulabile (ovvero sarà possibile anche l'utilizzo come 'ridotto' da 500 posti). Questa sala ospiterà un mix di rappresentazioni: musica sinfonica, lirica e prosa. Inoltre sopra l'auditorium da 2.000 posti troverà posto una sala all'aperto da 2.600 posti dove saranno possibili anche proiezioni su uno schermo realizzato sulla torre scenica.

La copertura della sala da 1.000, invece, ospiterà un giardino di pietra: una sorta di piazza con zone a verde e fontane (bello!). Ci saranno inoltre un grande foyer, un ristorante, un caffè e una sala da tè (mitici). La struttura sarà in parte sotterranea e sovrastata da un piano inclinato terrazzato interamente percorribile e sempre aperto alla città (??). Da segnalare poi il collegamento con il parco delle Cascine attraverso un ponte che attraverserà il canale Macinante (questo non so quale sia) e il parcheggio da 700 posti riservato al funzionamento del teatro (ma la capienza non è di 2000 + 1000?).
Il nuovo teatro potrà contare sulla tramvia (a poca distanza sarà collocata una fermata della linea 1) e sul servizio ferroviario metropolitano garantito dalla stazione Leopolda che sarà presto riattivata. (ah!)
Di grande impatto la torre scenica di 35 metri che di notte verrà illuminata "diventando una sorta di grande 'abaut-jour' "(mmh.. speriamo bene)
L'opera costerà circa 105 milioni di € (22,5 milioni finanziati dal Ministero per i Beni culturali, 40 milioni dalla Regione Toscana e i restanti 42,5 dal Comune di Firenze).
I lavori dovrebbero iniziare a settembre e terminare nell'aprile 2010.

Ho guardato il sito dello studio di architetti che farà l'opera, purtroppo non ho trovato nè una bozza nè altro da mostrare (peccato). Ci sono alcuni progetti (il villaggio olimpico di Chieti, alcune stazioni delle metro di Roma, l'asilo biocompatibile che ho messo come foto, progetti internazionali... insomma diverse cose). Chissà come sarà questo progetto. Come sarebbe bello se riuscissero a fare qualcosa di moderno ma equilibrato e ben inserito nella città e magari con tanto verde. Sicuramente sarà migliore della pensilina di Isozaki o del palazzo di Giustizia (progetto vecchio)
Aggiornamento: grazie a Paola ho messo qualche foto. Per vederle meglio andate sul sito Europa Concorsi. Grazie Paola!!!

martedì 26 febbraio 2008

Cenerentola e gli 007 nani: al cinema gratis con Io amo Firenze

Una mia amica lavora in una società di distribuzione film. Il 7 marzo uscirà al cinema "Cenerentola e gli 007 nani" un film animato voluto dai produttori di Shrek (in originale si chiamava Happily n'Ever After). Ci sarà un'anteprima al Variety di Firenze, domenica 2 marzo. Mi ha detto che metterebbe a disposizione per i lettori del blog 4 ingressi gratuiti per 4 bambini (accompagnati). Chi è interessato mi mandi una mail con nome e cognome. I primi 4 li accontento volentieri. Entro giovedì sera.
Di cosa parla il film? Ecco la trama:

anteprima a Firenze gratuita cenerentola e gli 007 naniNel Paese delle Favole, tutto scorre liscio: Cenerentola si prepara al ballo, Raperonzolo porge la sua treccia al Principe dall'alto della torre e la Bella Addormentata sta per ricevere il fatidico bacio. Ma, quando tutto sembra pronto per il tradizionale "...E vissero per sempre felici e contenti", ecco l'imprevisto: il saggio Mago, garante dell'equilibrio tra Bene e Male, non fa in tempo a concedersi una vacanza che i suoi due assistenti pasticcioni Munk e Mambo perdono il controllo della situazione, lasciando che Frieda, Matrigna Cattiva, si impossessi dell'ambita bacchetta magica e tenti di rovinare l'happy ending. Occorrerà la determinazione di Cenerentola (Ella per gli amici, dall'inglese Cinderella) e di un team di "007 nani" perché questo non accada. Altro che stare ad aspettare il Principe Azzurro! Ella dovrà rinunciare al suo sogno romantico e concentrarsi su una strategia di successo per fermare l'avanzata di Frieda e ristabilire l'equilibrio tra Bene e Male. Con la collaborazione di Rick, lavapiatti di palazzo, e la strategia d'attacco dei popolari 7 nani, capaci di far impallidire il più audace degli 007, Ella mette insieme un improbabile ma efficace esercito e passa all'azione.

Nel cast originali le voci della strega e di Ella erano rispettivamente di Sigourney Weaver e Sarah Michelle Gellar. Mentre per l'aspetto fisico di Ella i disegnatori hanno ammesso di essersi ispirati ad Audrey Hepburn.
Sul minisito (inglese) oltre al trailer anche quache fun stuff (un giochino tanto semplice quanto maledetto nel catturarti), il classico "vesti l'avatar" e "spedisci un'e-card"e altre cosine del genere. Il sito in italiano (da vedere con IE) lo trovate qui:
http://www.cenerentolaegli007nani.it

Spettacoli a teatro

In questi giorni ci sono un paio di eventi teatrali che mi va di segnalare, visto che conosco chi li organizza / chi vi prende parte.
Il primo appuntamento è al Teatro Puccini: mercoledì 27 e giovedì 28 febbraio 2008 con "La Maschera": un viaggio lungo la storia (dalla Grecia, alla Roma imperiale, dalla Venezia del XVII secolo alla Commedia dell’Arte) attraverso l'uso di 48 maschere. Un viaggio raccontato, cantato, danzato. Molte di queste maschere sono realizzate da Duccio Barlucchi, autore e regista della Compagnia, nonchè fondatore del Teatro d'Almaviva (dove ho fatto 3 anni di improvvisazione teatrale).
Per info, Teatro d’Almaviva: (+39) 055 210720 – (+39) 334 2054 021 promo@teatrodalmaviva.com

Invece sabato 1 marzo alla Tenuta di San Vito in Fior di Selva (Montelupo Fiorentino) c'è una CENA SPETTACOLO con LORENZO IL MAGNIFICO. Mentre si banchetta allegramente si assisterà alla nascita, agli amori, agli scontri e crucci del grande Lorenzo. Alessandro Riccio e Silvia Paoli vestiranno i panni di tanti buffi personaggi per farci entrare nel mondo del Magnifico. Dello spettacolo Lorenzo Il magnifico ho già parlato in passato, come del suo simpatico interprete Alessandro Riccio (che sarà presente anche a Villa di Maiano con lo spettacolo sul cioccolato il prossimo 13 e 14 marzo, per info: fattoria@contemiarifulcis.it). Ecco qui il menù del banchetto:
Terrina di porco con lardo e cotto, Pappa al pomodoro della fantesca, Fusilli ricotta e pancetta alla Medici, Arista al lacte, Verdurame saltato, Panna cotta con cioccolatte
Inizio cena ore 20.30. Costo della serata (cena con spettacolo): 35,00 euro
Info e prenotazioni 0571/51.411 - 335/59.15.582 - 329/83.16.890

Stasera invece partono alla Flog i match di improvvisazione teatrale. Tutti i martedì fino al 15 aprile. Davvero divertenti. Costo 10 euro. Il martedì poi si parcheggia bene perchè a mezzanotte c'è il lavaggio strade.

E' in edicola il Corriere Fiorentino

Oggi è il gran giorno: esce il primo numero del Corriere Fiorentino. Dopo la presentazione al Verdi, c'era grande attesa.
Io sono andata in edicola e ho ricevuto la sorpresa di ricevere un sacchetto con alcuni gadgets (un lapis, una penna, un blocchetto di post it, un cappellino ma soprattutto un carnet di coupon per ricevere 1 copia gratuita per 1 settimana del Corriere). Non male a livello di marketing.
E come si pone questo nuovo giornale?
Beh direi che parte subito "alla grande" con un articolo sulla Truffa del sottopasso: Firenze Parcheggi in deficit per 1,5 milioni di euro.
"Quattro indagini per i lavori di costruzione del sottopasso alla Fortezza. La procura ipotizza il reato di truffa aggravata ai danni del Comune. Nel registro degli indagati anche l'ingegnere Vincenzo Di Nardo, presidente di Firenze Mobilità..."
E ancora un articolo di David Allegranti che ironizza sul sindaco ("un cinquantenne che non vuole invecchiare in giacca e camicia sbottonata, senza cravatta, col cellulare fico") che mira all'Europa.
E poi l'articolo sull'estate fiorentina che rischia di non decollare (Italia wave che se ne va, e l'autorizzazione non concessa al concerto di Vasco e a quello di Ligabue al Franchi).
All'interno delle 16 pagine, si prosegue con il contestato articolo del Sole 24 ore sul primato di Firenze in fatto di multe (contestato dall'assessore al bilancio).
Passando ad argomenti più "frivoli" un articolo che sottolinea come la movida fiorentina si stia spostando al margine delle telecamere della Ztl (articolo che fa il paio con quello di ieri de Il Firenze dei negozianti di via Goldoni che hanno dichiarata morta la zona da quando è arrivata la ztl), uno su Monicelli e poi le vicende di Mutu...
Insomma staremo a vedere se farà concorrenza o meno a La Repubblica, La Nazione o il Firenze. Intanto La Nazione ha lanciato una controcampagna di manifesti per la città.

Il coro delle lamentele

Finalmente qualcuno ascolterà le lamentele dei fiorentini...

'IL CORO DELLE LAMENTELE' ARRIVA A FIRENZE
Dai ritardi degli autobus, ai vicini rumorosi, al costo dei cinema: anche Firenze avrà il suo "Coro delle Lamentele", ovvero la possibilità per i cittadini di mettere 'in musica' le più comuni lagnanze quotidiane. L'iniziativa è promossa dall'associazione culturale STart con il contributo dell'assessorato alla Partecipazione del Comune di Firenze. L'iniziativa ironica è nata nel 2005 a Birmingham. In seguito al grandissimo successo dell'iniziativa gli artisti hanno creato il sito www.complaintschoir.org. Fino ad oggi hanno partecipato all'iniziativa 14 città in tutto il mondo. Di ogni coro viene realizzato un video da inserire sul sito. Firenze sarà la prima città italiana a partecipare a questo progetto.
Per realizzare il Coro occorre innanzitutto che i cittadini rispondano all'appello: ognuno può inviare una propria lamentela.
Per mantenere la dimensione ironica e leggera del progetto, le lamentele raccolte nella canzone spazieranno dai riferimenti alla città, a stati d'animo "esistenziali", dalle questioni importanti alle piccole lamentele legate al quotidiano anche più banale e personale.
Le lamentele devono essere inviate entro il 28 marzo 2008 all'indirizzo e-mail info@associazionestart.org oppure per posta a: Associazione culturale Start, Via San Lorenzo a Vigliano, 7 - 50021 Barberino Val d'Elsa. Oggetto da indicare: LAMENTELE. Segnalare un proprio recapito e-mail e/o telefonico. E' possibile 'lamentarsi' anche al numero 346/7460290. I cittadini verranno poi ricontattati per partecipare al Coro (il primo incontro si terrà il 2 aprile). Non sono richieste competenze musicali, la partecipazione è gratuita, con cibo e bevande per tutti durante le prove ed ogni partecipante riceverà una copia del video finale.

lunedì 25 febbraio 2008

Il Barrino in via Gioberti

Sabato sera sono andata a cena al Barrino, un ristorante semi nascosto in via Gioberti. Era il compleanno di Enrica e lei c'era già stata, io invece non l'avevo mai provato. Così ho accettato volentieri di provare un nuovo posto.

Il ristorante è carino, ben arredato, con piatti colorati, tutti diversi. La proprietaria Margherita si distingue per la gentilezza e il look (mi hanno colpito le scarpe dorate tacco 12 con le quali ha servito tutta la sera senza problemi di equilibrio!!!).
Visto che eravamo in anticipo sul tavolo, ci ha offerto un prosecchino. Oltre a lei, altre ragazze in sala (tutte donne e tutte gentili).
Appena seduti abbiamo guardato il menù, invitante.
Abbiamo optato per un antipasto misto e ci hanno portato di tutto: insalatina di cipolle e arance, affettati, crostini di fegatini e di pomodoro, fiori di zucca fritti ripieni con mozzarella e acciughe, insalatina di lonzino con cipolle e pepe rosa (vedi foto)..
Poi qualche primo: zuppa di farro, pici alla zucca gialla e sopressata, risotto all'ortica con granella di pistacchi (vedi foto). E poi il gran fritto misto di carne e verdure. Ottimo e purtroppo abbondante. Con patate fritte tagliate sottilissime a mano. Mi sono ammazzata.
Alla fine il dolce che "Icelord" (Roberto, il marito di Enrica), aveva fatto preparare a insaputa della festeggiata. Una torta al cioccolato a forma di cuore, che Margherita ha portato con la candelina accesa e le luci di sala spente, cantando tanti auguri a te.
Una scenetta davvero divertente soprattutto per l'imbarazzo di Enrica!!!

Durante la cena ho visto entrare alcune facce "note" e infatti poi abbiamo fatto mente locale. Era lo staff di "che ti metti?" o meglio scritta "Ketty metty" l'iniziativa semiseria della dj La Pina di Radio Deejay. Devo ringraziare la Pina che gentilmente si è prestata alla foto, mettendo in attesa l'interlocutore al cellulare. Troppo gentile! Era seduta in una tavolata piena di bei ragazzi fisicati che hanno fatto girare lo sguardo a più di qualche donna al ristorante (comprese le cameriere!).
E' buffo associare un volto a una voce sentita in radio. Anche se le sue foto si trovano sul sito di Radio Deejay, è sempre diverso trovarsi di fronte la persona in carne e ossa. Ho trovato il suo look ganzo (aveva un giubbotto o felpa verde che mi è piaciuto un sacco) e appropriato a un personaggio spumeggiante quale è lei. Mi ha fatto un'impressione positiva, simpatica. E tutto il tavolo si stava divertendo fra bottiglie di Chianti e bistecche.

Tornando al ristorante, visto che poi me lo chiedete sempre... come prezzi: antipasti da 6 a 12 euro, primi da 7 a 12 euro, contorni da 4 a 6 euro, dolci 7 euro. Hanno anche la bistecca alla Fiorentina, che mi dicono esser buona (e aveva un ottimo aspetto) a 4 euro l'etto. Il coperto 2 euro. Globalmente si mangia bene, il personale è più che gentile, il ristorante è carino.
Il conto.. beh essendo Firenze se uno mangia, spende. Noi abbiamo speso quasi 50 euro a testa (li per li mi stava per venire un collasso), ma in effetti abbiamo ordinato cibo per un reggimento.
Stando un po' attenti credo che il conto sarebbe più contenuto.

Il Barrino
Via Gioberti 71/r Firenze
tel. 055-660565

sabato 23 febbraio 2008

Pranzo in agriturismo fra cavalli e conigli

Oggi sono stata a pranzo da una signora mia amica, che ha un agriturismo vicino Firenze, dopo Pontassieve. Il posto è veramente in campagna, per arrivarci bisogna salire e girare e salire e l'ultimo tratto ti vengono a prendere con il fuoristrada perchè la strada è ridotta un po' male. Ma dopo tanta fatica vale la pena, non fosse altro che per la cucina di Gabriella.
Sono già stata a pranzo o a cena da lei con alcune amiche. E non c'è stata volta che non mi abbia sorpreso.
Ammiro la decisione sua e del marito di prendere una casa in mezzo a una vallata e provare ad aprire un agriturismo. Il marito, Franco, un uomo dalla risata allegra, si divide fra gli olivi, il campo, l'orto (mi ha raccontato di come amorevolmente "copre" la sua insalatina durante l'inverno) e gli animali: cavalli, conigli, galline...
Gabriella cura gli ospiti e li coccola con antipasti, primi piatti, carni, crostate e tutto ciò che la cucina toscana offre di buono.
Da un po' hanno deciso di aprire la ristorazione anche a chi non dorme lì e infatti mi ha detto che per Capodanno e Natale hanno fatto il pienone.

Stamani quando mi sono alzata e ho visto questo cielo velato mi è preso un po' male. Ho pensato "che peccato, chissà come sarebbe stato lassù con il sole". Avevo voglia di sole e natura. Comunque devo dire che appena arrivata ed entrata nella sala da pranzo, l'aroma di pompelmo mi ha aperto il cuore ( e pure un po' lo stomaco). Gabriella come sempre molto accogliente mi ha preparato un antipasto delizioso con insalatina di prosciutto e formaggio, crostini con fagioli (davvero buoni!) e bruschetta con il loro olio.
Poi ha servito i pici all'aglione che riprendono una ricetta senese (che mi devo far dire) e l'arista in cartoccio (se ho capito bene) sempre con insalatina. Per finire un dolce al cioccolato che avrebbe potuto fare concorrenza alla Torta Pistocchi.
Durante il pranzo mi hanno raccontato dei vari clienti: da quelli che dapprima scettici sono diventati poi clienti fedeli e tornano 2-3 volte l'anno, alle coppiette di ragazzi giovanissimi (18-20 anni) che sono spesso intimiditi ma poi si fanno "adottare" da Gabriella e Franco. Senza parlare degli australiani che fanno il tour Venezia - Pontassieve - Parigi o della signora che si è appuntata tutte le date dei compleanni e anniversari e regolarmente gli manda gli auguri!

Dopo pranzo Franco è andato a sellare i cavalli perchè stava arrivando una coppia credo da Milano per fare un giro a cavallo (si sono inventati una cosa davvero originale e carina come regalo di compleanno: 1 ora a cavallo in mezzo alla campagna toscana, Franco è istruttore).
Sono andata a salutarlo alla stalla e mi ha mostrato i conigli appena nati. L'odore della paglia e del concime mi ha fatto ricordare quando da bambina curiosavo nella fattoria della sorella di mia nonna. E andavo ad accarezzare i conigli di nascosto (ignara della loro fine, ma sarà per quello che oggi non mangio coniglio o lepre?).

Sono stata bene, avevo bisogno di rilassarmi un po' e godermi il sabato senza la frenesia del "shopping-parrucchiere-pulizie di casa-corri di qua, corri di là". E mentre scendevo da quelle curve pensavo... chissà se non hanno capito tutto loro.

Agriturismo Podere Le Pialle
(sia per dormire che per mangiare)
Podere Le Pialle Via di Galiga 20
50065 Doccia – Pontassieve (Firenze)
Telefono: +39.055.8361265 - cell. 333.9101404
E-mail: francopoderelepialle@interfree.it

venerdì 22 febbraio 2008

Weekend goloso: sagre delle frittelle

Dopo aver parlato di stelle, di musica, di traffico e di discoteche, non potevo non parlare degli appuntamenti golosi del weekend.
Direi che è il weekend delle frittelle! Ovunque sagre di frittelle e bomboloni.
A San Donato in Collina (Rignano sull'Arno, FI) la Sagra delle Frittelle. Sabato pomeriggio dalle ore 15 e domenica dalle ore 8.30 l'appuntamento è allo stand del Circolo Sms di San Donato in Collina. La sagra è rinomata per la qualità e quantità delle frittelle, preparate secondo i dettami delle ricette familiari. Le tradizionali frittelle di riso verranno servite con dell'ottimo vinsanto. Comune di Rignano sull'Arno - p.zza della Repubblica 1 (FI)
Tel.: 055 834781. Email: urp@comune.rignano-sullarno.fi.it
www.comune.rignano-sullarno.fi.it

Domenica 24 febbraio a Montespertoli (loc. Anselmo) Firenze: Sagra del Bombolone e delle frittelle.

Sabato 23 e domenica 24 febbraio Figline Valdarno (FI): Festa del Patrono San Biagio in Gaglianello con le immancabili degustazione di bomboloni, cenci e frittelle. Alla Parrocchia di San Biagio, piazza Don Binazzi, loc. San Biagio (vicino Figline Valdarno). La Festa si ripeterà anche nelle date: 8, 9, 15, 16 Marzo 2008. Comune di Figline Valdarno, tel. 055-9125213

Domenica 24 febbraio, Migliana di Cantagallo (PO): Sagra delle frittelle di farina dolce e del castagnaccio. Dalle 14.30 alle 19. Circolo della Misericordia: 0574-981739

Invece per gli amanti della ciccia:

A Fonteblanda, (Orbetello, Grosseto): Sagra della bistecca e della polenta, a cura dell'Associazione Sportiva Dilettanti. Comune di Orbetello: 0564-861111. Agenzia per il Turismo della Maremma: 0564 462611

Aulla, località Quercia (MS): Sagra del Chiodo di maiale, XXa edizione. Il chiodo di maiale è un prodotto tipico della Lunigiana: una salsiccia di maiale speziata e cotta nei tipici testi di terracotta scaldati direttamente sulla brace. Sabato cena dalle ore 19 - Domenica pranzo dalle ore 13, cena dalle ore 19. Info: Tel.: 0187 471399 - 328 7313248

guarda anche il post sulla sagra delle frittelle del Girone con le foto di Maria.

Dance, music e altro

Ho ricevuto la mail di un ragazzo che organizza - ehm - diciamo eventi. A essere sincera non ho ben capito di cosa si tratti, ma visto che amo essere aperta a cose nuove, la segnalo. Io purtroppo non posso andarci ma se qualcuno vuol fare un salto.
La r-evolution night presenta: Electroclash! il sound elettronico nato dalla New Wave, dal Punk, dalla Dance Music e dall' Electropop anni '80. L'uso esasperato di drum machine e linee di sintetizzatori esaltano il movimento plastico e "sintetico" del corpo e della mente.
Sabrina Mazzuoli e Valentina Sorgi: scattoso, impersonale, la ricerca della posizione del corpo nello spazio

Lapo: il circo in banco

Dj Gustavo Lapasta: la sua spinta esasperata, elettrica, sintetica, uno shock per corpo e mente e Video art

Giulia Castagnoli e Erna Dallona: il freddo colore della luce al neon crea l'atmosfera, ritorno al passato.
Entrata libera. Per info, domande e richieste Alessandro 3486040016
Il posto è il privè del Red Passion (ex sottosopra) di cui ho già parlato in passato.

Segnalo anche una festa anni '70 al Costes (al quale non sono mai andata!). Non ho idea di come sia, ma se qualcuno ha voglia di ballare e ama quel tipo di musica... Sabato 23 febbraio, costo 20 euro senza lista, in lista 13. L'età è intorno ai 30. Per info e liste: Sonia: 339/2470346.

SoS turisti a Firenze: ristoranti e aperitivi

Ecco l'ennesima mail. Se continua così apro un servizio informazioni :)

Abbiamo scoperto il tuo blog dal quale abbiamo preso buoni spunti...
Noi saremo a Firenze l'ultimo weeekend di febbraio. Ci consigli un posto dove poter mangiare alla toscana (o fiorentina) che non siano turistici (leggi "il latini") tenendo conto che vorremmo goderci una buona "bistecca" e che siamo a piedi? La nostra idea è di poter mangiare dove mangiano i fiorentini.
Sai dirci qualcosa riguardo: Cocò Lezzone, Antico Ristoro di' Cambi....??? (dell'Osteria di Giovanni abbiamo visto che ne hai parlato bene...)
Ci dai anche qualche consiglio su dei locali per un buon aperitivo?
In attesa del tuo "soccorso" ti salutiamo.
Ernesto e Antonella

Allora di bistecche alla fiorentina abbiamo parlato in tante occasioni, visto che siete a piedi non posso mandarvi da Padellina nel Chianti. Ma potete andare senza problemi da Perseus,
da Giovanni,
da Mamma Gina,
alla Vecchia Bettola,
da Marione
All'antico ristoro di' Cambi è una vita che non vado e non ricordo da chi, ho recentemente ricevuto pareri discordanti. Coco Lezzone invece sapevo che era buono ma turistico. Non posso dirti di più non essendoci stata. Ti dico solo che sul sito del New York Times scrivono:
The place is popular with local intellectuals, journalists, and the city soccer team

Per mangiare toscano potete guardare fra quelle indicate in "trattorie toscane" e allo stesso modo per sapere degli aperitivi ti consiglio di spulciare nella sezione aperitivi. Se siete in centro potete scegliere fra lo Slowly (un po' caro ma bell'ambiente) e Noir (ottima posizione). Alla Fortezza da Basso c'è il Porfirio (8 euro l'analcolico, ma buffet di gran qualità), in San Niccolò ci sono lo Zoe (universitario) il Negroni (over 35) il Rifrullo (ricco la domenica, normale gli altri giorni)...
Poi fatemi sapere eh!

Jazz, relax yourself

Per gli amanti della musica dal vivo, oltre agli ottimi post di Davide sulla musica live di Firenze e di Martin sulla musica jazz in Toscana su alcuni appuntamenti musicali di Firenze e dintorni, volevo sottolineare due eventi.

Questa sera comincia "JAZZ. RELAX YOURSELF" organizzata dal Quartiere 2. Sono 4 appuntamenti con il jazz, tutti ad ingresso libero con inizio alle 21,15 al Teatro Le Laudi (in via Leonardo Da Vinci 2 /r). Oggi sul palco: "The elegant gipsy quartet" con Marco Poggiolesi alla chitarra, Vieri Sturini alla chitarra, Tommaso Tarani al flauto e Palo Casu.

I prossimi appuntamenti saranno venerdì 29 febbraio (band "Etno Mode", con Andrea Coppini sax, Giovanni Cifariello chitarra, Filippo Pedol contrabbasso, Walter Paoli batteria), venerdì 7 marzo ("4tetto acustico", con Alessandro Di Puccio percussioni, Jacopo Martini chitarra acustica, Mirko Mariottini clarinetto, Nicola Vernuccio contrabbasso), giovedì 14 marzo ("Maria Loscierbo Quartet", con Maria Loscierbo voce, Antonio Figura piano, Mirko Ambrogini contrabbasso, Marco Barsanti batteria)

Invece alla Flog (via Mercati 24) sempre stasera Taranta Nait, doppio concerto con RADIODERVISH + ANTIDOTUM TARANTULAE.
Chi sono i RadioDervish? Nati a Bari nel 1997 dall’incontro tra Nabil SALAMEH e Michele LOBACCARO, il gruppo RADIO DERVISH è un laboratorio sonoro in cui le differenze culturali diventano varchi e passaggi tra Oriente e Occidente. I testi, cantati in arabo, italiano, inglese e francese, affondano le radici sia nella tradizione araba che nella musica d’autore italiana, con arrangiamenti originali. Presentano il loro ultimo album prodotto da Franco Battiato che ha creduto in loro così come precedentemente hanno fatto i CSI, Jovanotti, Nicola Piovani, Noa, Steward Copeland. Segue POPOLAR DANZEHALL con MISTERFERRI Dj. Apertura ore 21.30 INGRESSO € 8 / 5 rid. se volete ascoltare un pezzo dei Radiodervish o vedere qualche video>>

giovedì 21 febbraio 2008

Corso di Astronomia

Per chi ama le stelle al QUARTIERE 2 è possibile iscriversi a un corso di astronomia, per imparare a osservare e conoscere la volta celeste.
Per chi si sente attratto da stelle, comete e pianeti e vuole lasciarsi avvolgere dal fascino della volta celeste e violarne gli aspetti più nascosti, arriva un corso di astronomia promosso dal Quartiere 2 e curato dalla Società Astronomica Fiorentina. Si tratta in tutto di 4 conferenze più una visita facoltativa al Planetario che si terranno a Villa Arrivabene, piazza Alberti 1a, dal 10 marzo al 14 aprile, il lunedì alle 21,30.
Il costo di partecipazione 39,50 euro comprensivo di adesione alla Società Astronomica.
Il programma prevede l’apprendimento delle tecniche di osservazione, l’inventario del sistema solare e della Via Lattea, gli oggetti osservabili a occhio nudo e con il binocolo, l’osservazione del cielo simulato nelle quattro stagioni.
Info e iscrizioni, ufficio cultura, Villa Arrivabene, da lunedì a sabato ore 9-13, martedì e giovedì anche 15-17, tel. 055 2767828

Controlli e multe a Firenze

Dopo il raid di multe (mi pare un migliaio in 10 giorni) legate all'uso di cellulari alla guida e mancanza di cinture, anche per i passeggeri dietro (per una volta sono daccordo, anche se mi fa un po' sorridere la motivazione che spinge questo genere di interventi), questa volta la Polizia Municipale di Firenze torna a prendere d'assalto chi guida ubriaco.
Da venerdì 22 febbraio una nuova campagna contro l'abuso di alcol, grazie a un potentissimo strumento che viene dalla Germania

Si chiama Alcoquant ed è il nuovo strumento made in Germany che la Polizia Municipale utilizzerà in caso di incidente stradale per rilevare se il conducente è in stato di ebbrezza. L'apparecchio, ultimo ritrovato in campo tecnologico, è stato presentato dall'assessore alla sicurezza e vivibilità urbana e dal comandante della Polizia Municipale Alessandro Bartolini nell'ambito del lancio della nuova campagna di sicurezza stradale mirata appunto all'abuso di alcol. Dal punto di vista pratico, l'Alcoquant è molto semplice da utilizzare: basta far parlare la persona di fronte all'apparecchio, delle dimensione della cornetta di un telefono, per rilevare la presenza della quantità di alcol tale da far scattare la sanzione (0,50 microgrammi per litro)

Bravi! finalmente! bene! peccato che...

Quindi, venerdì 22 febbraio gli agenti di Polizia Municipale saranno all'uscita dello Space Electronic per informare i clienti dei rischi che si corre nel mettersi al volante ubriachi e per sottoporli all'alcol test individuale.

Lo Space? ma non è la discoteca per stranieri? quella in via della Scala? quanti fiorentini ci vanno? e soprattutto chi mai ci va in macchina dato che è praticamente impossibile parcheggiare? mmhh.. mi auguro di cuore che si appostino anche in altri luoghi. Comunque dai siamo ottimisti, è un inizio.
Anche perchè se è vero che

Firenze ha un primato tutt'altro che invidiabile: ovvero il 3,7% degli incidenti è causato dalla guida in stato di ebbrezza a fronte di una media nazionale del 2%.

E' giusto fare qualcosa.

mercoledì 20 febbraio 2008

Danza in fiera, Firenze regala le chiavi della città a Carla Fracci

Domani si inaugura Danza In Fiera alla Fortezza: 4 giorni di eventi, stage, balletti, corsi, lezioni dedicati alla danza. Di qualsiasi forma e tipo. Dal tango argentino all'hip hop, dal balletto classico alle danze country americane. Intorno ai corsi e spettacoli: espositori, casting, concorsi e tanto altro. Molti eventi anche per bambini.
Danza in Fiera dal 21 al 24 febbraio 2008
Giovedi 21 dalle 15 alle 21
Venerdi e Sabato dalle 10 alle 21
Domenica dalle 10 alle 20
costo ingresso danza in fiera: 15 euro.

Per l'occasione domani verranno date le chiavi della città a Carla Fracci, una delle più grandi ballerine di tutti i tempi (se non la più grande). A chi si chiede cosa abbia di tanto speciale Carla Fracci, consiglio di guardarsi alcuni video su youtube. Resterà incantato.



martedì 19 febbraio 2008

Aiutare cani abbandonati a Firenze (e non solo)

aiutare i canili di FirenzeHo saputo di questo appello. Lo pubblico volentieri. Penso che tanta gente avrebbe voglia di aiutare ma non ha tempo.
Questa volta il tipo di aiuto richiesto è diverso: all'Oipa di Firenze cercano persone che possano aiutare nella gestione del sito (ad esempio aggiornando le pagine del blog delle adozioni) o che possano contribuire nell'organizzazione di piccoli eventi.
Insomma se amate gli animali, soprattutto i cani, ma non avete mai avuto il coraggio di avvicinarvi a un canile per vari motivi (igienici, di tempo, paura di affezionarsi, lontananza) forse stavolta potete fare qualcosa.
Per tutti gli altri, ignorate il post.
Poi se qualcuno decidesse di adottare un cane... sarebbe fantastico!

ecco l'annuncio:

Stiamo cercando persone motivate, affidabili e naturalmente animaliste, che ci possano dare un aiuto nelle nostre attività come sezione Oipa di Firenze. Purtroppo siamo in pochi e non ce la facciamo a far fronte a tutti gli impegni ed è quindi fondamentale, per aiutare i pelosi in difficoltà, riuscire a trovare volontari che siano disposti a darci una mano. Anche poco può fare la differenza, un piccolo gesto potrebbe voler dire un bel passo avanti.
Cerchiamo qualcuno che ci aiuti a :
- Aggiornare la sezione internet 'adozioni' del nostro sito www.oipafirenze.it, dove ci sono moltissimi animali da adottare. Gli animali (per lo più cani) trovati nei modi e posti più assurdi, in genere vengono sterilizzati e vaccinati. Dopodichè si pubblica la foto, la descrizione del carattere e l'annuncio sperando che qualche anima pia decida di adottarli.
-
Organizzazione mercatini e stand informativi in giro per la città, per raccogliere fondi per canili e rifugi in difficoltà
- Girare gli appelli che ogni giorno riceviamo
- Raccogliere materiale per mercatini di beneficenza
- Darci consigli, idee e suggerimenti

Insomma di cose da fare ce ne sono a centinaia, ma mancano i volontari!!
Se vuoi darci una mano e vuoi entrare a far parte del nostro gruppo scrivici subito per maggiori informazioni, aspettiamo te!!
EMILIANO
firenze@oipaitalia.com
CLAUDIA
vice-firenze@oipaitalia.com

Lancio del Corriere Fiorentino

Ieri sera (luned' 18 febbraio 2008) sono stata al Teatro Verdi per la presentazione del Corriere Fiorentino.
beppe servegnini presenta a Firenze il nuovo corriere fiorentinoSono arrivata alle 20 ed era già tutto strapieno. Neppure loro - hanno ammesso - si aspettavano una tale affluenza.
Mi sono seduta su un palchetto in alto e ho ascoltato i mega boss della Rcs: tutti uomini e tutti con i capelli grigi (e poi si chiedono perchè l'informazione stampata non riesce a stare dietro al web) parlare di questo nuovo giornale locale, che verrà allegato al Corriere della Sera.
16 pagine tutte a colori su Firenze e la Toscana, in edicola dal 26 febbraio. Il lunedì invece previsto un numero monotematico, dedicato allo sport e in particolare alla Fiorentina (e infatti lo tingono di viola).

Hanno ambizioni forti: offrire una informazione diversa, più completa, corretta, pluralista, meno politica, innovativa... insomma tante belle parole.
Lo faranno davvero?
Io - per parte mia - staro' attenta al lato Internet (visto che sulla politica o sullo sport non sono competente). Promettono di dialogare con i lettori anche se non li ho sentiti rammentare nessuno degli strumenti web 2.0 (blog, wiki, forum, social networks o altro). Al massimo hanno citato il mobile e gli sms grazie alla presenza, nel gruppo Rcs, di Dada.

paolo ermini neo direttore del corriere fiorentinoMi è rimasto simpatico Paolo Ermini (qui in foto), il neo direttore, che di fronte al Sindaco seduto in prima fila, alla precisa domanda di un collega: "Come avresti gestito l'informazione sulla tramvia?" ha risposto "sono contento di essermela scampata!" e ha poi ammesso di averci capito poco su tutta la questione, tanto che non avrebbe saputo dire se era contrario o favorevole.
Fra i tanti discorsi, bello che si siano ricordati di Terzani, della Fallaci e di Montanelli. I GRANDI GIORNALISTI del passato.

Mi è piaciuto anche il discorso su Firenze non più da vedersi ancorata al passato e chiusa nelle mura. Chissà se riusciranno davvero a raccontare una Firenze diversa, moderna. E magari meno politica.

Nella platea strapiena (bello il Verdi così) tanti i personaggi noti. Ho sentito che c'era Prandelli con Pazzini e Monteolivo ma non saprei dire visto che non li saprei riconoscere. E se non c'era Enrica non mi sarei neppure accorta del trio: Irene Grandi (bassa ma veramente carina), Panariello (con tanto di occhiali "specchiati"), Masini.
Io nel mio piccolo ho incontrato amici di vecchia data, colleghi di Scienze della Comunicazione, "colleghi" di altri media e facce note.

Dopo i discorsi seri e un concerto dell'orchestra dei ragazzi della scuola di musica di Fiesole, c'è stato l'assalto al Buffet (che sono riuscita a fotografare un attimo prima). Le solite scene... rese ancora più surreali dal contrasto "cameriere con i guanti bianchi - totale mancanza di piattini". In effetti in un tavolo qualche piattino c'era, ma nella maggior parte dei tavoli no e quindi le persone arraffavano con le mani direttamente le fette di prosciutto o finocchiona dai vassoi. E non c'era età, classe sociale, professione che tenesse... le scene all'arrembaggio erano comuni a tutti (sob). Qualche cameriere ci provava a servirti un crostino su un tovagliolino ma dopo un po' tutti avevano le mani piene (e unte) di prosciutto e formaggio.

Stamani non ho visto nessuno della concorrenza parlarne. Chissà se hanno paura o se sono convinti che non avrà successo. Io staro' a guardare. Sono molto curiosa di vedere cosa faranno.

Castello di Lamole con le canzoni di Marasco

Mi è arrivata una recensione da Michela, il posto sembra carino e la descrizione invitante. Grazie Miki!

Come stai? ieri sera sono andata a cena in un posticino incantevole che ti segnalo.
E' a Lamole - Greve in Chianti (passato Vignamaggio)
Si chiama AIA DEI CANTI e lo ha messo su Riccardo Marasco e si trova all'interno di un piccolo Borgo tutto rimesso che funziona anche da agriturismo... tutto il complesso si chiama Castello di Lamole (Via di Lamole - Greve in Chianti www.castellodilamole.it; info@castellodilamole.it Tel. 055.630498)
Praticamente mangi e, o durante la cena o dopo cena, Riccardo Marasco arriva con la sua fantastica e inimitabile chitarra e ti canta i suoi stornelli... dall'alluvione, a Teresina.... a un fantastico e nostalgico stornello sull'orgoglio di esser FIORENTINO e sulla Firenze bottegaia di tanti anni fa.
Abbiamo mangiato il classico antipasto toscano con affettati e crostini; tagliatelle al cinghiale e gnocchetti alle verdure, arista in crosta con spinaci e costine di agnello arrosto. E per finire una fenomenale tortina al cioccolato che si squagliava in bocca.
D'estate deve essere veramente bello perchè hanno una splendida terrazzina immersa nel verde dove puoi mangiare al fresco.

Grazie Miki ci andro'.

lunedì 18 febbraio 2008

Turista tedesco: suggerimenti..

Mi scrive Felix (credo sia tedesco) con un italiano un po' stentato ma tutto sommato corretto. E' così simpatico che ho deciso di non cambiare le parole. Qualcuno di voi ha capito quali sono i 2 posti di cui parla? E ha voglia di consigliargli una trattoria non turistica?

Ciao,
il blog mi piace molto, veramente grande! Abitavo a Firenze da 08/2005 a 06/2006 e quando leggo il tuo blog e come descrivi tutti i posti e locali... mi ricordo di tutti i momenti felice.
Ero spesso al Colle Bereto, il looneys, Kitsch, a volte nel Art Cafe o nel Jazzclub (ma troppi americani) eccetera eccetera. La prossima volta sarò a Firenze in marzo (spero) e ho già fatto un listino con i posti che ho travato sul tuo blog e che voglio vedere. (Ci sono tanti che non ho visto mai).
Hai un consiglio dove io possa andare per trovare una osteria o trattoria carina e "genuio". Sai... senza le frotte di turisti, qualcosa tranquillo, "familiare". Può essere anche un po' fuori di Firenze...

Al fine forse una "dritta" di me (ma sicuramente lo conosci). E' veramente niente speciale ma secondo me specialmente perciò è simpatico. Inoltre e quasi nel centro, non è caro, non è così turistico e nell'estate si può anche sedere fuori...
Il cafe - non mi ricordo il nome - all'angolo via Ghibbelina/de macci.

E una domanda, mi ricordo che c'era un cafe e passitcceria a Settignano.
Era la "strada principale" ma non so di più perché ero lì a piedi e sono venuto da Fiesole :-) Sono andato un po in lungo e in largo. Se lo conosessi potresti scrivermi l'indirizzo? Grande asortimento di the, e l'ambiente è un po tipo cafe austriaco, in un senso... con legno e... non posso descriverlo.

Communque, spero che si capisce ancora il mio Italiano,
saluti
Felix

Cosa fare questa settimana

Stasera c'è il lancio del nuovo Corriere Fiorentino. Grande attesa per questo nuovo giornale a Firenze. Come sarà? Domani vi diro' com'era la presentazione.
Intanto ecco alcuni eventi di questa settimana.
Mercoledì 20 febbraio potete scegliere fra una cena medievale e una tailandese.
La Compagnia Storica Lupo Rosso e gli Sbandieratori della Signoria di Firenze organizzano la 2a edizione della cena medievale: combattimenti all'arma bianca, numeri di giocoleria e giullaria, danze ed esibizioni con le bandiere, uno spaccato di vita medievale con doganieri, mercanti, armigeri, streghe e predicatori che animeranno la serata. Il menù, a sorpresa, comprenderà molte portate. E ad ogni partecipate sarà dato un ricordo della serata. Cena medievale ore 19:30 presso il Circolo Andrea del Sarto, via L. Manara, 12
Costo 30 euro Info e prenotazioni: 340/6030988

oppure
Cena tailandese presso il Rifrullo, via San Niccolo 55/r.
Antipasto
-Polpette di pesce con verdure
-Sarde fritte con crosta di panco, peperoncino e salsa di avocado
Primi
-Zuppa di verdure uova e pollo
-Riso giallo con salsa di Raita
Secondi
-Chicken Tikka con riso rosso
Dolce
-Wattalapan (crem caramel con latte di cocco e zucchero di palma)
Compreso vino o birra, acqua e caffè 28 euro. Per info: info@ilrifrullo.com

Mentre venerdì potete scegliere fra un party anni '80 o una cena di beneficienza.

Venerdì 22 febbraio
Festa il Tempo delle mele al Siddharta (Via Traversa Pistoiese 83 PRATO)
Il locale è composto di 2 sale: in una verrà messa musica anni 70 80 nell'altra musica anni 90. Accessori e/o abbigliamento a tema non sono obbligatori ma sono GRADITISSIMI. Ecco qualche suggerimento.
Tempo delle Mele the Movie: sbizzarritevi tra pattini a rotelle e cuffiette rosa...
Variazioni sul tema MELA: Biancaneve, la Strega e la mela Avvelenata, il bruco e la Mela, Adamo ed Eva, l'Altra Metà della Mela...
Il costo è 10 euro (+ 2 euro di prevendita). per info: guiriolandia @ yahoo.it

Sempre venerdì 22 febbraio, a Rigutino, provincia di Arezzo, c'è la serata a favore dell'associazione piccole stelle per lo sviluppo delle cure neonatali. La serata prevede aperitivo, cena e asta di oggetti d'arte, il costo dovrebbe essere sui 30 euro: tutto il ricavato è a favore dell'associazione. Per info: cell. 345/2516717 o uff.stampa.planetari@tiscali.it


Infine: sono ancora aperte le iscrizioni per MINIABETONISSIMO, la gara di sci per bambini di tutta Italia, che si terrà domenica 24 febbraio all'Abetone.

Tramvia: Firenze spaccata in due.

Me lo immaginavo, già a leggere i pochi commenti su questo blog mi ero fatta l'idea. Firenze è divisa in due: fra chi vuole la tramvia e chi non la vuole. O quantomeno non la vuole a queste condizioni (parlando con molti mi sono resa conto che non è che siano contrari al mezzo in sè ma a come è gestita).
E chi per protesta non è andato neppure a votare. E infatti: su oltre 315.000 aventi diritto, sono andati a votare 124.000 persone.
Cosa ha prevalso? Il "si" che sarebbe no. Soprattutto per la linea 2 (quella che dovrebbe passare dal Duomo), ma di poco.
Nel centro storico quasi nessuno è andato a votare (non gli importa?) mentre i seggi sono stati presi d'assalto in viale Europa, a Campo di Marte, a Gavinana e a Novoli. Leggo che fra i favorevoli c'erano Pieraccioni e Carlo Conti, fra i contrari Sgarbi e Zeffirelli.
Ora che Firenze è divisa in due e si è espressa, cosa succederà?

E a Firenze è arrivato anche Graziano Cecchini (quello che ha dipinto di rosso la Fontana di Trevi e fatto rotolare le palline da Trinità dei Monti, Piazza di Spagna): 4 ragazze nude ma dipinte si aggiravano alle Giubbe Rosse, storico ritrovo dei futuristi del primi del '900. E' questa la sua "performance" per protestare contro il progetto di tramvia a Firenze.

domenica 17 febbraio 2008

Gustapanino

Questa sera avevo fissato con Supersimo per andare a una inaugurazione-aperitivo-evento mondano... ma una volta che ci siamo trovate alla libreria Edison (a proposito, ma vista la coda che c'è perchè non aprono una seconda cassa? non so quante persone ho visto abbandonare la fila arrabbiate) ci siamo dette: perchè andare a un aperitivo dove non mangeremo nulla e ci sarà magari gente che con noi non c'entra niente? meglio trovarci un posticino dove mangiare qualcosa e raccontarci le nostre cose in tutta tranquillità.
Dove andiamo, dove non andiamo, alla fine mi sono ricordata di un posto che avevo notato in Santo Spirito, proprio di fronte alla facciata della chiesa (da poco restituita a splendore). Il nome GUSTAPANINO può trarre in inganno: non fanno solo panini.
Noi non avevamo prenotato e temevo di dover aspettare chissà quanto o addirittura non potermi sedere, invece sono stati molto carini: mentre aspettavamo (una decina di minuti) ci hanno offerto un aperitivo (un prosecchino).
L'osteria è minuscola: saranno 23 massimo 24 coperti. Per lo più occupati da turisti. Ma è carino.
Appena entrati c'è una vetrina con affettati e condimenti per panini e piadine, nell'altra stanza, i tavolini sono tutti uno attaccato all'altro, ma con una bella atmosfera. Quella da trattoria toscana che tanto piace ai turisti, ma che non disgarba neppure a noi fiorentini.
Il menù è corto ma abbastanza sfizioso. Ha qualche specialità calabrese, come la nduja (credo che forse qualcuno dei proprietari sia calabrese di origine) ma per il resto è toscano.
E infatti io e supersimo siamo andate sul classico dei classici: la ribollita. E prima un tagliere di affettati e pecorino. Solo sul bere abbiamo deviato dalla Toscana (non se può più del Chianti!) e ci siamo buttate su 2 bicchieri di Nero d'Avola (niente male).
L'atmosfera è carina, i camerieri simpatici (a noi ci ha servite un ragazzo che è anche architetto, era molto gentile: strano per Firenze!).
I prezzi variabili: l'antipasto l'ho trovato un po' caro (8 euro) anche se ben presentato e composto di cose buone, le ribollite tutto sommato economiche (6 euro). Il vino 4 euro. Il coperto 2 euro (questo secondo me è un po' caro, ma si sa, purtroppo siamo a Firenze).
La ribollita mi è piaciuta, anche se mi sono ustionata il palato (troppa fame?)
Globalmente lo potrei consigliare per mangiare qualcosa di sfizioso senza spendere tanto. Io penso di tornare a provare la zuppa di farro con porcini. Ma è una soluzione anche per chi vuole gustare un panino a tarda notte... se andate per cena vi consiglio di prenotare perchè è davvero minuscolo (d'estate forse un po' più grande grazie ai tavolini fuori). E' bello (ri)scoprire questi ristorantini a Firenze.

Gustapanino
Enopaninoteca Via de' Michelozzi 13/R (Piazza santo Spirito)
tel. 3339202673

venerdì 15 febbraio 2008

Sushi and love

sushi e sashimiIeri sera con un gruppetto di amici sono tornata al Porfirio a mangiare il sushi. E' stata una serata piacevole, le cameriere erano incredibilmente gentili e il mio amico Roberto da Siena addirittura ne ha riconosciuta una: amica di couchsurfing (se non sapete cos'è date un occhio al sito)!
Intorno a noi coppiette, e la musica tutta la sera a tema: "dammi il tuo amore" "je t'aime moi non plus" "your song" e persino Tiziano Ferro!!!
Nota: non è niente male nemmeno l'aperitivo. Sfizioso. Ho appena assaggiato 2 crostini perchè non volevo sciuparmi l'appetito, ma il buffet era invitante. Poche cose ma buone. Certo un analcolico 8 euro non si puo' definire economico. In ogni caso il cibo era ottimo.
Fra l'altro in teoria avremmo voluto fare un aperitivo nei dintorni della Fortezza, ma il Flor era chiuso (lavori?) e il Decameron ha chiuso del tutto, lasciando il posto a un nuovo ristorante: Il Clarinetto.
Comunque il sushi di Satosan non delude mai e neppure il buon Grillo, vino bianco siciliano. E una grande sorpresa il cheesecake che ha presto Enrica. Notevole.

Vedi anche il video di Sato che sminuzza il pesce o le recensioni degli altri ristoranti giapponesi di Firenze.

M'illumino di meno

m'illumino di meno a FirenzeAnche Firenze aderisce all'iniziativa ecologica di oggi.
Palazzo Vecchio non sarà illuminato per 7 ore (dalle 19 alle 2 di notte): verrà spenta l'illuminazione del camminamento di ronda coperto, quello scoperto e la Torre di Arnolfo.
l'accensione delle luci a circuito variabile della città (ovvero il 45 per cento dell'illuminazione cittadina) verrà ritardata di circa 15 minuti consentendo un risparmio di circa 800 kwh.
15 minuti di buio per piazzale Michelangelo dove alle 18,50 verranno spenti i candelabri e la statua del David con un risparmio di 2,5 kW.

Alle 18.50 invece l'inaugurazione dell'illuminazione del giardino di via Fabrizio De Andrè vicino al Saschall con un sistema innovativo di risparmio di luce. All'inaugurazione parteciperà anche il cantante Marco Masini (!) insieme all'assessore all'ambiente del Comune. Il giardino De Andrè che verrà acceso è servito da 13 proiettori a led della potenza di 60 Watt e un proiettore con lampada ad alogenuri da 100 Watt. L'emissione luminosa complessiva è di 71.100 lumen ed è il primo giardino a Firenze che utilizza questo sistema di illuminazione a led che consente di risparmiare il 30 per cento in meno rispetto ad ogni fonte luminosa a parità di luce.

Continuano anche le iniziative delle settimana dedicata al risparmio energetico con la distribuzione di lampadine a basso consumo e riduttori di flusso presso lo Sportello EcoEquo al Parterre e la proiezione del film-documentario sui cambiamenti climatici 'Una scomoda verità' di Davis Guggenheim e Al Gore (21,30 Cinema Castello via Reginaldo Giuliani 374), che ha ricevuto il premio Nobel per la pace 2007.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...